Keystone
ULTIME NOTIZIE Sport
FORMULA 1
19 min
Ferrari, 40'000'000 per liberarsi di Vettel
L'incidente di Interlagos è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso. A Maranello stanno pensando di lasciar libero il tedesco, che però ha ancora un anno di ricchissimo contratto
NATIONAL LEAGUE
1 ora
Inossidabile Beat Gerber, un altro anno da orso
Il difensore 37enne ha rinnovato il proprio accordo con il Berna. La prossima sarà la 18esima stagione con il club della Capitale
NATIONAL LEAGUE
1 ora
Wick firma fino al 2021, poi sarà ritiro
L'attaccante 33enne ha rinnovato per un'ulteriore stagione il proprio accordo con lo Zurigo
MOTOGP
3 ore
Marc Marquez: «Alex con me in Honda? Lo avrei preferito in un altro box»
Il campione del Mondo della classe regina ha commentato l'arrivo del fratello nel team ufficiale HCR: «Mi è stato chiesto un parere, non potevo dire di no. Cercherò di dargli alcuni consigli, ma...»
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
5 ore
«Vlado da incatenare e da portare a Muri»
La Svizzera andrà all'Europeo senza il suo selezionatore, tentato dal Napoli? «Il suo eventuale rinnovo è anche una scelta politica»
NATIONAL LEAGUE
6 ore
Clark squalificato, contro il Lugano non ci sarà
L'attaccante del Rapperswil ha rimeditato un turno di stop per un colpo di bastone ai danni di Noah Rod
TENNIS
6 ore
Sorrisi e spettacolo: King Roger vince il primo round in America Latina
Il fuoriclasse renano ha superato 6-3, 4-6, 6-4 Alexander Zverev nel primo match d'esibizione a Santiago del Cile
NATIONAL LEAGUE
7 ore
Jecker lascerà il Lugano: futuro ai Dragoni
Il difensore 25enne si è legato al Friborgo fino al 2022
PREMIER LEAGUE
7 ore
Riecco Mourinho: Tottenham nelle sue mani
Lo SpecialOne prende il posto di Pochettino, silurato ieri sera dagli Spurs
NATIONAL LEAGUE
9 ore
Il Losanna ci crede: «Vogliamo vincere la Champions»
Capitan Froidevaux è carico in vista del prosieguo della stagione: «Siamo un gruppo molto unito e stiamo cercando di creare qualcosa di importante»
NATIONAL LEAGUE
27.11.2018 - 10:480
Aggiornamento : 12:10

Bye Bye Arno: dopo 22 anni Del Curto lascia il Davos

L'head-coach 62enne ha conquistato sei campionati e cinque volte la Coppa Spengler

DAVOS - A Davos è finita un'era. Dopo oltre 22 stagioni Arno Del Curto si è dimesso e non è più l'head-coach dei grigionesi con effetto immediato.

La notizia giunge come un fulmine a ciel sereno: era dal 1996 che il tecnico 62enne era seduto sulla panchina della Vaillant Arena, dove era ormai diventato un'icona.

In tutto questo tempo Del Curto ha collezionato sei titoli svizzeri (2002, 2005, 2007, 2009, 2011, 2015), cinque trionfi in Coppa Spengler (2000, 2001, 2004, 2006, 2011) e ha anche raggiunto la semifinale di Champions Hockey League nella stagione 2015/2016.

In questo campionato il club sta vivendo il momento più basso della sua storia dal 1993. In classifica i grigionesi occupano infatti  il penultimo posto con 20 punti dopo 21 partite, a 12 lunghezze dall'ottava piazza.


Commenti
 
sergejville 11 mesi fa su tio
Arno ha scritto una pagina dell'hockey svizzero, con la sua filosofia ed il suo gioco. Però so di essere una voce fuori dal coro nel non dimenticare i suoi isterismi a bordo pista (i primi 6-7 anni a Davos), stile peggior McSorley e soprattutto il suo spingere i giocatori ad un gioco spesso al limite della correttezza, spesso a scapito degli avversari (vedi ferimenti altrui causati dai vari Rizzi, Roth, Sciaroni, Wieser, Forster ecc.) ma addirittura anche dei propri elementi; come confessato in estate dallo stesso Sciaroni. Chapeau quindi ad Arno per quanto fatto di bello ma anche senza dimenticare i suoi difetti.
El Jardinero 11 mesi fa su tio
@sergejville No qua ti sbagli di grosso sergej d'accordo che Davos ha avuto in questi anni anche la fisicità come prerogativa ma l'hockey di Del Curto non c'entra nulla con quello di Mc Sorley dato che la prerogativa dell'ex coach davosiano è sempre stata la velocità. Non confondiamo le cose :)
Mat78 11 mesi fa su tio
Arrivederci maestro (magari come DS a Lugano ;-)
El Jardinero 11 mesi fa su tio
Immenso Del Curto 22 anni rappresentano una vera epoca. Non a caso viene meno lui e il Davos fa fatica... Danke viel mal Arno: MAESTRO DI HOCKEY. Quanti Natali passati a guardare il tuo grande Davos ....
occhiaperti 11 mesi fa su tio
Grazie Sure Del Curto per tutto ciò che hai fatto per lo sport, l'hockey, il riconoscimento del'hockey Svizzero e per Davos! Grazie di nuovo!
GI 11 mesi fa su tio
Infelice chiusura di un'era del disco su ghiaccio.....Non indifferente il vuoto che il signor Del Curto lascerà ! Un peccato lasciarsi così dopo così tanti anni ed innumerevoli successi....I migliori auspici per un futuro comunque sereno !!
mats70 11 mesi fa su tio
Arno sei un grande
Jenaplynski 11 mesi fa su tio
Resta comunque un grande personaggio e un esempio per tutto l’hockey svizzero ????
pardo54 11 mesi fa su tio
Un grande allenatore, un gran lavoratore che ha dato moltissimo all’hockey svizzero. Riconoscenza e ammirazione. Bye Arno.
cle72 11 mesi fa su tio
Penso sia una scelta giusta. Fatta da un grande allenatore e motivatore. Forse dopo 22 anni di successi quest'ultima è venuta meno e i risultati lo dimostrano. Meritata pensione se fossi in lui.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 16:50:23 | 91.208.130.87