Keystone/foto d'archivio
+3
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
SERIE A
4 ore
Super-Gervinho oro di Parma
Doppietta dell’ivoriano e i Ducali sprintano.
COPPA SVIZZERA
5 ore
Poca grinta, poca gloria: Ambrì eliminato
Dragoni più incisivi; i biancoblù sono caduti 1-2 alla Valascia.
BUENOS AIRES
7 ore
Premonitore e (un po') macabro, spunta l’ultimo audio di Maradona
Diego ha contattato il compagno della sua ex.
SUPER LEAGUE
9 ore
Tegola Sion: Hoarau ai box fino a fine anno
L'attaccante 36enne si è infortunato a una coscia e salterà sette partite
BASKET
10 ore
Svizzera, niente bis
La nazionale elvetica, pur giocando bene, è stata sconfitta dalla Georgia per 91-84.
ARGENTINA
11 ore
«Maradona aveva battuto la testa a terra, ma nessuno l'ha portato in ospedale»
L'avvocato dell'infermiera che si occupava di Diego: «Rimasto chiuso nella sua stanza tre giorni».
HCL
12 ore
Covid-19: seconda quarantena per il Lugano
Diversi giocatori bianconeri sono risultati positivi al coronavirus. Le prossime tre partite sono state rinviate.
SUPER LEAGUE
14 ore
Il Lugano continua a correre e... non si ferma più
In questa stagione i bianconeri hanno colto otto risultati utili consecutivi: quattro vittorie e quattro pareggi
SCI ALPINO
17 ore
Marc Gisin appende gli sci al chiodo
L'elvetico ha deciso di ritirarsi all'età di 32 anni.
HCAP - COPPA SVIZZERA
17 ore
Ambrì, in palio c'è la semifinale
La formazione leventinese sfiderà il Friborgo alla Valascia per il penultimo atto della coppa nazionale
FORMULA 1
18 ore
Grosjean, il giorno dopo
Le condizioni del pilota, protagonista di un incidente pauroso, non preoccupano.
HCL - L'ANALISI
20 ore
Bienne & Zurigo: weekend da zero punti per il Lugano
I bianconeri sono stati sopraffatti in casa dai Lions e in trasferta dai seelanders
CARNET NOIR
1 gior
Il calcio piange Papa Bouba Diop: aveva 42 anni
Nella sua carriera il centrocampista senegalese ha militato anche nello Xamax e nel Grasshoppers
NATIONAL LEAGUE
31.10.2019 - 07:010
Aggiornamento : 17:48

«A Bienne ci si diverte, siamo pronti per un weekend tutto ticinese»

Jason Fuchs, autore del gol decisivo contro i Lions (fermati dopo 6 vittorie) si prepara alle sfide con Ambrì e Lugano: «Dobbiamo migliorare a livello mentale. Künzle? Lo abbiamo lasciato tranquillo»

BIENNE - Protagonista nello scontro al vertice con lo Zurigo, Jason Fuchs ha fornito un assist e messo la firma sul gol-vittoria che martedì ha fermato la marcia dei Lions, finiti ko dopo una striscia di sei vittorie tra campionato e Coppa. Il suo lampo all’overtime, il decisivo 4-3, ha permesso al Bienne di consolidare il secondo posto, con 32 punti in 18 giornate.

«L’inizio di stagione è stato sicuramente positivo, ma sappiamo che c’è ancora margine di miglioramento - esordisce proprio Jason Fuchs, autore sin qui di 4 gol e 4 assist in 15 partite - È un campionato molto serrato e siamo contenti di trovarci al secondo posto, ma in alcune partite abbiamo gettato dei punti alle ortiche».

Ottimi contro le squadre “di vertice”, a volte un po’ distratti contro le altre.
«Proprio così. Ci siamo fatti sorprendere due volte dal Rapperswil e, questa settimana, anche dal Langnau. Contro le cosiddette grandi abbiamo invece fatto benissimo, vincendo due volte con lo Zugo ma pure con Losanna e per ultimo lo Zurigo. Questo vuol dire che dobbiamo ancora migliorare sotto l’aspetto mentale, riuscendo a tenere sempre alta la tensione. Ora cerchiamo anche una certa continuità, da 4-5 partite non riusciamo ad ottenere due vittorie consecutive: anche per il morale sarebbe importante inanellare un bel filotto di risultati».

Rispetto alla scorsa stagione, finita a gara-7 delle semifinali contro il Berna (futuro campione), il Bienne ha cambiato poco. I Seelanders puntano in alto…
«È normale dopo le ultime annate. Sappiamo di avere le potenzialità per fare una bella regular season e giocarci le nostre chance nei playoff. Il campionato sarà lungo ed equilibrato, ma abbiamo un gruppo che può andare lontano. Rispetto allo scorso anno ci siamo anche un po’ rinforzati».

A livello personale come sta andando?
«Ho saltato le prime tre partite, poi ho iniziato col piede giusto. Come nelle ultime stagioni ho spazio in powerplay e mi diverto: sta andando tutto bene. È bello giocare in questa squadra, andiamo agli allenamenti e alle partite sempre col sorriso. Questo rende tutto molto più semplice. Giostriamo con 4 linee che giocano con regolarità, mettendo sul ghiaccio un bel ritmo».

Il vostro prossimo avversario si chiama Ambrì. Nelle ultime stagioni siete stati la bestia nera dei biancoblù…
«Lo siamo stati, ma quest’anno alla Valascia abbiamo faticato e perso. Dopodiché c’è stato l’impegno in Coppa, dove con molta sofferenza siamo riusciti a rimontare e vincere all’overtime. Penso che le dinamiche siano un po’ cambiate, con l’Ambrì che riesce sempre a fare un ottimo lavoro e metterci in difficoltà. Anche venerdì mi aspetto una battaglia, dovremo sfruttare il fattore pista».

Tornando sulla partita di Coppa, quella sfida era stata “macchiata” dall’episodio Künzle-Sabolic, col biancoblù infortunatosi dopo un contatto e costretto ai box 6-8 settimane. Ne avete parlato?
«Onestamente non ne ho parlato con lui, lo abbiamo lasciato tranquillo riguardo a questo “incidente”. È stato un episodio anche sfortunato. Non credo che Mike avesse l’intenzione di fare male, ma un cambio di direzione così veloce lo ha sorpreso. Provando a difendere ha comunque cercato il contatto per arginare Sabolic, ed è finita in quel modo. Dispiace sempre quando ci sono degli infortuni».

Sabato farete invece visita al Lugano, per un weekend "ticinese"…
«Il Lugano ha uno stile completamente diverso rispetto a quello dell’Ambrì. Con Kapanen c'è un gioco che si avvicina un po’ di più al nostro. Sappiamo la loro forza, con giocatori capaci di fare male come Klasen e Fazzini. Sarà un bel weekend tutto ticinese, vogliamo fare bene e raccogliere più punti possibili prima della pausa per la Nazionale», conclude l'attaccante 24enne Jason Fuchs.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (ANTHONY ANEX)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Gus 1 anno fa su tio
io sacrificherei un giocatore per tre partite (la ridicola pena dataa Künzle) per fargliela pagare
hcap76 1 anno fa su tio
Künzle io starei attento..
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-01 03:40:39 | 91.208.130.85