Tipress
HCL
09.01.2019 - 22:350
Aggiornamento : 10.01.2019 - 15:33

«Ireland? La mia visione sul coach non è mai cambiata»

Il vice-presidente del Lugano Andy Näser si è espresso in merito alla situazione delicata che stanno attraversando i bianconeri in campionato

LUGANO - Dopo 31 partite di campionato il Lugano occupa la decima posizione in classifica (43 punti), a cinque lunghezze dal Langnau ottavo (48). Non è sicuramente la situazione che speravano di vivere i vertici societari bianconeri a inizio campionato... «Nessuno ovviamente si aspettava di trovarsi confrontato con un decimo posto in classifica in questo momento della regular season», è intervenuto il vice-presidente del Lugano Andy Näser. «Nella mia carriera da giocatore una situazione del genere l'avevo però già vissuta. Non è un periodo semplice e l'unica ricetta per uscirne è rimanere concentrati sui propri obiettivi mantenendo la fiducia. L'importante è credere sempre in sé stessi e nei propri mezzi, lavorare duramente giorno dopo giorno senza pensare troppo in avanti. Il gruppo deve ritrovare le migliori sensazioni attraverso le prestazioni».

Come vedi la squadra? Questo weekend – in casa contro lo Zurigo e a Rapperswil – non si può sbagliare... «Personalmente sono molto fiducioso. Abbiamo un bel gruppo con delle enormi qualità individuali, ma purtroppo i singoli giocatori non sono ancora stati in grado di esprimere il loro potenziale fino in fondo. Sono convinto che la squadra sarà pronta sia per il match casalingo con i Lions di venerdì, sia per la trasferta di sabato».

Quale pensi sia il problema? La squadra non lotta forse al 100% per tutti i 60'? «Chiaramente analizzando le ultime due partite – contro Ambrì e Zurigo – non siamo effettivamente riusciti a giocare su alti livelli per tutti i 60'. Con i biancoblù abbiamo iniziato male l'incontro, ma devo dire che poi ci siamo ripresi e la squadra ha giocato veramente bene, anche se non è bastato. A Zurigo è invece successo il contrario. Le tante assenze non stanno nemmeno aiutando il gruppo a esprimersi al meglio, ma non bisogna cercare scuse e continuare a lavorare, i risultati arriveranno».

E Ireland come lo vedi? «La mia visione sull'allenatore non è mai cambiata. Nello sport è tipico: quando le cose vanno bene l'allenatore è un eroe, ma appena si presentano delle difficoltà si inizia a cercare un problema andando ad analizzare i minimi dettagli. Vengono poi create delle ipotesi prive di fondamento e molto lontane dalla realtà. Ognuno ha i suoi sentimenti e ha il diritto di esprimersi, ma tante volte si critica senza conoscere minimamente quello che succede all'interno di uno spogliatoio. L'importante è che la squadra non si lasci disturbare dalle voci e che continui a restare focalizzata su ciò che è in grado di controllare».

Commenti
 
Telma 7 mesi fa su tio
Si dimentica troppo in fretta. Concordo che i risultati negli anni precedenti ci sono stati eccome. E' però pure vero che mentre le altre squadre progrediscono l'HCL, almeno all'apparenza e risultati alla mano, non lo fa. Il che fa si che le altre squadre ottengano risultati migliori. Anche il gioco dell'hockey evolve, come del resto la maggior parte dei giochi di squadra. Ritengo che l'HCL non abbia capito, almeno al momento attuale, che c'è un'evoluzione in corso, Rimanendo fossilizzato a modalità e concetti vecchi, puntando sugli individualismi invece che sul gioco di squadra. Strategia che si rileva, risultati alla mano, perdente.
El Jardinero 7 mesi fa su tio
@Telma ....non concordo molto anche perchè il Lugano , se voleva puntare agli individualismi manteneva certi top player come Brunner e Hofmann , il fatto che si "ripieghi" (tra virgolette solide) su un effettivo più operaio (Suri, Lammer , Zangger) dimostra che ci si orienta verso una solidità di gruppo importante. Proprio perchè non ci si scorda di nulla e si considera tutto che si considera il Lugano ancora in corsa e non messo all'angolo. Che poi possa perdere ci sta ma che sia "strategia perdente"no.
BarryMc 7 mesi fa su tio
@Telma Permettimi, ma non concordo
Mat78 7 mesi fa su tio
Non si valutano fatti o le voci di cui siamo o non siamo al corrente,caro Näser. Guardiamo i fatti: 31 partite, squadra da top 4, 43 punti, 15 sconfitte, 5 punti dalla riga. Volete anche una pacca sulle spalle?
Evry 7 mesi fa su tio
Cara presidente, ci sono altri personaggi al suo fianco, come il Kultura del Laworo, che bisogna sostituire che da quando ci sono il nostro HCL ha realizzato ben poco ed ora si trova negli abbissi, grazie
sergejville 7 mesi fa su tio
@Evry il Nostro HCL, come dici tu, ha fatto due Finali e una Semi in 3 anni consecutivi! Quindi risultati eccellenti; cmq meglio di tutti, Berna escluso. E questo sarebbe "ben poco"??? Quindi sei fuori strada o sei un tifoso viziato. E 'ste tiritere contro il DS son davvero nauseanti e superficiali. Forza Lugano!
skorpio 7 mesi fa su tio
@Evry Altro che DS, il problema a Lugano sono i tifosi viziati e irriconoscenti. Abissi??? Forse dovevi essere un tifoso del kloten per capire cosa vuol dire esattamente questa parola.. Hcl x sempre!!
BarryMc 7 mesi fa su tio
@Evry Dal 2006 solo SCB, ZSC e Davos hanno fatto meglio del Lugano. Dal 2015 solo SCB. Non è proprio tutto da rottamare, o no? PS: in quanti conoscono i nomi degli altri DS? Tranne Duca, ovviamente? Siate onesti…… Di errori se ne sono fatti e se ne faranno ancora, in ogni club ed in ogni frangente. Guarda per esempio il fenomenale DS dello Zugo che prima da il ben servito a Suri, poi non lo molla (Suri gioca da titolare dall'inizio della stagione ed è anche stato top scorer) e poi gli propone il rinnovo….Idee in chiaro? DS in gamba o incapace? No, solo che tutti possono sbagliare. È una stagione difficile e ce ne saranno altre, ma ce ne sono state di belle e ritorneranno pure. Forza HCL, sempre
Bibo 7 mesi fa su tio
@BarryMc Certo, ma dal 2006 le 3 squadre che citi hanno ottenuto 4 titoli a testa (vado a memoria ma penso sia giusto), dal 2015 non solo Berna ma anche ZSC x il titolo (i piazzamenti non è che contino molto... ;-) ). Il Lugano con il suo budget annuale (prima terzo dopo Zurigo e Berna, ora probabilmente a pari con lo Zugo, il Davos è minore) in questi anni non ha certo reso come previsto, quest'anno è particolare e non lo metto in conto, come già detto sono convinto che faranno i PO e poi tutto può succedere.
BarryMc 7 mesi fa su tio
@Bibo Tutto giusto, a conferma di quello che ho scritto. Nei budget non hai inserito Losanna e Bienne, che con Davos hanno un budget non inferiore o perlomeno molto vicino ai BN.
BarryMc 7 mesi fa su tio
@Bibo ...e Friborgo...
sergejville 7 mesi fa su tio
@Bibo i piazzamenti contano eccome perché se esci ai quarti o vai in Finale c'è una grandissima differenza; in tutto. il budget è da anni inferiore a SCB, ZSC, EVZ e se prima stava li con HCD e GS (2014, 2015) ora è superato dal LHC ed è lì con l'EHCB... Ma se come dici tu- che ti focalizzi sui soldi- col TERZO budget (che poi era il quarto), arrivare in Finale 2 volte in 3 anni è un risultato eccezionale, no?
Bibo 7 mesi fa su tio
@sergejville Non ho detto che non contano, ma che contano poco...meglio fare 5 finali e perderle o farne 1 e vincerla? Poi per i budget si puù discutere all'infinito visto che nessuno dice veramente quello che spende...Berna e Zurigo sono sopra agli altri e poi ci sono 5-6 squadre che sono lì, infine le altre che tirano a campare...
Bibo 7 mesi fa su tio
@BarryMc Sono alti ma io non credo a livello del Lugano, ma comunque non si sa con precisione, a mia conoscenza solo l'Ambrì l'ha dichiarato, 13 milioni compreso settore giovanile e Biasca...
VISIO 7 mesi fa su tio
@sergejville Non arrabbiarti con me , la situazione lo conferma e pensa che quando avevi ancora il guscio del Uovo dietro le orecchie io giocavo già a hockey, lo stesso vale x skorpio, buon Anno e auguri per il nostro HCL
sergejville 7 mesi fa su tio
@VISIO il guscio che? mai sentita questa. Cmq non so quanti anni hai e tu non sai quanti ne ho io. Sta di fatto che non so nemmeno di cosa parli. Se vuoi parlare di HCL, bè ultimi 3 anni, meglio di tutti, dopo SCB, ultimi 15 anni i migliori con SCB, ZSC e HCD. Storia POff davanti a tutti. Dalla promozione (1982), 36 anni di fila in A, quindi TOP Club, visto che hcd, zsc, ehck e scb son pure andati in B. E cmq non sono arrabbiato con te.
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-19 15:14:35 | 91.208.130.86