Lecce
Lazio
19:30
 
Losanna
2
Chiasso
1
1. tempo
(2-1)
Winterthur
1
Vaduz
2
1. tempo
(1-2)
Keystone
HCL - L'ANALISI
21.10.2018 - 14:000
Aggiornamento : 18:17

In Champions da applausi, in campionato e Coppa ancora fragile

Pur con l'attenuante dei diversi infortuni è un Lugano che continua a balbettare. Diversi i giocatori che non stanno rendendo secondo le attese

LUGANO - Continuità cercasi. È con queste due parole che si può riassumere la settimana di un Lugano sceso in pista in tutte e tre le competizioni.

Prima la rabbiosa partita di Champions, vinta sui campioni uscenti del JYP, poi la rocambolesca sconfitta sul ghiaccio di Bienne e infine l'uscita di scena dalla Coppa Svizzera maturata ieri sera contro lo Zugo. Per carità: nessuno chiedeva al Lugano di vincere tutte e tre le partite settimanali - contro squadre di blasone -, ma senza dubbio era lecito attendersi qualcosa in più. 

Dopo la prestazione di sostanza offerta in Finlandia, contro bernesi e svizzero-centrali i bianconeri hanno mostrato ancora una volta troppe lacune. In particolare a Bienne Hofmann e compagni - nonostante siano riusciti nella prima parte di gara a mettere in seria difficoltà la capolista - si sono rivelati fragili nel gestire i momenti topici dell'incontro. Qualche piccolissimo passo avanti sì, ma ancora troppi alti e bassi. 

Prendendo in considerazione le ultime sei gare il Lugano ne ha vinte soltanto due, una delle quali contro il derelitto Rapperswil. Se quella delle assenze può essere un'attenuante - nel weekend hanno raggiunto l'infermeria anche Lajunen e Riva - in riva al Ceresio serve un cambio di rotta. Il tempo per rimediare, chiaramente, non manca ma dopo un mese di campionato nessuno immaginava di trovare i bianconeri sotto la riga e arrancare in questo modo. 

Sono diversi i giocatori che non stanno rendendo secondo le aspettative: Bürgler, uno che il gol ce l'ha nel sangue, è andato in rete soltanto in un'occasione sin qui in campionato. Stesso discorso per Fazzini e Cunti. Pure i neo-acquisti Chorney e Jecker (il peggiore della sua squadra nella statistica +/- con un -5) stanno faticando maledettamente a calarsi nella nuova realtà. In attesa di scoprire tra qualche partita il vero valore di Haapala. 

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mat78 1 anno fa su tio
13 giocatori in scadenza, tutto tace; ma davvero dovremmo stupirci della situazione?
BarryMc 1 anno fa su tio
@Mat78 Il fatto che tutto tace, non significa che non sta succedendo nulla! Di sicuro stanno discutendo e di sicuro qualcuno rimarrà e qualcuno partirà, come sempre e come ovunque. Che poi la "situazione" sarebbe dovuta a questo, bè mi lascia alquanto interdetto!!! Il solo pensiero significa chiaramente riconoscere nei nostri giocatori uomini di scarsissima etica e di altrettanto penosa professionalità È la solita solfa che a Lugano si sente da decenni….uffa, che noia!!! Secondo me è molto più realistico pensare a difficoltà semplicemente sportive. A volte si va e a volte va storta. Comunque i ragazzi hanno dimostrato impegno anche sabato sera, dove hanno disputato una buona gara. Non abbastanza buona per vincere, ma comunque buona. Direi che hanno giocato anche meglio dei nostri avversari nonostante le importanti assenze soprattutto sul fronte dei giocatori svizzeri, oltre che di Linus e Jani.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 19:00:30 | 91.208.130.89