BUF Sabres
2
ARI Coyotes
1
2. tempo
(2-1 : 0-0)
COB Jackets
2
LA Kings
1
2. tempo
(2-1 : 0-0)
MON Canadiens
0
CAR Hurricanes
0
pausa
(0-0)
TB Lightning
1
TOR Leafs
1
pausa
(1-1)
NAS Predators
2
VAN Canucks
0
1. tempo
(2-0)
MIN Wild
0
FLO Panthers
1
1. tempo
(0-1)
WIN Jets
0
EDM Oilers
1
1. tempo
(0-1)
BUF Sabres
NHL
2 - 1
2. tempo
2-1
0-0
ARI Coyotes
2-1
0-0
1-0 MITTELSTADT
1'
 
 
2-0 SKINNER
7'
 
 
 
 
8'
2-1 FISCHER
1' 1-0 MITTELSTADT
7' 2-0 SKINNER
FISCHER 2-1 8'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 14.12.2018 02:27
COB Jackets
NHL
2 - 1
2. tempo
2-1
0-0
LA Kings
2-1
0-0
 
 
4'
0-1 BROWN
1-1 SEDLAK
6'
 
 
2-1 PANARIN
11'
 
 
BROWN 0-1 4'
6' 1-1 SEDLAK
11' 2-1 PANARIN
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 14.12.2018 02:27
MON Canadiens
NHL
0 - 0
pausa
0-0
CAR Hurricanes
0-0
Ultimo aggiornamento: 14.12.2018 02:27
TB Lightning
NHL
1 - 1
pausa
1-1
TOR Leafs
1-1
 
 
6'
0-1 KAPANEN
1-1 CIRELLI
9'
 
 
KAPANEN 0-1 6'
9' 1-1 CIRELLI
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 14.12.2018 02:27
NAS Predators
NHL
2 - 0
1. tempo
2-0
VAN Canucks
2-0
1-0 HARTMAN
6'
 
 
2-0 BONINO
9'
 
 
6' 1-0 HARTMAN
9' 2-0 BONINO
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 14.12.2018 02:27
MIN Wild
NHL
0 - 1
1. tempo
0-1
FLO Panthers
0-1
 
 
3'
0-1 MALGIN
MALGIN 0-1 3'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 14.12.2018 02:27
WIN Jets
NHL
0 - 1
1. tempo
0-1
EDM Oilers
0-1
 
 
11'
0-1 SPOONER
SPOONER 0-1 11'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 14.12.2018 02:27
Keystone
HCL
13.03.2018 - 22:370
Aggiornamento 14.03.2018 - 14:01

Cuore, grinta e... Lapierre: il Lugano espugna Friborgo

I bianconeri si sono imposti in trasferta con il punteggio di 5-2 grazie a quattro punti totalizzati dal nuovo capitano, portandosi sul 2-0 nella serie

FRIBORGO - Gara-2 dei quarti di finale dei playoff tra Friborgo e Lugano - disputatasi alla BCF Arena - ha sorriso ai bianconeri, capaci di imporsi 5-2 e di portarsi sul 2-0 nella serie. Per l'occasione Greg Ireland ha riconfermato in blocco le linee che avevano permesso alla squadra di vincere nettamente alla Resega sabato sera (6-2) in gara-1. L'head-coach bianconero ha infatti escluso ancora una volta Linus Klasen, optando di conseguenza per l'innesto contemporaneo di Johnston e Sanguinetti in difesa, così come quello di Lajunen e Lapierre in attacco, e la scelta si è rivelata azzeccata.

La sfida è iniziata subito in discesa per la formazione ticinese, passata in vantaggio dopo poco più di 4' con Raffaele Sannitz, abile a deviare nello slot la conclusione di Furrer dalla linea blu. Trovato l'1-0 la squadra ha arginato al meglio le iniziative dei padroni di casa, i quali sono andati a sbattere contro "l'ordine" messo in pista difensivamente dai bianconeri. In questo contesto Lapierre e compagni sono stati bravi a lasciare sfogare gli avversari, per poi punirli sul cambiamento di fronte proprio con il nuovo capitano, il cui tocco velenoso ha spiazzato Brust, con il disco che si è infilato in mezzo ai suoi gambali (2-0).

Nel secondo periodo i burgundi sono scesi in pista motivati a recuperare il risultato e sono riusciti ad accorciare le distanze dopo meno di 2' con Marchon, bravo e fortunato in mischia (1-2). A quel punto i locali ci hanno creduto e hanno provato a mettere nuovamente sotto assedio la gabbia difesa da Merzlikins, senza però cambiare il risultato. Proprio la saracinesca bianconera si è resa protagonista di tre interventi prodigiosi che hanno salvato il risultato, soprattutto la parata sulla conclusione di Mottet. Sul finire del tempo il Lugano ha poi trovato anche il terzo sigillo grazie a una magia di capitan Lapierre (3-1), il quale - con un colpo da biliardo - ha beffato Brust praticamente da dietro la porta.

Nell'ultimo terzo la tattica è stata sempre la stessa: i bianconeri hanno controllato le iniziative dei padroni di casa - che hanno preso in mano le redini del gioco nei primi 5', iniziando il loro personale duello con Merzlikins - per poi punirli in contropiede e così è stato. Dopo aver sofferto per cinque minuti, un'azione orchestrata da Cunti e Lajunen ha permesso a Johnston di realizzare la sua prima rete da quando è giunto in Ticino, portando il risultato sul 4-1. Negli ultimi 10' il forcing del Friborgo ha portato soltanto a una segnatura, quella siglata da Birner al 50', che ha spinto i burgundi sul 4-2. Nel finale - a porta vuota - Ulmer ha fissato il risultato sul 5-2, ancora su assist di Lapierre, il quale ha complessivamente totalizzato quattro punti.

La truppa di Ireland tornerà in pista nella serata di giovedì in occasione di gara-3 che avrà luogo alla Resega (ore 20.15).

FRIBORGO - LUGANO 2-5 (0-2, 1-1, 1-2)

Reti: 5' Sannitz (Furrer) 0-1; 19' Lapierre (Lajunen, Hofmann) 0-2; 22' Marchon 1-2; 40' Lapierre (Lajunen) 1-3; 47' Johnston (Lajunen, Cunti) 1-4; 50' Birner (Cervenka, Sprunger) 2-4; 59' Ulmer (Lapierre, Sannitz) 2-5.

LUGANO: Merzlikins; Furrer, Johnston; Hofmann, Lajunen, Lapierre - Ronchetti, Sanguinetti; Romanenghi, Cunti, Fazzini - Wellinger, Ulmer; Reuille, Sannitz, Walker - Riva, Fontana; Bertaggia, Morini, Vedova.

Penalità: Friborgo 3x2'; Lugano 4x2'.

Note: BCF Arena 6'336 spettatori. Arbitri: Stricker, Urban; Progin, Wust.

 

Commenti
 
Evry 9 mesi fa su tio
HCL che mostra carattere e molta più disciplina che in precedenza, avanti con determinazione e non lasciatevi irritare dai soloiti arbitri !!!! è Elvis non fare troppe escursioni lontano dai pali !!! Bravissimi, e giovedì un altra VITTORIA,
sergejville 9 mesi fa su tio
Vittoria meritatissima costruita da tutti i ragazzi sul ghiaccio e da quel grande omino di nome Ireland. Chapeau. 2-0 ma è ancora lunga.
Potrebbe interessarti anche
Tags
friborgo
lugano
risultato
lapierre
bianconeri
pista
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-14 02:29:55 | 91.208.130.86