Keystone
+ 15
NATIONAL LEAGUE
25.02.2019 - 23:500
Aggiornamento : 26.02.2019 - 12:54

«Sfida al Lugano? Per noi non decisiva. In casa spesso fregati dalla pressione»

Christian Dubé ha lanciato Friborgo-Lugano, con i Dragoni in cerca di punti-tranquillità e i bianconeri a caccia dell'impresa

FRIBORGO - Gli ultimi tre successi - consecutivi - raccolti hanno reso molto più dolce il finale di stagione del Friborgo, ora padrone del suo destino. Le vittorie centrate con Bienne, Ambrì e a Langnau hanno infatti spinto i Dragoni al sesto posto della classifica. La recente accelerata non ha in ogni caso messo Sprunger e soci al riparo da sorprese: un calendario ostico e qualche altro punto da conquistare per avere la certezza di fare i playoff stanno infatti togliendo il sonno a chi vive alla BCF Arena. Il Friborgo chiuderà la sua corsa ospitando il Ginevra e, in seguito, esibendosi a Losanna e Zugo. Prima di tutto, però, dovrà affrontare in casa il Lugano...

«Match che, almeno per noi, non sarà decisivo - ha raccontato Christian Dubé - Credo che per entrare nella top-8 ci servano ancora 3-4 punti; abbiamo quattro partite per provare a metterli insieme».

Ma anche un calendario tostissimo. 
«Vero. Ma non per questo possiamo considerare determinante la sfida al Lugano. Certo, sarà molto importante. Certo, proveremo a vincere. Saranno però forse i bianconeri a rischiare di più».

Il fatto di giocare davanti ai vostri tifosi dovrebbe essere un vantaggio...
«In stagione, in casa, spesso ci siamo fatti fregare dalla pressione. Ultimamente però siamo riusciti a giocare bene e a ottenere buoni risultati. La prova sono i successi, meritati, ottenuti contro Bienne e Ambrì».

Prima di quelli c'è stato il capitombolo con il Rapperswil...
«Spero ovviamente che il vero Friborgo sia quello applaudito negli ultimi due match, non quello visto contro i sangallesi».

In casa non siete irresistibili (13 vittorie e 10 sconfitte), fuori casa siete però molto pericolosi (11 successi e 12 ko).
«È qualcosa che abbiamo voluto, sul quale abbiamo lavorato, fin da inizio stagione. L'idea era quella di avere un team in grado di essere molto pericoloso in trasferta. Questo ovviamente in ottica playoff. E, stando ai numeri, siamo riusciti a farlo. Ora non ci resta che chiudere tra le migliori otto della classifica...».

KEYSTONE/KPINL KPAPA KPPA (ADRIEN PERRITAZ)
Guarda tutte le 19 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-12 19:24:39 | 91.208.130.87