ULTIME NOTIZIE Sport
UNIHOCKEY
36 min
SUM: prima storica vittoria in LNA!
Le ragazze ticinesi hanno sconfitto l'UH Red Lions Frauenfeld con il punteggio di 11-7
MOTOGP
2 ore
Marquez-Marquez, la Honda pensa ai fratelli-coltelli
Via Jorge Lorenzo, sarà Alex a diventare compagno di squadra di Marc? «Più svantaggi che vantaggi»
TENNIS
11 ore
Thiem implacabile: è finale
Battendo 7-5, 6-3 Zverev, l'austriaco si è qualificato per l'ultimo atto delle ATP Finals
HCAP
11 ore
Ambrì punito ai supplementari, alla Valascia passa il Losanna
I biancoblù sono usciti sconfitti di misura al termine di una sfida combattuta e decisa solo all’overtime. 2-1 il risultato finale
NATIONAL LEAGUE
11 ore
Friborgo, che sberla: il Rappi ne fa nove
I Dragoni sono stati travolti 9-4 dai sangallesi. Successi per Berna, Zugo e Ginevra
HCL
12 ore
Il Lugano piange ancora
Velocemente avanti con Sannitz, alla Cornèr Arena i bianconeri – alla quinta sconfitta consecutiva - si sono fatti riprendere e superare dal Langnau, che si è imposto 2-1
FORMULA 1
13 ore
Verstappen, non solo lingua lunga: è pole in Brasile
L'olandese della Red Bull scatterà davanti a tutti a Interlagos. Preceduti Vettel, Hamilton e Leclerc
QUALIFICAZIONI EURO2020
14 ore
Segnano gli Hazard e il Belgio umilia la Russia
Un gol di Thorgan e due di Eden (oltre al sigillo di Lukaku) hanno permesso ai Diavoli Rossi di vincere 4-1 in casa dei russi. Eurosuccessi pure per Scozia, Galles, Kazakistan e Slovenia
SBL
14 ore
Vevey solido, cade la SAM
Niente gloria per Massagno, caduto 70-81 a Vevey nell'ottavo turno di campionato
TENNIS
16 ore
Federer sprecone, Tsitsipas lo infilza
Capace di trasformare solo una delle dodici palle break avute, Roger si è inchinato 3-6, 4-6 al greco, volato così all'ultimo atto delle ATP Finals
MOTOGP
18 ore
Quartararo sprinta, Marquez tiene, Rossi affonda
Il francese scatterà in pole a Valencia. Preceduti il campione del mondo e Jack Miller. Dovizioso sesto, Vale Rossi addirittura dodicesimo
FORMULA 1
19 ore
Verstappen sulla Rossa: «Le Ferrari come prima di Austin? Vedremo»
Il pilota olandese è carico in vista del Gran Premio del Brasile
HCL
27.10.2018 - 22:110
Aggiornamento : 28.10.2018 - 09:01

Nuovo schiaffo al Davos e prima vittoria esterna: weekend da urlo per il Lugano

I bianconeri si sono imposti agevolmente sui malandati grigionesi, garantendosi un fine settimana da sei punti. Tripletta per Bürgler e prima gioia di Haapala per il 6-1 finale

DAVOS – Missione completata per il Lugano. La truppa di Ireland si è imposta anche sabato alla Vaillant Arena – dopo aver vinto 5-2 venerdì alla Cornèr Arena – sul Davos con il punteggio di 6-1.

Chiesa e compagni hanno subito indirizzato la contesa sui binari giusti passando in doppio vantaggio nella prima frazione di gioco con Jörg e Bürgler. Nei secondi 20' Morini ha chiuso la pendenza trovando il 3-0. C’è poi stata gloria anche per Haapala e (ancora) Bürgler nell’ultima frazione di gioco. Bianconeri che hanno così chiuso un weekend da sei punti nel quale hanno mostrato un gioco e un’attitudine in crescendo che fa ben sperare per il prosieguo del campionato.

A rendersi più pericolosi nelle prime fasi del match sono stati i grigionesi che, con una bordata di Nygren, hanno fatto vibrare i pali alle spalle di Merzlikins. Dopo un powerplay dove i padroni di casa si sono resi più volte temibili, è stata la linea guidata da Hofmann a mostrarsi in fase offensiva con un’invitante deviazione mancata dal Top-Scorer luganese. A sbloccare la contesa ci ha quindi pensato Jörg, al primo gol stagionale, che con un potente tiro ha bucato Senn al 14'. Bürgler, dopo un ottimo intervento di Merzlikins, ha poi trovato il 2-0 con un preciso tiro alla destra del portiere gialloblu. Si è così arrivati alla prima sirena con gli ospiti in controllo del gioco.

Anche il secondo tempo si è aperto sulla falsa riga di quanto visto nei primi 20’, con i ticinesi padroni in pista. È così arrivata senza sorprese la terza rete firmata da Morini al 25’01’’ che ha sorpreso il portiere di casa tra i gambali. La reazione d’orgoglio di Pestoni e compagni ha poi trovato prontissimo il portiere del Lugano. Si è così arrivati, su ritmi non certo esaltanti, alla seconda sirena con il punteggio di 3-0 in favore di Chiesa e soci.

Dopo una grande parata di Merzlikins, ad inizio terzo periodo è arrivato anche il 4-0 firmato da Haapala, che al 40’40’’ ha trovato la sua prima rete in maglia bianconera. Con un Davos nella più totale confusione è poi giunto anche il pesante 5-0 firmato da Bürgler, bravo a deviare in rete da posizione ravvicinata. Con la partita ormai ampiamente chiusa si è così planati, con qualche penalità di troppo, fino ai minuti finali quando Nygren ha trovato il gol della bandiera. Prima che Bürgler firmasse la personalissima tripletta per il 6-1 finale.

DAVOS-LUGANO 1-6 (0-2, 0-1, 1-3)
Reti: 13’52’’ Jörg (Lapierre) 0-1; 14’51’’ Bürgler (Loeffel) 0-2; 25’01’’ Morini (Loeffel) 0-3; 40’40’’ Haapala (Hofmann, Sannitz) 0-4; 44’41’’ Bürgler (Chorney) 0-5; 58’22’’ Nygren (Corvi) 1-5; 59’58’’ Bürgler (Hofmann, Sannitz) 1-6.
LUGANO: Merzlikins; Wellinger, Ulmer; Vauclair, Leoffel; Chorney, Chiesa; Vauclair, Riva; Jörg, Lapierre, Walker; Hofmann, Sannitz, Haapala; Klasen, Morini, Bürgler; Reuille, Romanenghi, Fazzini.
Penalità: Davos 4x2’; Lugano 6x2’.
Note: Vaillant Arena: 4'372 spettatori. Arbitri: Salonen, Urban, Castelli, Wolf.

Commenti
 
albertolupo 1 anno fa su tio
Prima di urlare troppo forte “da urlo”, meglio aspettare che si batta qualcuno più avanti in classifica, non trovate?
fakocer 1 anno fa su tio
Lezioni di hockey ai due ultimi in classifica, cancellazione della pluricentenaria toponomastica "Resega" con l'epitaffio economically correct "Corner". Un anno scolpito nella storia di grandi.
sergejville 1 anno fa su tio
@fakocer lezioni di hockey anche in 6-2 di inizio ottobre, oltre ad aver battuto i campioni europei in carica, se proprio vuoi dirla tutta.
BarryMc 1 anno fa su tio
@fakocer La toponomastica "Resega", come la definisce lei….è viva e vegeta. La zona della pista (che non è pluricentenaria) si è sempre chiamata così oppure anche Ressiga (vedi mappa ufficiale del Comune di Porza). Per quel che concerne la solfa della Corner Arena, è forse sbagliato fare come fan tutti? E l'anno, comunque finora è molto buono, ricordo una finale giocata fino all'ultimo secondo della settima gara. Per scolpirlo come altre sette volte nella "storia di grandi"....c'è ancora tempo, non deve avere fretta!!!
Evry 1 anno fa su tio
Bravi, hanno dimostrato di nuovo un gioco di squadra, anche se hanno incontrato una squadra... molto ammalata. AUGURI e avanti cosi ma togliete il DS dagli spogliatoi! Perchè, guardate e valutate l'intervista di venertdi alla SRF.
Frankeat 1 anno fa su tio
Fa bene al morale e soprattutto alla classifica, ma vincere contro i fantasmi non ci dice ancora se il Lugano sta guarendo. Intanto godiamoci il momento.
sergejville 1 anno fa su tio
@Frankeat Non è questione di guarire. Si è affrontata una squadra dello stesso campionato e la si è battuta due volte entro il sessantesimo. Nelle due settimane di "crisi", con 4 sconfitte per una rete di scarto, si dimentica in fretta che abbiamo battuto, oltre al Rappi (6-0...) anche i campioni Europei in carica, con due ottime prestazioni (2-0 e 1-0 in trasferta)!
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-17 10:02:21 | 91.208.130.86