Keystone
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
SUPER LEAGUE
2 ore
«Togliamoci il pensiero e dagli impicci»
Renzetti fa un primo bilancio dopo la ripresa: «Campionato nuovo e particolare: lo stiamo interpretando piuttosto bene».
MONDIALI
3 ore
Niente Mondiali ma... niente debiti
Il Comitato organizzatore restituirà a sponsor e privati i soldi spesi per l’edizione iridata 2020
PALLAVOLO
4 ore
Una statunitense a Lugano
I ticinesi accolgono una giocatrice già forte ma anche futuribile
NHL
4 ore
Si riparte
Due "bolle" e tante precauzioni, ma la stagione si concluderà.
L'OSPITE - STEFANO TOGNI
7 ore
«Nättinen scommessa alla Kubalik. Marha? Grande talento»
Stefano Togni ha commentato il mercato dell'Ambrì: «Manca ancora uno straniero, per il resto la squadra è completa»
BUNDESLIGA
15 ore
Il Werder Brema si salva: sarà ancora Bundesliga
I biancoverdi, che avevano evitato la retrocessione diretta all'ultima giornata, fanno festa dopo lo spareggio.
SERIE A
15 ore
Milan, nuova svolta: Rangnick sarà allenatore e direttore tecnico
Manca l'ufficialità, ma pare tutto fatto in casa Milan. Proposto un nuovo ruolo a Maldini, che probabilmente rifiuterà
SREIE A
16 ore
«Higuain? Litigo solo con lui...»
L'allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha lanciato la sfida contro il Milan: «La squadra è in grandissima forma»
SIENA
19 ore
Dramma Zanardi, nuovo intervento al volto: «Fratture complesse»
Il campione paralimpico è stato sottoposto a un'operazione di 5 ore volta alla ricostruzione cranio-facciale
TENNIS
23 ore
King Roger è malinconico: «Wimbledon mi manca»
Esattamente 17 anni fa il tennista rossocrociato conquistò il primo Slam della sua carriera proprio sui prati londinesi
NATIONAL LEAGUE
05.01.2019 - 10:310
Aggiornamento : 06.01.2019 - 01:14

Grassi: «A Berna la concorrenza non manca. L'Ambrì? Merita i playoff»

L'attaccante ticinese degli Orsi sul Winter Classic di mercoledì: «È stato bello, ci ricorderemo a lungo di questa esperienza»

BERNA - Il campionato prosegue a ritmo serrato e nei prossimi due mesi le 12 squadre di National League battaglieranno per mettere in cassaforte il maggior numero di punti, così da garantirsi il miglior piazzamento in vista della post-season.Tra le squadre più regolari vi è il Berna - da ieri sera nuova capolista - capace di vincere sette delle ultime otto gare. 

Mercoledì pomeriggio allo Stade de Suisse gli stessi Orsi e i Tigrotti di Langnau hanno dato vita al Winter Classic. Un'esperienza nuova per alcuni giocatori, come nel caso del ticinese Daniele Grassi... «È stato bello, qualcosa di speciale e di diverso rispetto a quanto siamo abituati. Ci ricorderemo a lungo di questa esperienza. L'atmosfera? Il pubblico è più distante, si sente meno ma ripeto è stato bello poter vivere questa avventura». 

Come spesso accade, il Berna in regular season mette le basi per poi accelerare nei playoff... «La classifica è tiratissima, ancor di più rispetto agli altri anni. Le differenze di valori tra le varie squadre si sono assottigliate. Sappiamo quindi che, se vorremo concludere la regular season in una buona posizione, non possiamo di certo mollare. Anzi, dobbiamo impegnarci ogni sera per conquistare il maggior numero di punti possibili da qui a fine regular season...». 

Prima della tua avventura nella Capitale avevi giocato ad Ambrì e Kloten. A Berna è tutto diverso? «È una realtà sicuramente diversa, a partire dalla struttura organizzativa. Ambrì e Kloten sono due bellissimi posti in cui giocare, ma qui le cose sono molto più in grande. Quando decidi di venire a Berna sei consapevole di aver scelto una squadra che lotta per il titolo. Il lavoro quotidiano, però, non cambia rispetto alle altre realtà». 

Nelle ultime partite Kari Jalonen ti ha spesso inserito nel line-up in qualità di 13esimo attaccante. La concorrenza interna è altissima e c'è da sgomitare tutti i giorni per conquistarsi un posto... «Esattamente. La nostra è una rosa formata da molti giocatori forti e la concorrenza interna non manca. Ma è proprio quest'ultima che ti spinge a lavorare ancora più forte tutti i giorni». 

A proposito di allenatore: che tipo è Jalonen? «È molto strutturato. Organizza tutto il lavoro quotidiano secondo un piano preciso, non lascia nulla al caso. Pretende molto, come è giusto che sia, e non da ultimo cerca di responsabilizzare tutti». 

Oggi Daniele Grassi metterebbe la firma su un quarto di finale contro l'Ambrì? «Sarebbe senza dubbio qualcosa di speciale, anche se ultimamente non sempre abbiamo giocato bene contro di loro. Mi auguro che riescano a qualificarsi, sono sulla buona strada. Penso che per quanto fatto fin qui l'Ambrì meriti la qualificazione. Poi nei playoff tutto può succedere, inizia una nuova battaglia». 

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zarco 1 anno fa su tio
Suo livello! nulla di che!
bobà 1 anno fa su tio
@Zarco Che il livello di Grassi non sia eccelso, lo si sa, ma sa fare un gran lavoro di forechecking. Lo vedrei bene da noi alla resega, invece che certi superpagati che non corrono
Zarco 1 anno fa su tio
@bobà Sulla voglia e impegno non si discute !
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 15:10:30 | 91.208.130.87