HC Lugano
+1
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
MILANO
1 ora
Rosso “bruciato”, targa sbagliata e alcol, via la patente a Brozovic
Il croato si muoverà a piedi per qualche mese
FORMULA 1
4 ore
Ferrari in affanno: «Così non va...»
Seb partirà dalla decima piazza: «Faremo di tutto per migliorarci». Quattordicesimo Leclerc (post retrocessione)
SERIE A
12 ore
Ronaldo riprende due volte la Dea
È finita in parità la sfida della 32esima giornata (2-2). Bergamaschi avanti due volte grazie a Zapata e Malinovskyi.
SUPER LEAGUE
14 ore
Il Basilea stende l'YB e fa felice il San Gallo
I renani si sono imposti 3-2 al St.Jakob. Per i gialloneri rigore fallito da Sulejmani al 95'
SUPER LEAGUE
14 ore
«Covid-19? Non vorrei essere nei panni della SFL»
Mister Jacobacci ha parlato alla vigilia del match col Lucerna: «Servirà un altro sforzo notevole».
CHALLENGE LEAGUE
16 ore
Il Chiasso cade al Riva IV
I momò di Lupi sono stati sconfitti 4-2 dal Kriens
SUPER LEAGUE
16 ore
Sollievo Xamax: nessun caso di coronavirus
La squadra di Henchoz potrà scendere in campo domani a Thun
SERIE A
17 ore
La Lazio crolla ancora: terza sconfitta consecutiva
I biancocelesti, di scena all'Olimpico, sono caduti al cospetto del Sassuolo (1-2)
SERIE A
17 ore
Parma, un membro colpito dal Covid-19: giocatori e staff in isolamento
Anche in Serie A c'è il primo caso di positività dalla ripresa del campionato
SUPER LEAGUE
18 ore
Allarme Covid tra tante incognite: «Il campionato deve chiudere»
La Super trema dopo i casi di positività in casa Zurigo. Constantin, da sempre contrario alla ripresa, non ha dubbi
FORMULA 1
19 ore
Hamilton domina sul bagnato, la Ferrari delude e arranca
Il britannico scatterà dalla pole davanti a Verstappen. Quarto Bottas. Male la Rossa: Vettel decimo, Leclerc fuori in Q2
ATLETICA
21 ore
Del Ponte da sballo a Bulle!
La ticinese ha corso i 100m in 11"10, stabilendo il secondo miglior tempo di sempre per una rossocrociata
SERIE A
22 ore
La Juve rischia grosso con l'Atalanta: «Voglio ordine e continuità»
Maurizio Sarri non vuole abbassare la guardia: «Voltiamo pagina, ma contro i bergamaschi sarà dura»
SUPER LEAGUE
1 gior
Zurigo, altri casi di Covid-19
Quello di Kryeziu non è l'unico caso (sono 9 in totale). Tutti i giocatori e lo staff si trovano già in isolamento
SERIE A
1 gior
Ibra si allontana dal Milan: «Rangnick? Non so chi sia...»
Il gigante svedese ha parlato della sua situazione attuale: «Ibra gioca per vincere qualcosa oppure sta a casa...»
TENNIS
1 gior
King Roger: «Vedremo per quanto tempo potrò ancora stare in campo»
Il campione rossocrociato ha parlato delle sue condizioni fisiche: «Adesso il mio ginocchio sta bene»
FEMMINILE
1 gior
Lugano Ladies: torna Evelina Raselli
Il roster della formazione femminile bianconera sta iniziando a prendere forma
CHALLENGE LEAGUE
1 gior
Covid-19: positivo anche un calciatore del Grasshoppers
La sfida fra le cavallette e il Wil di questa sera è stata rinviata
SUPER LEAGUE
1 gior
Tegola YB: stagione finita per Hoarau
L'attaccante dei gialloneri ha rimediato uno strappo muscolare. Il suo campionato si è concluso in anticipo
SUPER LEAGUE
1 gior
Niente match: tutti i giocatori dello Zurigo in quarantena
Coronavirus: i tigurini dovranno restare in isolamento per dieci giorni
SUPER LEAGUE
1 gior
Il Sion non si scompone: «Siamo pronti a qualsiasi scenario»
I vallesani si sono allenati e sono pronti ad affrontare lo Zurigo domani sera come da programma
MOTO GP
1 gior
Annullato il GP di Austin
Adesso è ufficiale: niente gara negli Stati Uniti nel 2020 a causa della situazione sanitaria
SUPER LEAGUE
1 gior
La Super League trema: «Sapevamo che c'era un rischio...»
La positività al Covid-19 del giocatore dello Zurigo potrebbe aprire diversi scenari. Adesso si attendono i risultati
SWISS LEAGUE
1 gior
Ticino Rockets, un nuovo inizio... imparando dal passato
La formazione ticinese è carica e motivata in vista della prossima stagione del campionato cadetto
HCL
28.03.2019 - 13:510
Aggiornamento : 19:08

Marco Werder nuovo CEO del Lugano: «Impossibile dire no»

Nominato il nuovo Chief Executive Officer sottocenerino, Vicky Mantegazza: «Marco è una persona che ha i colori bianconeri e l’hockey su ghiaccio nel cuore»

LUGANO - Dopo aver deciso di non rinnovare la fiducia a Greg Ireland e Roland Habisreutinger, il Lugano ha annunciato che Marco Werder è il nuovo CEO (Chief Executive Officer) bianconero. «Una sfida alla quale non ho saputo resistere», le parole del diretto interessato. 

Ecco il comunicato del club bianconero: 

"L’Hockey Club Lugano ha il piacere di annunciare di aver identificato in Marco Werder il suo nuovo CEO (Chief Executive Officer). Per meglio perseguire la strategia e la politica sportiva dell’intera organizzazione e preparare il Club alle sfide del futuro Marco Werder ricoprirà un duplice ruolo di conduzione sia nell’ambito dell’HCL SA, sia all’interno della Sezione Giovanile. 
 
Dopo un’attenta analisi della struttura societaria del Club, il Consiglio di Amministrazione dell’Hockey Club Lugano SA ha definito l’esigenza di poter contare in futuro sulla visione e sulla conduzione dell’intera organizzazione da parte di un unico CEO (Chief Executive Officer).

Per ricoprire questa nuova posizione sono stati valutati diversi profili interessanti. Il CdA ha infine identificato quale miglior candidato Marco Werder, attuale presidente della Sezione Giovanile dell’HCL, editore e imprenditore nell’ambito della comunicazione. 

Vicky Mantegazza, Presidente del CdA: «Marco è una persona che ha i colori bianconeri e l’hockey su ghiaccio nel cuore. Grazie alle sue esperienze personali e professionali è un profondo conoscitore di ogni settore di una società sportiva moderna, porta spirito imprenditoriale e una forte capacità di gestione e motivazione del personale».

Classe 1972, Marco Werder è nato e cresciuto a Lugano, ha giocato nel settore giovanile ed è stato giovanissimo capitano della squadra Juniori Elite a 15 anni. Con le maglie dell’HCL, del Rapperswil e del Coira tra il 1992 e il 2001 ha giocato 214 partite da professionista nell’allora LNA e 183 partite nell’allora LNB, dove ha festeggiato due promozioni.

Chiusa la carriera di giocatore, è entrato nella Sezione Giovanile dell’HCL dapprima come allenatore diplomato, a partire dal 2012 come presidente e responsabile dell’intero movimento. Grazie anche alla sua passione e al suo interesse per la formazione a 360 gradi, il vivaio bianconero è cresciuto anno dopo anno, tanto da conseguire due stagioni orsono il primo posto nella speciale classifica Label della SIHF per la qualità della formazione. Marco Werder è inoltre stato il promotore del progetto cantonale Scuola Media per sportivi concretizzatosi negli ultimi due anni scolastici.

Sul piano professionale, conseguita la maturità liceale, Marco Werder ha studiato economia aziendale a Zurigo e si è presto avventurato, ancora da giocatore attivo, nel mondo della comunicazione e del marketing. Oggi, a 47 anni, è editore e caporedattore dello storico magazine Illustrazione Ticinese, è stato contitolare e fondatore dell’agenzia di comunicazione YJOO Communications, ed è membro di direzione di Farner Consulting SA, azienda per la quale è responsabile per la sede della Svizzera italiana e per il settore sport a livello nazionale.

Marco Werder: «Sono molto orgoglioso che l’Hockey Club Lugano abbia pensato alla mia persona per ricoprire questo nuovo ruolo essenziale per il futuro del Club. La mia non è stata una decisione facile. Assumere questa nuova carica significa riorganizzare la mia vita professionale, ma la passione che nutro per l’hockey su ghiaccio e per l’HCL, così come l’interesse e la curiosità per le diverse sfaccettature che compongono la gestione e conduzione di una società sportiva come la nostra, rappresentano una sfida alla quale non ho saputo resistere».

Marco Werder inizierà la sua attività di CEO a partire dal 1. agosto 2019 e avrà come compito la guida e la conduzione della Hockey Club Lugano SA. Coerentemente con l’obiettivo strategico di avvicinare ulteriormente le due realtà del Club, resterà nel contempo direttore operativo della Sezione Giovanile dell’HCL".

HOCKEY: Risultati e classifiche

TiPress (Foto d'archivio)
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
BarryMc 1 anno fa su tio
Ottimo! Luganese DOC e uomo di hockey!!! In bocca al lupo sig. Werder e buon lavoro
Evry 1 anno fa su tio
Complimenti e auguri, cancelli subito le traccie lasciate dal Kultura del Laworo, grazie
albertolupo 1 anno fa su tio
chief executive officer = amministratore delegato. Meglio ancora e più comprensibile: direttore generale.
Zarco 1 anno fa su tio
Stavo pensando; ds ex hcl ....su Suri e Lammer non male !
sergejville 1 anno fa su tio
@Zarco anche Zangger, del quale nessuno parla.
BarryMc 1 anno fa su tio
@Zarco Concordo
Zarco 1 anno fa su tio
@sergejville Sui 2 Zugo, sono convinto; sul giocatore Losanna non saprei !
BarryMc 1 anno fa su tio
@sergejville Concordo!
Zarco 1 anno fa su tio
Finalmente, uno che ha il Lugano nel cuore !!!!!
budo76 1 anno fa su tio
Complimenti e Auguri Marco
Francesco Cech Selmoni 1 anno fa su fb
Bella notizia!👍🔥
cle72 1 anno fa su tio
Tanto di cappello ad essere ancora in seno alla HCL dopo essere stato posteggiato in serie B come tanti altri giovani ticinesi di quei tempi..un plauso a lui.
sergejville 1 anno fa su tio
@cle72 "posteggiato"? Semplicemente non aveva il livello per emergere in NLA e/o è stato mandato a giocare (di più) in altri Club. Non vedo cosa ci sia di strano. Infatti -da buon luganese- è tornato nel Club fino ad assumersi la carica futura. Bianconero di fatto e nel cuore.
Zarco 1 anno fa su tio
@cle72 Posteggiato ???verbo sbagliato, semplicemente non livello eccelso .
dino 1 anno fa su tio
@cle72 Tra tutti , che commenti inutili, solo a far polemica e giudicare persone che non conoscete, poi che c’entra il suo passato di giocatore con il suo nuovo ruolo di CEO del Lugano.
SSG 1 anno fa su tio
@cle72 Se uno non ha il livello per giocare in serie A è giusto dargli la possibilità di giocare dove trova spazio. A dover di cronaca anche l'Ambrì ha posteggiato tanti giocatori nella lega cadetta. Addirittura Tallarini è stato mandato a Basilea perché non ritenuto idoneo ... però dopo è diventato campione svizzero con il Davos.
cle72 1 anno fa su tio
@dino Lui effettivamente non lo conosco ma conosco altri per questo scrivo.
cle72 1 anno fa su tio
@cle72 Giusto per precisare io non ho commentato la persona anzi gli ho fatto un plauso. Ho commentato la dirigenza che fu...spazio ai giovani ticinesi di casa nulla rien Nada niet!!!
cle72 1 anno fa su tio
@sergejville Posteggiato! Punto! A Lugano era così punto! Se volevi giocare o emigravi in altre squadre o fini in b non c'era spazio per i ticinesi a parte se non eri un mostro sacro. Rivedi i roster e mia darai ragione.
sergejville 1 anno fa su tio
@cle72 si certo ma non per forza è una "colpa" del Club. Punto, lo dico anch'io; posso? ;-) Lo spazio c'era ma bisognava anche avere talento, forza fisica e carattere. E tanti non avevano questi ingredienti per giocare nel Lugano che, non dimentichiamolo, detiene il record di presenze nei POff dalla loro introduzione. Punto.
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
Ci sono piu alte cariche manager ecc ecc che stranieri decenti...manco in nhl........cmq auguri
F/A-18 1 anno fa su tio
Solo chi ama il Lugano può farne parte, tutto il resto è da evitare. Poi magari non sarà ancora sufficiente a vincere il titolo però si ottiene una squadra vera che suda per questi colori, con convinzione, i risultati arriveranno di conseguenza.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-12 12:45:40 | 91.208.130.86