Tipress
+ 2
HCAP / HCL
22.02.2019 - 07:000

Ambrì e Lugano, abbattere Leoni e Dragoni per continuare a volare

Con le delicate trasferte di Zurigo e Friborgo inizia questa sera il tour de force delle ticinesi che prevede sei partite in dieci giorni

AMBRÌ - Sei partite in dieci giorni. Questa sera per le due ticinesi inizia un vero e proprio “tour de force” che sfocerà, lunedì 4 marzo, nell’ultima e decisiva giornata di campionato. Allora si conosceranno i nomi delle sei (ulteriori) elette, che andranno ad aggiungersi a Berna e Zugo, e quelli delle due deluse che raggiungeranno Davos e Rapperswil nel gironcino playout più inutile di sempre.

Per centrare i playoff, Ambrì e Lugano devono continuare sulla linea tracciata martedì scorso. I bianconeri, che passano dai leoni vodesi a quelli zurighesi, devono confermare la continuità e l’attitudine messe in pista (finalmente) per 60 minuti alla Malley 2.0. Per conquistare la seconda criniera in tre giorni - stasera all’Hallenstadion - Ireland sembra intenzionato a confermare la formazione che ha annichilito il Losanna: con il trio straniero composto da Klasen, Lajunen e Lapierre in prima linea e top-scorer Hofmann con il fido Sannitz e Bürgler in seconda. La trasferta di Zurigo, con i padroni di casa che dovrebbero recuperare in extremis Flüeler, rappresenta l’ennesimo crocevia stagionale. L’ennesimo scontro diretto da non sbagliare. Da una parte come dall’altra, visto che le due contendenti sono separate da due soli piccoli punti. Da non sbagliare, ma per altri motivi, è pure la sfida di sabato contro un Rapperswil che nelle ultime settimane ha tirato più di uno sgambetto alle squadre impegnate nella bagarre ai playoff. L’attenzione dovrà quindi essere massima anche qui.

A due scontri diretti importantissimi è chiamato anche l’Ambrì che questo weekend affronterà Friborgo e Bienne. Ovvero due delle sue dirette inseguitrici. Fondamentale sarà soprattutto la partita di questa sera alla BCF Arena visto che con una vittoria la squadra leventinese metterebbe sette punti di margine tra sé e i burgundi. Una bella polizza sulla vita a 5 giornate dal termine. Per stipularla Cereda potrà probabilmente contare su Conz, Dotti e Novotny che ieri si sono allenati regolarmente con il resto della truppa. Dopo la trasferta in casa dei Dragoni, l’Ambrì accoglierà alla Valascia la bestia nera Bienne. I bernesi sono infatti l’unica squadra contro cui i biancoblù non sono ancora riusciti andare a punti e possono vantare una differenza reti schiacciante (14-1) nei tre precedenti stagionali. Insomma per i biancoblù è ora di sfatare l’ennesimo tabù in questo campionato.

Tipress
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
GI 7 mesi fa su tio
direi che "restando con i piedi per terra" ci guadagniamo tutti...
pedrito-el-drito 7 mesi fa su tio
@GI parole sagge!!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 22:52:18 | 91.208.130.85