DZUMHUR D. (BIH)
0
Wawrinka S. (SUI)
2
fine
(3-6 : 4-6)
DZUMHUR D. (BIH)
0 - 2
fine
3-6
4-6
Wawrinka S. (SUI)
3-6
4-6
ATP-S
ST. PETERSBURG RUSSIA
Ultimo aggiornamento: 21.09.2018 18:18
Keystone
NATIONAL LEAGUE
12.09.2018 - 21:580
Aggiornamento 13.09.2018 - 14:07

«Anche a Davos c'è concorrenza. Pronti? Mentalmente ci siamo»

Dopo due stagioni allo Zurigo, Inti Pestoni ha iniziato una nuova avventura alla corte di Del Curto: «È un'occasione, ogni giorno cerco di fare quello che mi chiede»

DAVOS - Approdato al Davos al termine dello scorso campionato, il ticinese Inti Pestoni sta lavorando a testa bassa per tornare sui suoi migliori livelli dopo un biennio piuttosto complicato ai Lions e il prematuro addio. «Dal primo momento ho capito che si trattava di una grande occasione, ogni giorno cerco di fare quel che mi chiede Del Curto e mettere in pratica il suo hockey - esordisce il 27enne Inti Pestoni, attaccante del Davos - Partita dopo partita sta andando sempre meglio, spero di crescere ancora in questa settimana e arrivare pronto ad inizio campionato».

Ieri sera contro i biancoblù, nell’ultimo test amichevole dei grigionesi, Inti ha trovato spazio in prima linea al fianco di Corvi e lo statunitense Prince. «Sì, sento la fiducia di Del Curto e della società: mi fa piacere. Spero di ripagarla dando tutto quel che ho».

Davos non è Zurigo... ma la concorrenza non manca nemmeno nei Grigioni. «È una realtà diversa, ci sono differenze, ma ci sono tanti giovani bravi, forti tecnicamente e che imparano molto in fretta. Penso che il posto assicurato sia difficile da avere in qualsiasi squadra della Lega. Ho visto come sono andati gli ultimi due anni e so che non si può mollare neanche un giorno o due di fila... perché c’è sempre qualcuno pronto a prendersi il tuo posto».

Dei giocatori presenti nel roster del Davos in diversi vengono dal settore giovanile. Quali sono le tue impressioni sull'ambiente gialloblù? «È diverso dagli altri in cui sono stato, in particolare da Zurigo. Tutti abitano qui e non c'è moltissimo da fare durante il giorno: si passa molto tempo insieme, alla pista. Si nota la differenza. È bello stare in compagnia con questi ragazzi, ci divertiamo insieme: sembra una famiglia».

Simion, Sciaroni, Grassi.. lo stesso Pestoni. Il "made in Ticino" tira parecchio in National League. «Questo è merito di chi forma i giovani e li fa crescere. Ora ne stanno uscendo ancora molti altri: è merito dei club ticinesi che li formano. La strada è giusta ed è bello trovare giocatori ticinesi su tante piste elvetiche: bisogna continuare così».

Pronti per la stagione? «Difficile dirlo, ma mentalmente ci siamo! Abbiamo voglia di iniziare dopo la lunga preparazione e affrontare sfide “vere”».

Che aspetti il Davos deve ancora maggiormente migliorare? «Non mancano gli aspetti su cui insistere poiché ci sono tanti giocatori nuovi e la maggior parte non conosceva il sistema voluto da Del Curto. Ogni allenamento si lavora tanto sui dettagli. Diciamo che si può ancora migliorare tutto: pian piano arriviamo».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
davos
pestoni
inti pestoni
curto
giocatori
giorno
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-21 18:20:00 | 91.208.130.86