Keystone
HCL/HCAP
18.09.2017 - 07:010
Aggiornamento : 12:18

Lugano e Ambrì tra rimonte e punti d'oro

Weekend positivo per le due squadre ticinesi: i bianconeri hanno conquistato 5 punti contro le corazzate Zurigo e Berna, mentre i biancoblù hanno fatto il loro dovere strappando 3 punti al Langnau

LUGANO/AMBRÌ - Coriaceo, stoico e mai domo: il Lugano visto all'opera nel difficile fine settimana ha dapprima “disintegrato” i Leoni zurighesi per poi, soltanto 24 ore più tardi, “abbattere” anche gli Orsi bernesi. In casa bianconera – più che i cinque punti messi in cassaforte – ha stupito la rimonta messa a segno sabato alla PostfinanceArena. Passare dal 4-1 al 4-4 negli ultimi 10' di gara – contro una corazzata come quella bernese – è un qualcosa che può fare soltanto una grande squadra. Una compagine ben assortita e pilotata da un direttore d'orchestra con le idee in chiaro come Greg Ireland.

Le pesanti assenze nel reparto avanzato di giocatori come Brunner e Hofmman per il momento non si sono fatte sentire. Basti guardare la classifica dei marcatori per accorgersi che altri elementi sottocenerini hanno preso in mano diverse responsabilità. Nelle prime dieci posizioni infatti ci sono ben tre bianconeri: al terzo posto Bürgler con 7 punti (5 gol), al settimo Klasen con 6 (3 gol) e al decimo Lajunen con 6 (1gol). Da sottolineare poi le due prove maiuscole offerte dal sempre affidabile Elvis Merzlikins. 

Un po' più a Nord c'è un Ambrì che si è riscattato alla grande dalla bruciante battuta d'arresto subita venerdì a Friborgo. Nello scontro da non fallire contro il Langnau i biancoblù hanno messo sul ghiaccio tantissima determinatione e tenacia, ingredienti che hanno consentito a Bianchi e compagni di conquistare il secondo successo stagionale (il primo alla Valascia). L'assoluto protagonista della due giorni leventinese è stato Matt D'Agostini: il canadese, cecchino implacabile, ha accumulato ben tre reti, impreziosite anche da un assist.

Energico, ben organizzato e capace di stringere i denti con carattere: il processo di crescita targato Luca Cereda prosegue nella giusta direzione. Da sottolineare pure le prestazioni di sostanza di Dominic Zwerger: sabato contro i Tigrotti il talento austriaco (con licenza svizzera) ha messo a bilancio la bellezza di 1 gol e 3 assist. Il 21enne è attualmente all'ottavo posto della classifica dei marcatori con 6 punti all'attivo. Sabato sera si è sbloccato anche Jeff Taffe, autore del momentaneo 2-1.

In generale è un Ambrì che convince, guai però ad adagiarsi. Con i vari Pinana, Moor e Trisconi sul ghiaccio i tifosi biancoblù sono disposti a perdonare qualche errore in più rispetto al passato, a patto di vedere sempre tanta grinta e tanta determinazione... 

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-16 00:14:16 | 91.208.130.89