Tipress
HCL / HCAP
07.12.2018 - 09:000

Cuore, sacrificio ed emozioni, nel weekend è doppio derby

Lugano e Ambrì arrivano con stati d'animo profondamente diversi alle due sfide che ancora una volta spaccheranno in due il Cantone. Si inizia stasera alla Cornèr. Domani la replica alla Valascia

AMBRÌ - Ci risiamo. In Ticino è di nuovo tempo di derby. E stavolta il calendario esagera. Perché saranno addirittura due nel breve volgere di 24 ore. Il primo questa sera alla Cornèr Arena. La rivincita domani in una Valascia esaurita in ogni ordine di posto.  

Bianconeri contro biancoblù. Una sfida infinita - quelli in programma nel weekend saranno i derby numero 224 e 225 della storia - che come sempre spaccherà il cantone in due. Da una parte c’è un Lugano incostante e pieno di dubbi. Dall’altra un Ambrì in piena fiducia e con un’identità e una maturità invidiabile. Due squadre che si trovano agli antipodi anche per quanto riguarda i risultati: i leventinesi sono volati sopra la fatidica linea grazie a 4 vittorie filate, i luganesi sono precipitati sotto dopo le ultime due dolorosissime sconfitte. Il mondo alla rovescia. L’imprevedibilità dello sport. Così come sono imprevedibili (da sempre) le sfide che mettono di fronte bianconeri e biancoblù. I derby, infatti, non sono partite come le altre. Non seguono la logica. Anzi. Spesso a vincerli è la squadra che alla vigilia non gode dei favori del pronostico. O quella in crisi.

Una crisi che in casa Lugano potrebbe deflagrare poderosa in caso di doppio rovescio nel weekend. Per evitare che questo accada i bianconeri dovranno mostrare la faccia bella della loro medaglia. Quella, per intenderci, già vista con Berna e Friborgo. Quella fatta di pattinaggio, sudore, cuore e sacrificio. Quella in cui i giocatori mettono in pratica il sistema voluto da Ireland. Con lo stesso coach canadese, che stasera potrà disporre dei rientranti Vauclair e Bertaggia, che si gioca molto se non tutto contro i biancoblù.

Se il Lugano ha quasi tutto da perdere, l’Ambrì può guardare ai due derby con un’accresciuta serenità. Una serenità che deriva dalla maturità dimostrata nelle ultime quattro vittoriose uscite e in particolare dalle ultime due disputate alla Valascia. Nel proprio fortino i leventinesi - supportati da una prima linea strepitosa - hanno infatti dimostrato di saper soffrire e sacrificarsi per conquistare la posta piena. Continuare su questa strada - senza compiere voli pindarici o montarsi la testa - è l’obiettivo che la squadra biancoblù - che alla Cornèr potrebbe recuperare sia Fora che Pinana - deve assolvere se vorrà continuare ad avere successo.

Insomma la carne al fuoco è tanta. I due derby in 24 ore potrebbero stravolgere tutto o lasciare tutto com’è. Chi li vincerà? Le due squadre si divideranno la posta in palio? Oppure una delle due farà l’en plein? Il derby è una sfida imprevedibile. Il derby ha mille volti e mille sfaccettature. Le risposte saprà darle solo il ghiaccio.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-20 09:03:27 | 91.208.130.87