Keystone
NATIONAL LEAGUE
27.02.2018 - 07:000
Aggiornamento : 17:07

«Noi annoiati, ad Ambrì per testa e "campo"»

Che Kloten si vedrà mercoledì alla Valascia? Kevin Schläpfer: «Vogliamo lanciare un segnale ai ticinesi»

AMBRÌ – Mercoledì si ricomincerà con l'hockey e, giusto per non farsi mancare nulla, l'Ambrì non lo farà in modo soft. Alla Valascia arriverà infatti il Kloten, ultimo della graduatoria e probabilissimo avversario proprio dei leventinesi nella finale dei playout. Ci sono ancora tre match e nove punti in palio. E poi ci sarà anche il girone dei playout; la classifica potrebbe quindi, tra qualche settimana, raccontare una verità diversa rispetto a quella di questi giorni. Davvero però, salvo imprevedibili ribaltoni, ticinesi e Aviatori si incroceranno nella serie che spedirà una squadra allo spareggio.

Cosa può cambiare dunque il confronto della Valascia, se il prossimo futuro è già scritto? Se, tenuto conto del margine accumulato dal Losanna, in palio pare esserci solo il vantaggio del fattore campo nelle sette sfide con vista sul purgatorio?

«Può lasciare il segno a livello di testa - ha raccontato Kevin Schläpfer, coach a Kloten - vincere ci permetterebbe infatti di lanciare un segnale ai ticinesi. E poi, insomma, giocare l'eventuale gara-7 in casa...».

È qualcosa che fa la differenza?
«Non è importantissimo, non è determinante, ma può di certo aiutare».

Come arrivate alla sfida leventinese?
«Annoiati. Gli allenamenti non danno le stesse sensazioni delle partite. Dopo tanto tempo, tornare sul ghiaccio per giocare per i tre punti sarà entusiasmante. E dopo tanto tempo quei tre punti vogliamo prenderli».

A gennaio, alla prima partita dopo la sosta-Spengler, l'Ambrì vi batté ai rigori.
«Ora vogliamo rendere ai biancoblù il favore. Scherzi a parte, giocare ci serve per migliorare in vista della post season. Vincere ci serve per "prendere il ritmo" in vista della finale dei playout. Sono curioso di vedere a che livello sono i miei ragazzi dopo tanto tempo senza campionato. Un po' tutti lo siamo».

In pista per giocare e vincere, ma con la testa a quel che accadrà tra un mese e mezzo...
«No, no, la testa è sulla partita della Valascia. Certo sappiamo che il nostro destino si compirà nella finale dei playout; a quella serie penseremo però a tempo debito. Ora dobbiamo solo provare a crescere, dando il massimo in ogni contesa. Solo così potremo arrivare al top alle sfide che poi decideranno la nostra stagione».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
albertolupo 2 anni fa su tio
"... per non farsi mancare nulla, l'Ambrì non lo farà in modo soft...". Speriamo i giocatori dell'Ambrì non ragionino a questo modo: il sistema migliore per perdere!
sergejville 2 anni fa su tio
Domani alla Valascia... -12 gradi, altro che pensare alla classifica.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-11 13:33:08 | 91.208.130.86