keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
+ 5
HCL
12.10.2019 - 22:090
Aggiornamento : 13.10.2019 - 14:23

Il Lugano non si accende e viene sgambettato dalla cenerentola Friborgo

I bianconeri si sono fatti sorprendere alla Cornér Arena dall’ultima in classifica. 4-1 il risultato con doppietta di Gunderson

LUGANO - Si arresta la corsa del Lugano. I ragazzi di Kapanen, reduci da otto risultati utili consecutivi, sono stati superati per 4-1 dal Friborgo. I bianconeri, in svantaggio già nel primo tempo, non sono riusciti a rispondere alle reti di un Friborgo guidato da un ispirato Gunderson (doppietta) e hanno così dovuto capitolare al cospetto dell’ultima forza del nostro campionato. Chiesa e compagni torneranno in pista già domani pomeriggio, quando è in programma la sfida contro il Losanna nella nuovissima Vaduoise Arena.

Ad inizio gara sono stati i friborghesi a rendersi pericolosi. Le occasioni di Kamerzin e Stadler sono state però abilmente fermate da un attento Zurkirchen. La risposta dei ticinesi non si è fatta attendere con Suri e Bertaggia che hanno impensierito Waeber. A sbloccare la contesa ci ha pensato però Lhotak che al 7’14’’ ha infilato il primo gol della serata. La reazione dei padroni di casa si è fatta attendere fino al 17’ quando un tiro di Romanenghi deviato da Rossi ha riportato la gara in parità. I dragoni sono però riusciti a 45’’ dalla sirena a trovare il nuovo vantaggio con Gunderson che ha mandato tutti alla prima pausa sul 2-1.

I padroni di casa sono tornati in pista con un atteggiamento più propositivo e hanno impegnato a più riprese, senza però rendersi mai davvero pericolosi, la difesa ospite. A gonfiare ancora la rete sono stati ancora gli ospiti con Gunderson (doppietta per lui) che in powerplay ha trafitto Zurkirchen al 32’23’’. Brodin e compagni si sono fatti preferire anche nei minuti finali del periodo centrale e si è così andati alla pausa sul 3-1.

Nei primi minuti del terzo tempo i sottocenerini hanno faticato a rendersi pericolosi sul fronte offensivo. Il cronometro è così corso rapido e senza molte interruzioni fino ai minuti finali di gara quando Klasen e soci hanno provato ad alzare il ritmo per accorciare le distanze. Gli sforzi dei ticinesi non sono stati premiati e Stalberg a porta vuota ha chiuso la contesa infilando al 58’56’’ il definitivo 4-1.

LUGANO - FRIBORGO 1-4 (1-2, 0-1, 0-1)

Reti: 7’14’’ (Stalder, Desharnais) 0-1; 17’02’’ Romanenghi 1-1; 19’15’’ Gunderson 1-2; 32’23’’ Gunderson (Mottet) 1-3; 58’56’’ Stalberg 1-4

LUGANO: Zurkirchen; Chorney, Ohtamaa; Jecker, Chiesa; Wellinger, Loeffel; Riva; Klasen, Lajunen, Zangger; Bertaggia, Sannitz, Bürgler; Suri, Romanenghi, Fazzini; Lammer, Haussener, Jörg; Vedova.

Penalità: HCL 3x2’ HCFG 3x2’

Note: Cornér Arena 6'039 spettatori. Arbitri: Salonen, Fluri, Gnemmi, Cattaneo.

keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
Guarda tutte le 9 immagini
Commenti
 
VISIO 16 ore fa su tio
vergognoso, Suri inesistente pagato x nulla , Klasen è ora di lascuar giocare Spooner 4 cheking inesistente x che i hiocatori si ridoarmiano, vergigna, lo strsdo vale oer la oartuta contro il Losanna
Zarco 21 ore fa su tio
Una cosa mi piacerebbe vedere; una rotazione dello straniero oggi, altrimenti Spooner non ha senso averlo in rosa! Sprecata una tessera ...
Zarco 23 ore fa su tio
Unico da salvare il portiere! Resto nulla di nulla , nemmeno allenatore
VISIO 1 gior fa su tio
Partita da dimenticare tutti sconcentrati e senza idee chiare, PowerPlay disastroso, importante non mollare MAI
Zarco 1 gior fa su tio
@VISIO Vero! Non drammatizzare...
Zarco 1 gior fa su tio
Per carità nessun dramma ! Tutti pessimi...ma nettamente peggiore Loeffel !il 16 tre errori da apprendista ...Riva poco ghiaccio ! Ognuno libero di pensare come vuole!!!!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 10:50:41 | 91.208.130.87