Keystone, archivio
NATIONAL LEAGUE
10.09.2019 - 08:000
Aggiornamento : 10:58

Il Berna “ticinese” è... tosto: «Siamo un bel gruppetto»

Gregory Sciaroni è alla seconda stagione nella Capitale e quest'anno dividerà lo spogliatoio anche con Grassi e Pestoni: «Vedo entrambi carichi e motivati a fare bene»

BERNA - Venerdì prossimo riparte la National League e fra le squadre da battere ci sarà ovviamente il Berna campione in carica... «Ogni anno il livello del campionato in generale aumenta notevolmente e non sarà facile ripetersi», è intervenuto l'attaccante ticinese degli Orsi Gregory Sciaroni. «Abbiamo vinto l'ultimo titolo, ma non significa più niente: si riparte da zero. Tutte le squadre si sono rinforzate e ognuna potrà assolutamente dire la sua. Dovremo essere pronti».

La stagione degli Orsi è già iniziata, visto che la squadra sta attualmente disputando la fase a gironi di Champions League. Dopo quattro partite – tutte terminate dopo il 60' – il Berna ha conquistato 5 punti e occupa la terza posizione in classifica dietro a Kärpät (9) e Skelleftea (7). «Siamo capitati in un gruppo abbastanza tosto, molto equilibrato e finora siamo sempre andati almeno fino ai supplementari. Sarà una battaglia fino alla fine, vogliamo la qualificazione agli ottavi di finale».

Nelle amichevoli estive e durante la Champions, Sciaroni è stato costantemente schierato in linea con Ebbett e Scherwey. «Sono due giocatori fortissimi e finora la nostra intesa è stata buona. Scherwey però partirà a breve per prendere parte al camp dei Senators e quindi bisognerà cambiare qualcosa. In ogni caso sappiamo tutti qual è il nostro ruolo in squadra e come dobbiamo comportarci sul ghiaccio, per cui alla fine non è così importante con chi si gioca».

Quest'anno nel roster del Berna ci sono tre ticinesi: oltre a Sciaroni, anche Grassi e Pestoni. «È sempre un piacere ritrovare in una squadra svizzera altri due ticinesi e sono dell'idea che formiamo davvero un bel gruppetto. Inti si sta integrando molto bene e Daniele è ritornato dopo un grave infortunio. Vedo entrambi carichi e motivati a fare bene».

Fra i pali, gli Orsi hanno invece perso un “mostro sacro” come Genoni... «Chiaramente estremi difensori del suo calibro non ce ne sono molti in giro, ma trovo che sia Caminada sia Schlegel siano all'altezza della situazione. Dovremo essere bravi anche noi a dare loro una mano per esprimersi al meglio. Nelle prime gare hanno svolto molto bene il loro lavoro, sono fiducioso». 

Keystone, archivio
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-27 12:45:27 | 91.208.130.86