Tipress
Il Lugano può sorridere, l'Ambrì deve rincorrere.
HCL / HCAP
10.10.2019 - 10:000
Aggiornamento : 15:51

Inizi a confronto: le ticinesi sulle montagne russe

Dopo neppure un mese un quinto di stagione regolare è già andato agli archivi: il Lugano ha conquistato 5 punti in più rispetto alla scorsa stagione, l'Ambrì 6 in meno

LUGANO - Non è trascorso neppure un mese dall'inizio delle ostilità (era il 13 settembre) e già un quinto della regular season è andata agli archivi per le ticinesi. Dieci partite tra vittorie e sconfitte. Tra gioie e dolori. Dopo un inizio difficile, può finalmente sorridere il Lugano pilotato da Sami Kapanen che va a punti da otto partite consecutive. Un evento, questo, che non avveniva da tempo immemore. Questa continuità di risultati, oltre che regalare il terzo posto della classifica attuale, ha issato la squadra bianconera tra quelle che hanno compiuto i maggiori progressi rispetto alla scorsa stagione. 10 partite giocate. 5 punti in più rispetto alla gestione di Greg Ireland. Solo Rapperswil (+9) e Losanna (+5, ma con una gara disputata in meno) possono vantare una statistica migliore. La squadra di Kapanen, che ha trovato in Luca Fazzini (versione "Fazz90"), il proprio fucile d'assalto al posto di Gregory Hofmann, ha segnato una rete in più rispetto alla scorsa stagione (29 a 28). Il duo Zurkirchen/Müller - aiutato da una difesa arcigna ad immagine e somiglianza del neo-acquisto Atte Ohtamaa - non ha invece fatto rimpiangere Elvis Merzlikins per quanto riguarda i gol incassati: 27 erano lo scorso anno dopo 10 partite. 27 sono oggi. Insomma, nonostante una differenza reti praticamente invariata, i bianconeri possono godere e godersi cinque punti in più. 

Se il Lugano può sorridere guardando il confronto numerico con la scorsa annata, l'Ambrì non può fare altrettanto. L'inizio stagionale della truppa di Luca Cereda - "appesantito" anche dalle impegnative sfide (soprattutto per il mentale) in Champions Hockey League e da alcune defezioni di peso nel roster - ha infatti partorito ben sei punti in meno rispetto alla scorsa. A mancare, e non poteva essere altrimenti, sono pure le reti pesanti. Quelle che lo scorso campionato molto spesso erano garantite da una giocata ad effetto del fenomeno Kubalik (6 reti e 12 punti nei primi dieci match). E non è un caso che l'attacco biancoblù, dopo un quinto di regular season, abbia superato i portieri avversari solo in 20 occasioni (2 di media a partita), a fronte delle 28 realizzazioni della scorsa. Le polveri (assai) bagnate in fase offensiva di diversi uomini chiave, vengono però parzialmente compensate da un'ottima tenuta difensiva. I biancoblù, nonostante la pesante tegola dell'infortunio di Benji Conz, hanno infatti incassato solo 25 reti (3 in meno rispetto all'anno scorso). Questo eccellente risultato è dovuto anche alle straordinarie prestazioni garantite da Daniel Manzato che, attualmente, vanta la migliore statistica per quanto riguarda le reti subite (1.72 a partita) e la seconda per la percentuale di tiri parati (94.20%). 

Per quanto riguarda le altre formazioni, incredibile è il miglioramento del Davos che, nonostante abbia sempre dovuto giocare in trasferta per l'indisponibilità della Vaillant Arena, ha già incamerato 11 punti nei soli 6 match disputati (nel 2018/19 erano 9 in 10). Stanno invece faticando - rispetto alla scorsa stagione - il Friborgo (10 punti in meno) e il Berna (7).  

Classifica 18/19 (dopo 10 partite):

1. Bienne 24
2. Berna 20
3. Zugo 18
4. Langnau 18
5. Zurigo 18
6. Ambrì 16
7. Friborgo 15
8. Ginevra 14
9. Lugano 12
10. Losanna 10
11. Davos 9
12. Rapperswil 3

Classifica 19/20 (attuale):

1. Zurigo 11/22
2. Bienne 11/20
3. Lugano 10/17
4. Ginevra 10/17
5. Losanna 9/15
6. Zugo 9/15
7. Langnau 10/14
8. Berna 10/13
9. Rapperswil 10/12
10. Davos 6/11
11. Ambrì 10/10
12. Friborgo 7/5

Confronto inizio stagionale:

1. Rapperswil+9
2. Losanna +5 (-1)
3. Lugano +5
4. Zurigo+4 (+1)
5. Ginevra +3
6. Davos+2 (-4)
7. Zugo-3 (-1)
8. Langnau -4
9. Bienne -4 (+1)
10. Ambrì-6
11. Berna -7
12. Friborgo-10 (-3) 

N.B: tra parentesi la differenza di partite disputate rispetto la scorsa stagione

Ambrì 18/19 (prime 10 partite):

Ambrì - Zugo 1-2 
Davos - Ambrì 2-5
Ambrì - Bienne 1-5
Langnau - Ambrì 0-2
Ambrì - Ginevra 4-2
Lugano - Ambrì 6-2
Zurigo - Ambrì 4-3 d.s.
Ambrì - Berna 1-6
Ambrì - Davos 5-0
Losanna - Ambrì 1-4

Totale:

5 vittorie - 5 sconfitte (1 OT) - 16 punti 
Reti segnate: 28
Reti subite:  28

Ambrì 19/20:

Ambrì - Zugo 3-4
Rapperswil - Ambrì 3-0
Berna - Ambrì 4-1
Ambrì - Ginevra 2-3 d.s.
Ambrì - Langnau 2-0
Ambrì - Bienne 3-1
Zurigo - Ambrì 5-3
Ambrì - Lugano 1-2
Ambrì - Friborgo 4-0
Losanna - Ambrì 3-1

Totale:

3 vittorie - 7 sconfitte (1 OT) - 10 punti
Reti segnate: 20
Reti subite: 25

Confronto inizio stagionale:

- 2 vittorie (-6 punti)
- 8 reti segnate
- 3 reti subite 

Lugano 18/19 (dopo 10 partite):

Lugano - Davos 3-1
Zugo - Lugano 6-5
Berna - Lugano 4-0
Lugano - Losanna 4-3
Lugano - Ambrì 6-2
Lugano - Langnau 1-4
Ginevra - Lugano 3-0
Friborgo - Lugano 2-1
Lugano - Rapperswil 6-0
Bienne - Lugano 3-2

Totale:

4 vittorie - 6 sconfitte - 12 punti
Reti segnate: 28
Reti subite: 27

Lugano 19/20:

Lugano - Losanna 2-5
Lugano - Davos 2-3
Zugo - Lugano 3-2 d.r.
Lugano - Berna 4-2
Lugano - Ginevra 1-2 d.s.
Bienne - Lugano 3-4 d.s.
Ambrì - Lugano 1-2
Lugano - Zurigo 3-1
Langnau - Lugano 4-3 d.r.
Lugano - Rapperswil 6-3

Totale:

5 vittorie (1 OT) -  5 sconfitte (3 OT) - 17 punti
Reti segnate: 29
Reti subite: 27

Confronto inizio stagionale:

+ 1 vittoria (+5 punti)
+ 1 rete segnata
= reti subite

Commenti
 
VISIO 1 sett fa su tio
Ma a che cosa servono queste statistiche ???? solo a riempire le pagine e .......
vulpus 1 sett fa su tio
@VISIO Condivido.
hcap76 1 sett fa su tio
Possiamo dire che il Lugano da quando è arrivato il Mental Coach è cambiato oppure è un caso? Noi invece abbiamo qualche elemento che ancora deve ingranare,speriamo presto,e i risultati son li da vedere. Prima di tirare delle conclusioni su certi giocatori aspetterei ancora. Le statistiche non servono..dipende dai punti di vista,a me piace leggerle e mi piace leggere i commenti sensati delle persone che prima di tutto,nè sanno più di me e secondariamente non sono i tipici tifosi da divano che scrivono tanto per fare o solo per creare zizzania e lo si capisce da come scrivono e dai contenuti dei loro commenti. Piacerebbe anche a me argomentare,parlare di statistiche,schemi di gioco,mercato giocatori ecc ecc ma purtroppo la mia memoria come già scritto non me lo permette,peccato perchè segui l'hockey da quando avevo 6 anni. Buon campionato a tutti :-)
sergejville 1 sett fa su tio
Giusto fare una prima (mini) analisi dopo 10 partite (su 50). Prematura invece farlo sul Davos, autore di soltanto 6 match. Si può dire che l'HCL ha una certa costanza (8 partite a pti su 10!), meno l'hcap, che soffre il mal di trasferta.
cle72 1 sett fa su tio
O meglio a fine campionato. Nello sport conta solo chi vince! Le statistiche non servono a nulla!
sergejville 1 sett fa su tio
@cle72 non è vero. Se parli di SPORT, non conta solo chi vince; scherzi? questo non è proprio un ragionamento sportivo. Conta partecipare, migliorarsi, diventare/restare competitivi e poi se si riesce ad arrivare in fondo è il massimo che si può ottenere.
cle72 1 sett fa su tio
@sergejville Il tuo ragionamento in parte è vero fa parte della vita di ogni sportivo. Ma alla fine se partecipi se migliori se sei competitivo ma alla fine della carriera non hai finto nulla nessuno ti ricorderà. Nella tua visione allora non dovrebbero esserci coppe medaglie. Da ex sportivo rimango sulla mia idea lo sport è competizione per vincere! Se no si rimane sul amatoriale, ma è un'altra cosa.
GI 1 sett fa su tio
statistiche "a tempo perso"....riparliamone tra un qualche mese....
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-21 15:34:51 | 91.208.130.86