Keystone
NATIONAL LEAGUE
10.10.2018 - 10:000
Aggiornamento 13:10

Du Bois spiega... l'inspiegabile Davos (e le parolacce con Pestoni)

Vittorie convincenti o drammatiche cadute: cosa sta accadendo alla Vaillant Arena? Il 34enne difensore ha indicato i problemi. E accarezzato Inti

DAVOS – Solo tre vittorie su otto match disputati, ben quattro sconfitte casalinghe su cinque partite, una difesa colabrodo e, di conseguenza, una classifica piuttosto magra. Il primissimo Davos di questa stagione non sta proprio entusiasmando. Balbetta, si addormenta, si risveglia e poi cade nuovamente in un sonno profondo. Per la disperazione dei suoi tifosi, che sognavano un'annata da protagonisti e che invece stanno per il momento masticando amaro.

Qualità sulla quale lavorare Arno Del Curto ne ha parecchia; non si spiegherebbero altrimenti i successi, meritati e non casuali, centrati a Losanna e Zugo. I rovesci patiti sono però stati ancor più inspiegabili. Come si possono incassare 19 (diciannove!) reti in tre incontri interni contro Langnau, Friborgo e Bienne?

«A dire il vero neppure noi sappiamo bene quel che sta accadendo – ha ammesso Félicien Du Bois - la differenza tra alcune nostre prestazioni è infatti davvero molto grande. Vinciamo convincendo e questo va bene. Ma dovremmo essere in grado di imporci anche nelle serate nelle quali non facciamo benissimo. Eppure non accade. Quando prendiamo qualche gol diamo anzi l'impressione di mollare. È capitato già troppe volte, soprattutto in casa: dobbiamo cambiare».

Come si fa a svoltare?
«Inutile girarci attorno, il problema è mentale. Chiaro che poi quando la testa non fa quel che deve tutto sembra sbagliato; in questo caso però la svolta arriverà solo quando prenderemo coscienza di quel che non facciamo bene. Di sicuro va trovata una soluzione in fretta. Dobbiamo lavorare, guardarci negli occhi, capire, parlarci e ripartire, perché così non possiamo andare avanti».

Tranne il Rapperswil, che pare in difficoltà, la classifica è comunque cortissima.
«E questo è sicuramente un bene: con una mini-serie positiva si può risalire velocemente».

Nota positiva di questo Davos è Inti Pestoni, con dieci punti secondo miglior marcatore del campionato.
«Lo conosco da anni. Sono molto contento per lui. Si vede che ha lavorato bene fisicamente durante l'estate; ora sta raccogliendo i frutti di quanto seminato. È solare, positivo, alla mano e mette in pista gioia ed energia. Per noi è ottimo poter contare su di lui, su un compagno in grado di fare punti praticamente ogni sera».

Con lui potete mandarvi a quel paese in italiano.
«Prima c'erano Sciaroni, Simion e Guerra, ma sono andati tutti via. Ora posso allenare la lingua con lui. Siamo pure seduti uno accanto all'altro nello spogliatoio e... le parolacce in italiano o in dialetto ticinese sono le più efficaci. Scherzi a parte, sono felice che sia qui, che sia un mio compagno di squadra».

Commenti
 
Zarco 5 gior fa su tio
Rileggi te! Sei contraddittorio...
VISIO 1 sett fa su tio
La causa potrebbe essere proprio Inti?
Blobloblo 1 sett fa su tio
Facile essere il secondo top scorer del campionato in una squadra scarsa???? Quando hai delle pippe che giocano con te allora fai punti a valanga??? Ma cosa devo sentire!?!?!?
Zarco 1 sett fa su tio
@Blobloblo Beh , il fenomeno a Zurigo era spesso a scaldarsi in tribuna! Pertanto il mio ragionamento è perfetto !
Zarco 1 sett fa su tio
@Blobloblo Certo che il tuo fenomeno stasera straripante! poi Davos fortissimo, già qualificati ai play off!
Blobloblo 1 sett fa su tio
@Zarco Questo non significa sicuramente che giocare con compagni di linea scarsi sia più facile fare punti
albertolupo 1 sett fa su tio
@Zarco è comunque stato uno dei migliori marcatori dello Zurigo, considerato che è stato fuori, che probabilmente non c'è stato feeling (anche colpa sua immagino), ecc. non è stato da buttare completamente
Bibo 1 sett fa su tio
@Zarco Hoffmann a Lugano gioca tanto (e bene) ma in Canada l'hanno scartato, allora è una pippa?
Zarco 1 sett fa su tio
@Bibo Scusa , ma lo sai che fai dei paragoni ridicoli ! NHL uguale a Svizzera ????...
Bibo 1 sett fa su tio
@Zarco Ovvio che era un esempio, se un giocatore non fa molto bene da una parte non è necessariamente un pollo...
Zarco 1 sett fa su tio
@Bibo Se fosse un fenomeno si !
Zarco 1 sett fa su tio
@albertolupo Beh, per uno dipinto come fenomeno, assolutamente si
Zarco 1 sett fa su tio
@Blobloblo Ma nemmeno il tuo ragionamento è sinonimo di verità assoluta !
Fernanda Ribeiro 1 sett fa su fb
Sei un grande Felicien un bacione 🍀🍀😘
Zarco 1 sett fa su tio
Ripeto , facile in una squadra scarsa!
Bibo 1 sett fa su tio
@Zarco In realtà è il contrario...in una squadra forte con compagni di linea forti è molto più facile segnare e farsi vedere, in una debole (secondo te...) invece è più difficile, provare per credere!
Blobloblo 1 sett fa su tio
@Zarco Mai detto che è un fenomeno!!! Ma bom!!! Il mio era un discorso in generale che vale per ogni giocatore!! Rileggi bene!!! L’unico vero fenomeno mi sembri tu!!!
Zarco 1 sett fa su tio
@Bibo Per nulla , perché se sei NON così forte , il giocare è abbinato alla tribuna...,
Zarco 1 sett fa su tio
@Bibo Beh , provato ...in una lega inferiore ero un mezzo fenomeno , livello superiore ero uno dei tanti ! Provare per credere
Blobloblo 1 sett fa su tio
@Zarco Hai detto bene, lega inferiore!!! Mi sembra che il Davos non è in una lega inferiore!! Ma bom
matteo2006 1 sett fa su tio
@Zarco Il salto di categoria non ha nulla a che vedere con i compagni di squadra. Quanti giocatori di B arrivano in A non riescono ad emergere; cambia la velocità lo stile di gioco l'intensità e il livello degli avversari.
Zarco 1 sett fa su tio
@matteo2006 Dici te ! Facile risaltare nella mediocrità ..,
clearview 1 sett fa su tio
@Blobloblo bauhahauh quindi raccontaci i tuoi goal in serie B... lo sanno anche i sassi che con compagni forti le possibilità di mostrarsi e fare punti sono nettamente maggiori rispetto ad avere compagni di linea deboli in cui non si cava un ragno dal buco nemmeno se sei un fenomeno.
Zarco 1 sett fa su tio
@Blobloblo vale ovunque, lega che sia! In poche parole a Zurigo ha fatto bene????boh..,
Blobloblo 1 sett fa su tio
@Zarco Non sto dicendo che a Zurigo ha fatto bene, ma che non è così facile fare punti con compagni di linea scarsi
toto2 1 sett fa su tio
@Zarco campione di scalda panchina ....
Zarco 1 sett fa su tio
@toto2 A Zürich ha vinto l’oro come scalda panchine !
Blobloblo 1 sett fa su tio
@clearview Infatti sto dicendo anch’io che con compagni forti è più facile mettersi in mostra ed essere ben servito fare punti
matteo2006 1 sett fa su tio
@Zarco Se era abbonato alla tribuna è perchè qualcuno meglio di lui entrava in pista e quando stai allo ZSC ce ne sono tanti ma questo non significa che sei scarso. Può essere anche solo la mentalità di come entri e come stai personalmente. Qui si vede Pestoni contento, lo si vede dalle immagini è sereno a Zurigo è partito male, a continuato male e finito male. Del Curto ha trovato la via per motivarlo, e questa è la sua forza e al contempo mancanza degli allenatori precedenti, perchè le qualità ci sono bisogna far star bene i giocatori e motivarli.
Bibo 1 sett fa su tio
@Zarco Parlo proprio per esperienza, ho giocato per molti anni e SEMPRE con compagni forti giocavo meglio anch'io! La lega in cui giochi non conta nulla... A Zurigo ha fatto fatica perché giocava poco e senza fiducia dell'allenatore, le sue statistiche sono state comunque buone. Certo era uno dei tanti "forti" e per questo finiva spesso in panchina o giocava poco mentre a Davos giocando di più è più facile essere/restare in forma...
Zarco 1 sett fa su tio
@Bibo Appunto ! Qualità non da top squadra ...
Bibo 1 sett fa su tio
@Zarco Non da Zurigo forse...ma chi te l odice che il Davos non vincerà il campionato? chi stabilisce chi sono le top-squadre? e poi non cambiare argomento, dicevi che è facile emergere con una squadra mediocre e invece è proprio il contrario...
Zarco 1 sett fa su tio
@Bibo Chi lo dice? Io, Davos squadra modesta e vincere il titolo impossibile...
Zarco 1 sett fa su tio
@matteo2006 Sempre responsabilità altrui ....io vedo diversamente le cose
Potrebbe interessarti anche
Tags
davos
bois
du
du bois
parolacce
pestoni
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-18 07:41:49 | 91.208.130.87