TiPress
+2
DERBY
14.02.2019 - 07:010
Aggiornamento : 16:01

«Derby? A un certo punto a Lugano erano soltanto dolori. Ma lo 0-6...»

Nicola Celio - in pista 101 volte nei derby - si è espresso a poche ore dalla super-sfida della Valascia: «Per il Lugano sarà importante ma non decisivo. Ambrì più tranquillo»

AMBRÌ - Venerdì sera alla Valascia si disputerà un derby infuocato e per questo caldamente sconsigliato ai deboli di cuore. Staccati di soli tre punti, Ambrì e Lugano potrebbero giocarsi una buona fetta di qualificazione ai playoff. Certo la sfida non sarà decisiva, ma un successo - oltre ai tre punti d'oro - potrebbe dare tantissima carica al vincitore, in vista di uno sprint finale di regular season davvero thriller. 

Da parte biancoblù abbiamo parlato di questa partita attesissima con Nicola Celio, colui che di stracantonali ne ha giocate ben 101 (il più longevo ad Ambrì). In seguito sarà poi la volta di Sandro Bertaggia, protagonista di 89 battaglie tutte ticinesi. 

Il derby di venerdì - Inutile girarci attorno: questo derby potrebbe decidere tante cose. Visto il margine sulla riga, ritengo che per l'Ambrì sarà un po' meno pesante... Con un successo farebbe un altro passettino verso i playoff, mentre un'eventuale sconfitta non la vedrei come un problema. A mio avviso l'Ambrì, per essere sicuro della qualificazione, deve fare ancora 10-12 punti. Per il Lugano, invece, sarà importante ma non decisivo. Un'eventuale battuta d'arresto non rappresenterebbe la fine, ma sarebbe estremamente pericolosa. Diventerebbe poi ancor più difficile recuperare.

Il derby più bello vissuto da Nicola Celio - Quelli di inizio anni '90 alla Valascia erano spettacolari. Ma il 6-0 della Resega (ottobre del 2008) non lo scorderò mai. Nessuno a quell'epoca si aspettava un risultato del genere. In quella partita ci era andato tutto bene, dall'inizio alla fine...

Il derby più brutto vissuto da Nicola Celio - Non direi la finale del 1999, poiché quella era stata una serie incredibile e pazzesca. Non ce n'è uno in particolare, ma ricordo con molto dolore quelli a cavallo tra la fine degli anni '90 e gli inizi del 2000. Alla Resega erano soltanto dolori, loro andavano come pazzi. I vari Nummelin, Peltonen, Maneluk e Metropolit stressavano, era davvero difficile fermarli... In quegli anni qualche brutto derby lo avevamo giocato... Partivamo quasi sempre già battuti.

Gli avversari più forti affrontati nei derby - Direi Glen Metropolit, Mike Maneluk e Peter Andersson.

Cosa penso di Sandro Bertaggia? - Non spiccava particolarmente ma perché era bravo a fare tutto. Era un giocatore molto ordinato con una gran bordata dalla blu. In generale era un difensore completo.

Il pronostico di Nicola Celio - 4-2 per l'Ambrì.

HOCKEY: Risultati e classifiche

TiPress
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
BarryMc 1 anno fa su tio
Bel giocatore e bella persona!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 09:20:48 | 91.208.130.87