Keystone
ULTIME NOTIZIE Sport
CHAMPIONS LEAGUE
4 ore
Il Napoli doma i campioni, il Borussia ferma il Barça
NATIONAL LEAGUE
5 ore
Gioia Rappi con Cervenka, il Losanna incorna i Tori
SWISS LEAGUE
5 ore
Rockets da sballo: steso il La Chaux-de-Fonds!
HCAP
5 ore
Ambrì, blackout e disattenzioni: a Berna arriva la terza sconfitta
HCL
5 ore
Lugano ancora al tappeto, fa festa solo il Davos
CHAMPIONS LEAGUE
6 ore
Pareggio casalingo per l'Inter
MOTOMONDIALE
8 ore
Ktm-Zarco, divorzio anticipato
CHALLENGE LEAGUE
9 ore
Bellante ai box, il Chiasso si tutela con Jacot
TENNIS
10 ore
«A Wimbledon 2020 ci sarò. Olimpiadi? Deciderò presto»
FORMULA 1
13 ore
Vettel e l'odore della squalifica: «Per lui nessun problema di testa»
NATIONAL LEAGUE
15 ore
Raffaele Sannitz e Marco Maurer simulano: 2'000 franchi di multa
LUGANO
16 ore
Miglior Sportivo Ticinese 2019: chi succederà all’orientista Elena Roos?
AUTOMOBILISMO
17 ore
Alex Fontana si conferma sul podio del CTCC a Ningbo
NATIONAL LEAGUE
17 ore
È subito operazione-riscatto per il Ticino hockeystico
TENNIS
18 ore
Ecatombe rossocrociata in Corea del Sud
HCAP
23.09.2017 - 22:180
Aggiornamento : 24.09.2017 - 14:17

All'Ambrì non basta il cuore: Pestoni e Pettersson lanciano lo Zurigo

Combattivi ma incostanti, i biancoblù sono stati battuti 4-5 (all'overtime) dai Lions

AMBRÌ – Reduce da un risicato successo in coppa contro l’Evz Academy, l’Ambrì si apprestava questa sera ad affrontare uno Zurigo in crisi di risultati. Per l’occasione coach Cereda è tornato a disporre anche in campionato, dopo averlo già utilizzato in coppa, di Peter Guggisberg. Nonostante gli sforzi i biancoblù non sono riusciti ad ottenere la seconda vittoria consecutiva e si sono arresi con il punteggio di 4-5 al supplementare.

La partita si è aperta con una penalità nei confronti di Adrian Lauper, con l’uomo in più gli ospiti si sono resi più volte pericolosi ma Conz e il palo hanno negato il vantaggio agli zurighesi. Prima rete che ha invece trovato per l’Ambrì, al 4’ in 5 contro 5, Monnet. Il numero 7, magnificamente imbeccato da Müller, ha fatto partire un polsino imprendibile per il portiere avversario. Si sono poi susseguite due penalità, una per parte, nelle quali le due compagini non hanno però trovato il punto. Il gol del pareggio è arrivato all’11’ per mano di Pettersson con un dei suoi “classici” slap al volo. Parità che non è tuttavia durata a lungo: in powerplay i padroni di casa si sono infatti nuovamente portati in vantaggio un minuto dopo con Fora. Il capitano, con la complicità di Schlegel, ha quindi trovato il primo gol per un difensore in questa stagione. Sempre in situazione speciale è stato Pestoni a firmare la sua prima rete dell'anno e a portare il punteggio sul 2-2 al 14’. Nonostante le occasioni da entrambe le parti il risultato non è più mutato fino alla prima sirena.

In avvio di periodo centrale una bordata di D’Agostini ha fatto vibrare le balaustre finendo di poco a lato. Con l’uomo in più, penalizzato Geering, Zwerger e compagni hanno sfiorato il nuovo vantaggio ma a firmare il gol è stato il difensore zurighese che rientrando sul ghiaccio si è trovato solo contro Conz e lo ha trafitto al 25’. L’Ambrì è sembrato subire il contraccolpo psicologico con Pestoni e compagni che hanno alzato il ritmo. In maniera un po’ inaspettata è però arrivato il pareggio dei ticinese con Trisconi, il numero 18 ha sfruttato l’ottimo lavoro davanti alla porta di Bianchi per impattare la sfida al 29’.

Il terzo tempo si è aperto all’insegna dell’equilibrio, con occasioni da entrambe le parti e D’Agostini che non è riuscito a concretizzare un 1 contro 1. A rompere gli indugi e trovare la quarta rete ci ha quindi pensato Zwerger con un pregevole gioco di bastone al 44’30’’. Il nuovo pareggio è però caduto subito dopo grazie a Nilsson al 46’. Lo Zurigo ha poi continuato a spingere ma il risultato di 4-4 è rimasto invariato fino al 60’. Al supplementare è poi arrivata la rete risolutrice di Pettersson che ha chiuso la contesa.

I biancoblù, apparsi piuttosto imprecisi e pasticcioni, sono comunque rimasti in partita fino alla fine. Domani, domenica, a Davos Fora e compagni avranno la possibilità di rifarsi al cospetto di un’altra “big” in difficoltà e ottenere punti importanti.

AMBRÌ-ZURIGO 4-5 ds (2-2; 1-1; 1-1; 0-1)
Reti: 1-0 Monnet (Müller) 4’16’’; 1-1 Pettersson (Nilsson) 10’37’’; 2-1 Fora (Berthon) 12’44’’; 2-2 Pestoni (Wick, Shore) 13’46’’; 2-3 Geering (Guerra) 25’15’’; 3-3 Trisconi 29'14"; 4-3 Zwerger (Plastino, Taffe) 44'30"; 4-4 Nilsson 46’41’’; 4-5 Pettersson 63’09’’ (Nillsson, Geering).
AMBRÌ: Conz; Zgraggen, Plastino; Pinana, Fora; Ngoy, Jelovac; Collenberg; Zwerger, Emmerton, D’Agostini; Bianchi, Kostner, Trisconi; Monnet, Müller, Lhotak; Berthon, Taffe, Lauper; Guggisberg.
Penalità: Ambrì 7x2’ Zurigo 3x2’
Note: Valascia 5'102 spettatori. Arbitri: Oggier, Wehrli, Küng; Obwegeser. 

Keystone
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
sergejville 1 anno fa su tio
Freddan Pettersson: pa-ta-pam!!!!
Meridiana 1 anno fa su tio
Scusate , ma cosa hanno da pretendere gli Kapocvioni del nostro Ambri ???? Basta Bla Bla !!! Auguri
Guera Elena Swiss 1 anno fa su fb
????????Sem scià cume tüc i Agn ...fondo classifica ????Lombardi..... ..svegliet ??
Kevin Cescotta 1 anno fa su fb
Aria ✌
maribiancoblu 1 anno fa su tio
il cronista era presente o la vista al bar la partita ?
bananajoe 1 anno fa su tio
@maribiancoblu la vista?????
Gus 1 anno fa su tio
I più costanti sono stati gli arbitri (nella cattiva qualiltà)
Marzio Fontebasso 1 anno fa su fb
????????
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-18 03:47:59 | 91.208.130.85