keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
+19
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
LIGUE 1
1 ora
Icardi & PSG è fatta... e c'è la clausola anti Juve
L'attaccante argentino si è accordato con i parigini per le prossime quattro stagioni
SERIE A
3 ore
«Il Dom Perignon mi sembrava acqua, la colomba pane. È stato terribile»
L'allenatore dell'Atalanta Gasperini: «Ogni due minuti passava un'ambulanza e di notte pensavo di morire...»
VIDEO
NATIONAL LEAGUE
4 ore
Il Davos e la funicolare: i grigionesi hanno ripreso a "sudare" in gruppo
Raffainer: «La prima sfida molto dura di questa estate. Non solo i giocatori erano in pista, ma anche gli allenatori»
FORMULA 1
7 ore
«Vettel vuole andare alla Mercedes e lanciare la sfida a Hamilton»
L'ex boss della Formula 1 ha consigliato al tedesco un anno sabbatico
TENNIS
17 ore
«Federer è stato fortunato»
Il francese Gasquet si è espresso in merito al momento "scelto" dal collega per sottoporsi all'operazione al ginocchio
MOTO GP
20 ore
Petrucci sbotta: «Miller? Se ne parla dall'anno scorso e non fa piacere»
Il pilota italiano lascerà con tutta probabilità la Ducati al termine della corrente stagione: «Questa è la vita»
BUNDESLIGA
22 ore
Mbabu in rete ma non basta: Wolfsburg battuto
Zuber vince il derby elvetico su Edimilson Fernandes, grazie all'1-0 dell'Hoffenheim colto sul campo del Magonza
FORMULA 1
1 gior
Formula 1: si parte
Ormai è certo: il 5 e il 12 luglio si correranno due gare sul circuito di Spielberg
CALCIO
1 gior
Covid-19: deceduto (insieme a zio e padre) il primo calciatore professionista
Il 25enne difensore dell'Universitario del Beni è stato colpito in maniera virulenta dal virus
HCL
1 gior
Peter Cehlarik ha firmato con il Lugano? Il club smentisce
Dal 2016 l'attaccante slovacco gioca per i Boston Bruins.
PREMIER LEAGUE
1 gior
Brendan Rodgers: «Ho contratto il virus, camminavo a malapena...»
L'allenatore del Leicester: «Non sentivo né gusti né odori ed era come se avessi una parte della testa isolata»
HCAP
20.09.2019 - 22:280
Aggiornamento : 21.09.2019 - 11:03

Ambrì ancora al tappeto, col Ginevra arriva il quarto ko consecutivo

I biancoblù trovano il primo punto della stagione ma vengono superati per 3-2 ai rigori dalle Aquile

AMBRÌ – Altra dolorosa sconfitta per l’Ambrì. I ragazzi di Cereda sono stati superati per 3-2 ai rigori dal Ginevra al termine di una sfida che ha comunque visto i ticinesi più agguerriti e frizzanti rispetto alle ultime uscite. Alle reti di Zwerger e Fora hanno risposto nel periodo centrale Le Coultre e Maillard. La partita si è poi protratta senza reti fino ai tiri di rigore, decisi dalle trasformazioni di Richards, Wingels e Smirnovs che hanno regalato la vittoria agli ospiti. Prossimo impegno per i leventinesi martedì, quando in Ticino arriverà il Langnau.

Il match ha visto la squadra di casa passare subito in vantaggio. Zwerger in powerplay ha freddato Descloux portando i suoi in vantaggio dopo 1’41’’. I biancoblù hanno continuato a farsi preferire e con Hofer sono andati vicini al raddoppio. Una situazione di superiorità numerica ha poi permesso ai ginevrini di affacciarsi per la prima volta dalle parti di Hrachovina. A 5’ dalla pausa D’Agostini e Goi non sono riusciti a concretizzare una ghiottissima occasione. Si è così andati alla pausa con i ticinesi in vantaggio.

La seconda frazione di gioco ha visto i ginevrini più aggressivi e capaci di impattare la sfida al 21’50’’ con una bella incursione di Le Coultre che non ha lasciato scampo all’estremo difensore leventinese. Nel miglior momento del Servette, con Plastino sulla panchina dei penalizzati, è arrivato il nuovo vantaggio per i ticinesi firmato da Fora (28’59’’). Pochi secondi più tardi le Aquile hanno però riportato in parità la sfida con un tiro di Maillard che ha beffato Hrachovina. Nonostante una serie di buone occasioni per entrambe le squadre si è arrivati alla seconda sirena senza altre segnature.

I ragazzi di Cereda hanno cercato nei primi minuti dell’ultimo terzo di alzare la pressione alla ricerca della rete, sfiorata da Zwerger e Dal Pian. I padroni di casa hanno continuato a farsi preferire ma si sono scontrati con il muro eretto da un grande Descloux. Il cronometro è così corso ai minuti finali di gara che non hanno decretato un vincitore. Tutto rimandato al supplementare.

L’overtime ha visto susseguirsi una serie di opportunità per entrambe le squadre. Nessuno è però riuscito a trovare la rete, la contesa è stata quindi decisa ai tiri di rigore, dove i ginevrini si sono rivelati decisamente più cinici ottenendo così l’ultimo punto in palio.

AMBRÌ - GINEVRA dr 2-3 (1-0, 1-2, 0-0, 0-0)

Reti: 1’41’’ Zwerger (Fora, D’Agostini); 21’50’’ Le Coultre 1-1; 28’59’’ Fora (D’Agostini) 2-1; 29’27’’ Maillard (Richard) 2-2.

Ambrì: Hrachovina; Fischer, Plastino; Dotti, Fora; Ngoy; Fohrler; Payr; Hofer, Flynn, D’Agostini; Zwerger, Müller, Trisconi; Bianchi, Goi, Incir; Neuenschwander, Dal Pian, Kneubuehler; Mazzolini.

Penalità: HCAP 3x2’ + 1x10’ GSHC 2x2’

Note: Valascia 4578 spettatori. Arbitri: Stricker, Hebeisen, Kaderli, Cattaneo.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
Guarda tutte le 23 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 8 mesi fa su tio
Dimenticate che almeno un punto è arrivato.
Bayron 8 mesi fa su tio
Se non si cambia il presidente sarà sempre peggio....
Bibo 8 mesi fa su tio
@Bayron Ti candidi tu?
cle72 8 mesi fa su tio
@Bayron Guarda che grazie a Lombardi l'Ambri ha ancora un futuro, senza di lui la pista rimaneva una chimera e dunque Ciao ciao Ambrì. Semmai la squadra può fare a meno di tifosi uguali a lei. I veri tifosi sostengono sempre e comunque la squadra. Il gioco c'è l'attitudine al sacrificio pure mancano solo i risultati ma arriveranno anche quelli. Meglio la crisi ora chè alla fine del campionato. FORZA AMBRI SEMPRE!
pardo54 8 mesi fa su tio
@Bayron E certo è il presidente che scende sul ghiaccio. Diamo tempo al tempo. Attualmente i giocatori stranieri non danno quello che ci si aspetterebbe da loro. Alcune assenze condizionano il nostro gioco. Attualmente ci sono squadre che girano a mille, leggasi Rapperswil, altre che devono ancora ingranare. Per favore dimentichiamo Kubalik e diamo fiducia alla squadra. Impegno, abnegazione e positività non mancano, poi vedremo. Comunque ora e sempre forza Ambrì nel bene e nella cattiva sorte.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-31 15:40:30 | 91.208.130.85