Keystone
HCL
12.04.2018 - 22:410
Aggiornamento : 13.04.2018 - 10:00

La prima zampata è dei Lions, Lugano ingabbiato alla Resega

Pettersson e compagni, solidissimi in difesa, si sono imposti in gara-1 della finalissima con il risultato di 1-0

LUGANO – Buona la prima per lo Zurigo. Impegnati sul ghiaccio della Resega in gara-1 della finalissima playoff, Pestoni e compagni si sono imposti sui rivali del Lugano con il punteggio di 1-0. La partita, veloce e molto fisica ma povera di reti, ha visto il risultato sbloccarsi solo al 34’. Una volta passati in vantaggio i Lions non hanno poi più ceduto il passo agli avversari difendendo il risultato. Si replica sabato all’Hallenstadion in gara-2.

In avvio di gara sono stati i bianconeri a portare pressione dalle parti di Flüeler. I tentativi di Hofmann (pericoloso in ripartenza dopo pochi minuti) e compagni sono però stati respinti dalla difesa ospite. Si è così proseguiti su ritmi altissimi e con un gioco molto fisico fino alla prima sirena. Le due squadre non hanno infatti trovato la via della rete con il gioco che è corso rapido e senza troppe interruzioni.

Ad inizio del secondo tempo sono stati gli zurighesi a rendersi maggiormente pericolosi grazie a due powerplay consecutivi. I tentativi di Pestoni (vicino alla rete in 5 contro 4) e soci sono però stati abilmente fermati dalla difesa ticinese. A sbloccare la contesa, dopo 34’13’’ minuti di parità, ci ha pensato Mike Künzle depositando in rete un disco vagante nello slot luganese. Il risultato è poi rimasto invariato fino alla seconda sirena nonostante l’insistenza degli ospiti (padroni del ghiaccio dopo la rete) e la grande occasione di Sangunetti a 2’’ dalla pausa.

La terza frazione di gioco si è aperta subito con tante emozioni e con le squadre attente a non sbilanciarsi per non rischiare di subire una rete pesante. Con il passare dei minuti i luganesi hanno cercato di alzare il ritmo e portare maggiore pressione in zona offensiva, respinti dal gioco arcigno della compagine di Kossmann. Si è così arrivati velocemente negli ultimi minuti di gara, dove le varie occasioni da rete del Lugano non hanno portato a nulla e lo Zurigo si è assicurato la vittoria.

LUGANO - ZURIGO 0-1 (0-0, 0-1, 0-0)
Rete: 34’13’’ Künzle (Sutter, Suter) 0-1.
Lugano: Merzlikins; Furrer, Johnston; Vauclair, Sanguinetti; Wellinger, Ulmer; Riva; Hofmann, Lajunen, Lapierre; Reuille, Sannitz, Walker; Romanenghi, Cunti, Fazzini; Bertaggia, Morini, Vedova; Zorin.
Penalità: Lugano 3x2’; Zurigo 2x2’
Note: Resega 7'200 spettatori (tutto esaurito). Arbitri: Eichmann, Hebeisen, Borga, Kaederli.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sergejville 2 anni fa su tio
Grande ambiente, grande Resega. Lugano un po' timido ma vicino ai Lions (solidi e più manovrieri). 0-1 e si riparte. Forza Lugano!
El Jardinero 2 anni fa su tio
@sergejville Giustissimo. Partita molto tirata e loro tosti da ostacolare ogni nostro tentativo di costruzione.Dobbiamo cercare di riprenderci il break domani sera. Ma siamo sicuri che non ci serva Linus? Forza Lugano!!
BarryMc 2 anni fa su tio
@El Jardinero Ottime analisi, le vostre! Non so se serva Linus (a parte il fatto che i fenomeni come lui possono sempre servire). Secondo me serve soprattutto ritrovare intensità ed emozioni...si po' anche dire fisicità (cattiveria agonistica) ed adrenalina. Avanti a tutta!

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-01 09:38:56 | 91.208.130.89