Ajax
2
Bayern Monaco
3
2. tempo
(0-1)
Benfica
1
Aek Athens
0
2. tempo
(0-0)
Shakhtar Donetsk
1
Lyon
1
2. tempo
(1-0)
Manchester City
2
1899 Hoffenheim
1
2. tempo
(1-1)
Young Boys
2
Juventus
1
2. tempo
(1-0)
Valencia
2
Manchester Utd
1
2. tempo
(1-0)
Ajax
CHAMPIONS UEFA
2 - 3
2. tempo
0-1
Bayern Monaco
0-1
 
 
13'
0-1 LEWANDOWSKI ROBERT
 
 
28'
KIMMICH JOSHUA
 
 
37'
RAFINHA MARCIO
DE LIGT MATTHIJS
40'
 
 
1-1 TADIC DUSAN
61'
 
 
BLIND DALEY
63'
 
 
WOBER MAXIMILIAN
67'
 
 
 
 
75'
MULLER THOMAS
2-1 TADIC DUSAN
82'
 
 
 
 
87'
2-2 LEWANDOWSKI ROBERT
 
 
90'
2-3 COMAN KINGSLEY
LEWANDOWSKI ROBERT 0-1 13'
KIMMICH JOSHUA 28'
RAFINHA MARCIO 37'
40' DE LIGT MATTHIJS
61' 1-1 TADIC DUSAN
63' BLIND DALEY
67' WOBER MAXIMILIAN
MULLER THOMAS 75'
82' 2-1 TADIC DUSAN
LEWANDOWSKI ROBERT 2-2 87'
COMAN KINGSLEY 2-3 90'
Venue: Johan Cruyff Arena.
Turf: Natural.
Capacity: 54,033.
Referee: Clement Turpin (FRA).
Assistant referees: Nicolas Danos (FRA), Cyril Gringore (FRA).
Fourth official: Bertrand Jouannaud (FRA).
MATCH SUMMARY: Ajax through and will finish top if they win.
Bayern though and clinch 1st place with a draw.
The sides drew in Munich on matchday 2.
Round of 16 draw: 17 December, 12:00CET.
Ultimo aggiornamento: 12.12.2018 22:47
Benfica
CHAMPIONS UEFA
1 - 0
2. tempo
0-0
Aek Athens
0-0
DIAS RUBEN
37'
 
 
 
 
73'
HULT NIKLAS
 
 
82'
GALANOPOULOS KONSTANTINOS
 
 
87'
GALANOPOULOS KONSTANTINOS
1-0 GRIMALDO ALEJANDRO
88'
 
 
37' DIAS RUBEN
HULT NIKLAS 73'
GALANOPOULOS KONSTANTINOS 82'
GALANOPOULOS KONSTANTINOS 87'
88' 1-0 GRIMALDO ALEJANDRO
Venue: Estadio da Luz.
Turf: Natural.
Capacity: 64,642.
Referee: Bobby Madden (SCO).
Assistant referees: Alastair Mather (SCO), Sean Carr (SCO).
Fourth official: David Roome (SCO).
MATCH SUMMARY: Benfica set for #UEL round of 32, AEK bottom.
The Eagles won 3-2 at AEK on matchday 2.
AEK lost 2-1 at Benfica in 2009 #UCL meeting.
Round of 16 draw: 17 December, 12:00CET.
Ultimo aggiornamento: 12.12.2018 22:47
Shakhtar Donetsk
CHAMPIONS UEFA
1 - 1
2. tempo
1-0
Lyon
1-0
 
 
8'
MARCAL FERNANDO
1-0 MORAES JUNIOR
22'
 
 
 
 
65'
1-1 FEKIR NABIL
 
 
68'
FEKIR NABIL
MARCAL FERNANDO 8'
22' 1-0 MORAES JUNIOR
FEKIR NABIL 1-1 65'
FEKIR NABIL 68'
Venue: Arena Lviv.
Turf: Natural.
Capacity: 34,915.
Referee: Bjorn Kuipers (NED).
Assistant referees: Sander van Roekel (NED), Erwin Zeinstra (NED).
Fourth official: Mario Diks (NED).
MATCH SUMMARY: Shakhtar through with win, could finish bottom.
Lyon qualify with draw, and might top section.
Lyon and Shakhtar drew 2-2 on matchday 2.
Last-16 draw: 17 December, 12:00CET.
Ultimo aggiornamento: 12.12.2018 22:47
Manchester City
CHAMPIONS UEFA
2 - 1
2. tempo
1-1
1899 Hoffenheim
1-1
 
 
16'
0-1 KRAMARIC ANDREJ
1-1 SANE LEROY
45'
 
 
2-1 SANE LEROY
61'
 
 
 
 
64'
GRILLITSCH FLORIAN
 
 
78'
JOELINTON CASSIO
KRAMARIC ANDREJ 0-1 16'
45' 1-1 SANE LEROY
61' 2-1 SANE LEROY
GRILLITSCH FLORIAN 64'
JOELINTON CASSIO 78'
Venue: Etihad Stadium.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 55,097.
Referee: Andreas Ekberg (SWE).
Assistant referees: Mehmet Culum (SWE), Stefan Hallberg (SWE).
Fourth official: Fredrik Klyver (SWE).
MATCH SUMMARY: Hosts through, Lyon might take top spot if City lose.
Hoffenheim could reach Europa League with win.
City won 2-1 in Sinsheim on matchday 2.
Round of 16 draw: 17 December, 12:00CET.
Ultimo aggiornamento: 12.12.2018 22:47
Young Boys
CHAMPIONS UEFA
2 - 1
2. tempo
1-0
Juventus
1-0
1-0 HOARAU GUILLAUME
30'
 
 
CAMARA MOHAMED
62'
 
 
 
 
64'
BERNARDESCHI FEDERICO
2-0 HOARAU GUILLAUME
68'
 
 
 
 
80'
2-1 DYBALA PAULO
VON BERGEN STEVE
83'
 
 
30' 1-0 HOARAU GUILLAUME
62' CAMARA MOHAMED
BERNARDESCHI FEDERICO 64'
68' 2-0 HOARAU GUILLAUME
DYBALA PAULO 2-1 80'
83' VON BERGEN STEVE
Venue: Stade de Suisse.
Turf: Artificial (Polytan LigaTurf RS Pro CoolPlus) 31,789.
Referee: Tobias Stieler (GER).
Assistant referees: Mike Pickel (GER), Jan Seidel (GER).
Fourth official: Christian Gittelmann (GER).
MATCH SUMMARY: Juve through, finish GROUP winners with a win.
Young Boys resigned to finishing bottom of GROUP.
Juventus beat Young Boys 3-0 on matchday 2.
Round of 16 draw: 17 December, 12:00CET.
Ultimo aggiornamento: 12.12.2018 22:47
Valencia
CHAMPIONS UEFA
2 - 1
2. tempo
1-0
Manchester Utd
1-0
 
 
11'
VALENCIA ANTONIO
1-0 SOLER CARLOS
17'
 
 
LATO TONI
28'
 
 
 
 
30'
BAILLY ERIC
 
 
47'
1-1 JONES PHIL
 
 
82'
RASHFORD MARCUS
 
 
87'
1-2 RASHFORD MARCUS
VALENCIA ANTONIO 11'
17' 1-0 SOLER CARLOS
28' LATO TONI
BAILLY ERIC 30'
JONES PHIL 1-1 47'
RASHFORD MARCUS 82'
RASHFORD MARCUS 1-2 87'
Venue: Mestalla.
Turf: Natural.
Capacity: 49,500.
Referee: Georgi Kabakov (BUL).
Assistant referees: Martin Margaritov (BUL), Diyan Valkov (BUL).
Fourth official: Georgi Todorov (BUL).
MATCH SUMMARY: United through, top with win if Juve drop points.
Valencia sure of place in UEL round of 32.
Sides drew 0-0 in England on matchday 2.
Round of 16 draw: Monday, 12:00CET.
Ultimo aggiornamento: 12.12.2018 22:47
Keystone
HCL
03.03.2018 - 22:450
Aggiornamento 04.03.2018 - 10:04

Il Lugano dice addio al terzo posto

Bianconeri sconfitti ai rigori a Davos e ormai certi del quarto rango finale: preoccupano gli infortuni di Brunner e Chiesa

DAVOS - In occasione del penultimo turno di regular season, il Lugano di Greg Ireland è stato sconfitto ai rigori dal Davos (3-3 dopo 65’), dicendo così addio alle speranze di agguantare il terzo posto in classifica a scapito del Bienne. Una serata storta per i bianconeri che, oltre alla sconfitta, hanno perso per infortunio Chiesa e a Brunner, entrambi rientrati doloranti negli spogliatoi nel primo tempo e non più schierati in seguito.

La serata dei bianconeri alla Vaillant Arena è cominciata come peggio non poteva. Dopo poco più di 3’ di gioco Alessandro Chiesa è stato infatti costretto a rientrare negli spogliatoi senza fare più ritorno sul ghiaccio (per lui si parla di un problema al piede), costringendo Ireland a schierare sei difensori per tutta la durata dell’incontro. Un match che inizialmente non ha regalato particolari pericoli per Merzlikins e Senn, con quest’ultimo che è stato però battuto al primo vero affondo del Lugano, portatosi in vantaggio dopo 8’ grazie alla pregevole conclusione di Hofmann. Complice il maggiore ritmo, le opportunità si sono poi fatte più frequenti su entrambi i fronti nei 10’ conclusivi (la più nitida quella sciupata da Corvi al 17’), nei quali è però arrivata un’altra pessima notizia per il Lugano, visto che Damien Brunner ha dovuto pure lui abbondare la sfida per un infortunio al ginocchio a seguito di un contatto con Sciaroni.  

I padroni di casa si sono creati più di un’occasione per pareggiare in entrata di periodo centrale, ma è stato nuovamente il Lugano a dimostrarsi più cinico quando al 28’, ancora Hofmann, ha trovato il 2-0 sfruttando una bella azione di Lajunen e la deviazione decisiva del davosiano Jung che ha ingannato un incolpevole Gilles Senn. Sotto di due reti, Arno Del Curto ha chiamato un timeout al minuto 30, dal quale Ambühl e compagni ne sono usciti indemoniati, tanto che, dopo aver messo prepotentemente schiacciato i bianconeri nel proprio terzo, hanno pareggiato la sfida trovando due reti nel giro di 73’’ con le reti di Sciaroni (35’07’’) e Marc Wieser (36’20’’).

Con l’inerzia della sfida ormai dalla propria parte, il Davos ha sfruttato una penalità finita sui conti di Furrer per passare in vantaggio grazie a una conclusione di Kousal che ha sorpreso Merzlikins dopo 2’35’’ del terzo conclusivo. Il brutto colpo non è però stato quello del ko per un Lugano che è stato in grado di reagire, trovando il nuovo pareggio al 54’ sugli sviluppi della terza superiorità numerica ravvicinata avuta a disposizione, grazie al 15esimo gol stagione di Lapierre.

Dopo un paio di occasioni su entrambi i fronti ben neutralizzate dai due portieri, la sfida è giunta all’overtime, nel quale i locali hanno colpito un palo con Nygren, trovando inoltre un grande Merzlikins a neutralizzare le altre opportunità. La vittoria è quindi stata assegnata ai rigori, con i grigionesi che sono stati premiati dall’unica trasformazione di Corvi.

Il Lugano torna dunque in Ticino con solo un punto ma soprattutto con la preoccupazione, in ottica playoff, suscitata dalle defezioni di Brunner e Chiesa. Lunedì i bianconeri saranno in pista alla Resega ancora contro i grigionesi. Una sfida che contribuirà a definire l’avversario dei sottocenerini ai quarti di finale: attualmente il quinto posto è conteso dallo stesso Davos, Zurigo Friborgo.    

DAVOS – LUGANO dr 4-3 (0-1; 2-1; 1-1; 0-0)

Reti: 8’05’’ Hofmann (Ronchetti) 0-1. 28’22 Hofmann (Lajunen) 0-2. 35’07’’ Sciaroni (Walser, Dino Wieser) 2-1. 36’20’’ Marc Wieser (Ambühl) 2-2. 42’35’’ Kousal (esp. Furrer) 3-2. 53’46’’ Lapierre (Bürgler, Cunti/esp. Paschoud) 3-3.

Rigori: Fazzini (-), Rödin (-); Klasen (-), Paschoud (-); Lajunen (-), Corvi (1-0); Cunti (-), Ambühl (-); Hofmann (-)

Lugano: Merzlikins; Furrer, Wellinger; Ronchetti, Sanguinetti; Ulmer, Chiesa; Sartori; Hofmann, Lajunen, Brunner; Klasen, Cunti, Bürgler; Sannitz, Lapierre, Fazzini; Reuille, Morini, Walker; Bertaggia.

Penalità: Davos 6 x 2’; Lugano 5 x 2’

Note: Vaillant Arena, 5’773 spettatori. Arbitri: Tscherrig, Wiegand; Gnemmi, Obwegeser.

Commenti
 
sergejville 9 mesi fa su tio
ma cosa scrivi? "vergogna"? ma vasta con 'sti termini esagerati. Il Lugano ha fatto la sua partita (senza 3 difensori titolari) commettendo errori ma anche facendo buone cose. Il pareggio è arrivato in powerplay anche se ü vero che i bianconeri hanno tirato poco. Elvis superlativo ma il 3-2 è un po' "suo". Rigori? Questo è l'hockey: loro 1 fatto, Noi 0, mica una tragedia. E la parata di Senn su Klasen ha fatto la differenza. E ci metterei anche la carica di Wieser su Brunner che (senza disco) aveva appena preso un colpo da Sciaroni. Wieser e Sciaroni due nomi sul taccuino dei pi?u cattivi in CH da anni. Ahimè.
Evry 9 mesi fa su tio
Crona poco precisa, chia ha vissuto la partita dal vivo può afferma^re senza alcun dubbio che il Lugano nel primo tempo ha dominato il gioco contro un Davos molto confuso e ha sprecato ben tre occasioni da rete. Dopo l'erroraccia di Bertaggia e la grave svista di Furrer e Sanguinetti che hanno dimenticato alle spalle Sciaroni il quale a seguito di un Robound di Elvis ha messo a segno la prima rete del Davos che ha svegliato in modo efficacie i Stambecchi. Poi in diversi miutio di superiorità numerica hanno sprecato perche non tirano sulla porta ma preferiscono a giocherellare è stato veramente una vergogna, non parliamone dei rigoristi .... Auguri Chiesa e Brunne, spero non seguira il lunedì nero...
Tags
davos
lugano
hofmann
bianconeri
chiesa
sfida
brunner
reti
lajunen
rigori
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-12 22:53:23 | 91.208.130.87