Milan
1
Sampdoria
0
fine
(1-0)
COL Avalanche
2
EDM Oilers
1
2. tempo
(1-0 : 1-1)
CAR Hurricanes
NJ Devils
23:00
 
Milan
SERIE A
1 - 0
fine
1-0
Sampdoria
1-0
1-0 BONAVENTURA GIACOMO
14'
 
 
 
 
40'
LINETTY KAROL
 
 
54'
FERRARI GIANMARCO
BONAVENTURA GIACOMO
72'
 
 
 
 
80'
VERRE VALERIO
14' 1-0 BONAVENTURA GIACOMO
LINETTY KAROL 40'
FERRARI GIANMARCO 54'
72' BONAVENTURA GIACOMO
VERRE VALERIO 80'
The goal at 45th minute for AC MILAN was cancelled on VAR rule.
Missed penalty for AC MILAN at 7th min.
by RODRIGUEZ RICARDO.
Venue: San Siro.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 80,018.
Form Guide: Milan (W D W W W) Sampdoria (W D W D W).
Last season: Milan 0-1 Sampdoria.
Stat Fact: Milan have lost their last 2 league matches against Sampdoria, after going 8 consecutive meetings without a loss.
Top Tip: Milan to collect all 3 po
Ultimo aggiornamento: 18.02.2018 22:43
COL Avalanche
NHL
2 - 1
2. tempo
1-0
1-1
EDM Oilers
1-0
1-1
1-0 JOST
4'
 
 
 
 
32'
1-1 MCDAVID
2-1 KERFOOT
34'
 
 
4' 1-0 JOST
MCDAVID 1-1 32'
34' 2-1 KERFOOT
Ultimo aggiornamento: 18.02.2018 22:43
CAR Hurricanes
NHL
0 - 0
23:00
NJ Devils
Ultimo aggiornamento: 18.02.2018 22:43
Meienberger Photo
Risultati
03.02.2018
LNA
Berna
 2 - 0 
fine
0-0
0-0
2-0
Zugo
Lugano
 2 - 7 
fine
1-2
0-5
1-0
Kloten
 
18.02.2018
LNB
La Chaux de Fonds
 4 - 2 
fine
2-0
1-1
1-1
Turgovia
GCK Lions
 7 - 2 
fine
3-0
2-0
2-2
Zugo Academy
Langenthal
 3 - 1 
fine
1-0
0-1
2-0
Lakers
Olten
 3 - 1 
fine
0-0
1-0
2-1
Ticino Rockets
Visp
 5 - 1 
fine
1-0
3-0
1-1
Winterthur
NHL
TB Lightning
 3 - 4 
fine
1-1
1-2
1-1
NJ Devils
PIT Penguins
 5 - 3 
fine
2-2
1-1
2-0
TOR Leafs
VEGAS Knights
 6 - 3 
fine
3-2
2-0
1-1
MON Canadiens
NAS Predators
 1 - 3 
fine
0-2
0-0
1-1
DET Wings
CHI Blackhawks
 7 - 1 
fine
3-1
3-0
1-0
WAS Capitals
CAL Flames
 3 - 6 
fine
1-1
1-3
1-2
FLO Panthers
VAN Canucks
 6 - 1 
fine
4-0
1-0
1-1
BOS Bruins
NY Rangers
 4 - 7 
fine
3-3
1-2
0-2
PHI Flyers
COL Avalanche
 2 - 1 
2. tempo
1-0
1-1
EDM Oilers
CAR Hurricanes
  
23:00
NJ Devils
Olimpiadi
Germania
 2 - 1 
fine
0-0
1-0
0-1
0-0
1-0
Norvegia
Repubblica Ceca
 4 - 1 
fine
1-1
0-0
3-0
Svizzera
Canada
 4 - 0 
fine
1-0
1-0
2-0
Sud Corea
Svezia
 3 - 1 
fine
1-0
0-1
2-0
Finlandia
 
20.02.2018
Olimpiadi
Usa
  
04:10
Slovacchia
Slovenia
  
08:40
Norvegia
Finlandia
  
13:10
Sud Corea
Svizzera
  
13:10
Germania
 
28.02.2018
LNA
Ambrì
  
19:45
Kloten
Berna
  
19:45
Davos
Friborgo
  
19:45
Bienne
Losanna
  
19:45
Zugo
Lugano
  
19:45
Zurigo
Langnau
  
19:45
Ginevra
 
Classifiche
LNA
1
Berna
47
95
2
Zugo
47
86
3
Bienne
47
82
4
Lugano
47
79
5
Zurigo
47
75
6
Davos
47
73
7
Friborgo
47
72
8
Ginevra
47
66
9
Langnau
47
64
10
Losanna
47
59
11
Ambrì
47
51
12
Kloten
47
44
Ultimo aggiornamento:13.02.2018 15:34
LNB
1
Lakers
46
107
2
Langenthal
46
91
3
La Chaux de Fonds
46
80
4
Olten
46
80
5
Ajoie
46
79
6
Turgovia
46
78
7
Visp
46
73
8
Zugo Academy
46
59
9
GCK Lions
46
54
10
Winterthur
46
34
11
Ticino Rockets
46
24
Ultimo aggiornamento:18.02.2018 22:23
NHL
EASTERN ATLANTIC
1
TB Lightning
59
81
2
BOS Bruins
56
78
3
TOR Leafs
60
75
4
FLO Panthers
55
58
5
DET Wings
57
57
6
MON Canadiens
58
51
7
OTT Senators
57
51
8
BUF Sabres
59
45
EASTERN METROPOLITAN
1
WAS Capitals
58
73
2
PIT Penguins
60
72
3
PHI Flyers
59
70
4
NJ Devils
58
68
5
NY Islanders
60
64
6
COB Jackets
58
63
7
CAR Hurricanes
59
63
8
NY Rangers
60
59
WESTERN CENTRAL
1
WIN Jets
58
77
2
NAS Predators
57
77
3
DAL Stars
58
72
4
STL Blues
60
72
5
MIN Wild
58
69
6
COL Avalanche
57
66
7
CHI Blackhawks
59
58
WESTERN PACIFIC
1
VEGAS Knights
58
82
2
SJ Sharks
58
70
3
ANA Ducks
60
69
4
CAL Flames
59
68
5
LA Kings
58
67
6
VAN Canucks
59
52
7
EDM Oilers
57
50
8
ARI Coyotes
59
44
Ultimo aggiornamento:18.02.2018 22:33
Olimpiadi
GROUP A
1
Repubblica Ceca
3
8
2
Canada
3
7
3
Svizzera
3
3
4
Sud Corea
3
0
GROUP B
1
Oa Russia
3
6
2
Slovenia
3
4
3
Usa
3
4
4
Slovacchia
3
4
GROUP C
1
Svezia
3
9
2
Finlandia
3
6
3
Germania
3
2
4
Norvegia
3
1
Ultimo aggiornamento:18.02.2018 22:23
ULTIME NOTIZIE Sport
SWISS LEAGUE
08.11.2017 - 19:510

«Odiare le sconfitte per tirar fuori qualcosa in più. Ambrì? Sta ripagando i tifosi»

L'esperto Reto Kobach, ex biancoblù, è un tassello importante nella difesa del Winterthur di Michel Zeiter: «Non si tratta di fare i "nonni", ma dare l'esempio. Rockets? Come un trampolino di lancio»

WINTERTHUR - In forza all’Ambrì per 10 stagioni (2002-2006, 2009-2015), Reto Kobach, difensore con alle spalle ben 757 presenze in LNA indossando anche le maglie di Zugo, Berna e Langnau, occupa attualmente un ruolo importante nello scacchiere di Michel Zeiter, head coach del Winterthur. Chiuso il capitolo Olten la scorsa primavera dopo due campionati, il 37enne si è calato con entusiasmo nella realtà zurighese, abbinando all'hockey un lavoro d’ufficio al 40%. «”L’è düra”, ma qui mi trovo benissimo e sono felice - esordisce con il sorriso Reto Kobach, autore fin qui di 3 reti e 2 assist in 17 match - Rispetto agli ultimi 20 anni della mia carriera il ritmo è un po’ cambiato, ci alleniamo nel tardo pomeriggio e quasi tutti i giocatori lavorano almeno al 40%. Nel mio caso, tra poco più di un mese, passerò al 60%».

Qual è l’obiettivo del Winterthur? «Il primo obiettivo è fare meglio dell’anno scorso, quando la squadra ha ottenuto 46 punti piazzandosi in nona posizione. Il secondo obiettivo sarebbero i playoff. Il campionato è tiratissimo, ora siamo a 2 punti dall’ottavo piazza, ma può cambiare tutto molto velocemente. Nella nostra testa c’è un posto tra le prime 8».

Il Winterthur, che nel 2014/15 ha centrato la promozione in B, è un club che permette di lavorare con calma e serenità. «Sicuramente, questa è una grossa differenza rispetto a Olten. Qui non c’è così tanta pressione da parte del comitato e dei tifosi. Nelle ultime settimane sono mancati un po’ i risultati, ma siamo lì. Certo, una cosa che tutti devono imparare, è quella di iniziare ad odiare le sconfitte. Mi spiego… non è un punto così negativo, ma sotto certi aspetti c’è ancora un atteggiamento che ricorda la Prima Lega. Si gioca per divertimento, se si perde fa niente. Può essere sia un bene che un male. Da una parte anche il giorno dopo una sconfitta si entra nello spogliatoio con il sorriso, dall’altra manca qualcosina. Ognuno potrebbe tirar fuori ancora qualcosa».

La rosa del Winterthur è molto giovane (età media di poco superiore ai 23 anni): Reto Kobach e Adrian Wichser, entrambi 37enni, sono i due “vecchietti” del gruppo. «Vero… (ride, ndr). Coach Zeiter mi ha dato moltissime responsabilità sia in boxplay che in powerplay. Tra i più esperti c’è anche lo slovacco Zagrapan, draftato in passato da Buffalo (13esima scelta assoluta nel 2005, ndr). Non si tratta di fare i “nonni”, ma noi 3 dobbiamo dare l’esempio sul ghiaccio e negli allenamenti».

Sempre a proposito di Swiss League, Kobach come vede i Rockets di Cadieux? I rivieraschi sono un po’ in difficoltà a livello di classifica, ma molti elementi stanno rinforzando (eccome) l’Ambrì di Cereda e pure il Lugano. «In questi casi è importante distanziare gli obiettivi a livello di risultati di squadra e quelli di crescita dei singoli. Ora stanno un po’ indietro in quanto a punti, ma hanno cambiato allenatore e tanti giocatori: anche lo scorso anno all’inizio facevano fatica, ma sono convinto che faranno ancora il loro percorso di crescita. In più non è mai semplice giocarci contro. Bisogna guardare quanti ragazzi hanno già fatto il salto dalla LNB alla A: è un processo. Trisconi, Stucki, Riva, Pinana, eccetera… e poi è davvero bello vedere che durante la stagione vengono chiamati elementi come Goi e Mazzolini e dimostrano di essere all’altezza. Questo è il primo obiettivo di un progetto che reputo ottimo e che sta dando i suoi frutti. È come un trampolino di lancio per i ragazzi. Magari la squadra in B fa un po’ più fatica, ma in realtà è un successo per il progetto. Quest’anno, da inizio stagione, altri 2-3 giocatori sono andati ad Ambrì: con il cambio di allenatore e ds per questi ragazzi c’è la possibilità concreta di farsi vedere».

E a proposito di Ambrì… con l’inizio del nuovo corso, al di là delle parole, c’è stato un cambiamento concreto. «Da quel che sento e vedo la squadra sta ripagando i tifosi. C’è il fuoco sacro. Il gruppo lotta e mette il cuore in pista, se la gioca in ogni partita e questo è apprezzato: è quello che mancava negli ultimi anni. I fan vogliono vedere l’entusiasmo sul ghiaccio e quest’anno c’è: la squadra dà l’anima».

Cereda è un valore aggiunto. «Sicuramente. È un coach che chiede tantissimo. Chiede energia e pattinaggio. Quando ero ancora ad Ambrì, per recuperare da un infortunio, ogni tanto mi allenavo con gli juniori di Cereda… personalmente ero impressionato dalla velocità di quei ragazzi e dall’entusiasmo che Luca metteva in ogni allenamento. Lo si è visto l’anno scorso ai Rockets e lo si vede anche quest’anno ad Ambrì», conclude Reto Kobach.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
kobach
winterthur
ambrì
squadra
po
reto
reto kobach
obiettivo
tifosi
ragazzi
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-02-18 22:57:23 | 91.208.130.87