Keystone
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
EUROPA LEAGUE
3 ore
Avanza l'Inter: ora (forse) sfida al Basilea
Superato 2-1 il Bayer Leverkusen, la Beneamata attende ora la vincente di Shakhtar-Basilea.
SPAREGGIO
6 ore
Dramma-Thun: è retrocessione
Faivre e soci, un disastro: dolorosissima discesa al piano inferiore.
HCAP
9 ore
Ambrì (e le altre) in trepida attesa!
Il direttore generale biancoblù Nicola Mona si è espresso in merito alle possibili decisioni del Consiglio Federale
NATIONAL LEAGUE
9 ore
Luca Capaul out diversi mesi
Il difensore dei Lions ha riportato la rottura della clavicola in allenamento
MOTOMONDIALE
11 ore
Marquez salta (anche) Spielberg
Lo spagnolo non correrà almeno il primo dei due GP in agenda in Austria
CHAMPIONS LEAGUE
11 ore
Atletico: sono Correa e Vrsaljko i due positivi
Il match di giovedì contro il Lipsia, valido per i quarti di Champions, si disputerà regolarmente
FORMULA 1
12 ore
«Avete fatto un casino», Vettel-Ferrari, ormai siamo alla guerra
Il nuovo pessimo risultato ha portato ai minimi storici il rapporto tra il tedesco e la scuderia.
CHAMPIONS ED EUROPA LEAGUE
12 ore
Champions: l'YB può sorridere
Nel secondo turno di qualificazione i bernesi se la vedranno con una tra Slovan Bratislava e Klaksvik
TENNIS
13 ore
"Agli US Open tennisti responsabili anche in caso di morte"
Sta facendo molto discutere un passaggio di un documento che i tennisti dovranno firmare prima di partecipare al torneo
COPPA SVIZZERA
15 ore
Fattacci di Cham-Bellinzona: Lehmann sospeso
Il club di Zugo ha preso provvedimenti nei confronti dell'ex nazionale, protagonista di un bruttissimo gesto
NATIONAL LEAGUE
16 ore
Gagnon lascia Langnau
Il canadese ha disputato le ultime tre stagioni alla Ilfis
SUPER LEAGUE
18 ore
Dentro o fuori: oggi si decide tutto
Rapp e compagni dovranno cercare di ribaltare lo 0-2 rimediato in Liechtenstein all'andata.
CHAMPIONS LEAGUE
1 gior
Champions in pericolo? Due casi di Covid-19 all'Atletico
La truppa del "Cholo" Simeone affronterà il prossimo 13 agosto il Lipsia in occasione dei quarti di finale di Champions
FORMULA E
1 gior
Berlino: terzo posto per Sébastien Buemi
La quarta tappa del Mondiale di Formula E è stata vinta da Jean-Eric Vergne.
HCL
21.03.2017 - 21:540
Aggiornamento : 22.03.2017 - 09:44

È un Lugano da urlo: sbancata Berna. È subito break!

I bianconeri si sono imposti per 4-2 alla PostFinance Arena in gara-1 delle semifinali dei playoff. Fazzini, Chiesa, Bürgler e Gardner hanno firmato la vittoria, Elvis l'ha blindata

BERNA - Superato l'ostacolo Zurigo nei quarti di finale, il Lugano martedì sera è tornato in pista andando a far visita al Berna in occasione di gara-1 di semifinale dei playoff. Nella rivincita dell'atto conclusivo dello scorso campionato, contro la formazione capace di imporsi nella regular season, e con la necessità di vincere almeno una volta alla PostFinance Arena, i bianconeri sono scesi sul ghiaccio con una formazione molto offensiva, (con tutti e quattro gli stranieri d'attacco), rinunciando di conseguenza a Wilson.

Una sfida complicata già sulla carta che si è fatta ancora più in salita dopo soli 35"; tanto è servito a Scherwey per bucare Merzlikins, sfruttando appieno un leggero infortunio patito da Sannitz colpito al ginocchio da un disco. I padroni di casa hanno tenuto il pallino del gioco in mano per lunghi tratti, senza però riuscire ad arrotondare il risultato, anche a causa degli interventi sfoderati da Elvis. I bianconeri, soffrendo e lottando su ogni disco, sono riusciti a contenere i danni, faticando però a proporsi dalle parti di Genoni.

Durante la prima pausa, evidentemente, qualcosa deve essere scattato nella testa dei luganesi che, tornati sul ghiaccio, hanno preso d'assalto il terzo offensivo. Nei primi 10' Vauclair, Bürgler, Zackrisson e non solo sono andati a un passo dal pareggio; tornati a soffrire a causa della reazione dei ragazzi di Jalonen, i bianconeri si sono compatattati, si sono dimostrati squadra fino a trovare la meritatissima rete con Fazzini (37'). Il numero 17 è stato ancora una volta lesto a sfruttare un disco vagante, fulminando Genoni e facendo gioire i tanti tifosi bianconeri giunti alla PostFinance Arena. L'Orso, ferito, ha provato immediatamente a rifarsi, ma i tentativi dei capitolini negli ultimi istanti del periodo centrale non hanno dato i frutti sperati.

Ritrovato l'equilibrio, il match è esploso nel terzo periodo. La prima fiammata ha portato la firma di Chiesa capace di siglare il primo vantaggio bianconero con un perfetto polsino (44'); poco dopo, però, ci ha pensato Untersander (45') a rispondere al capitano luganese riportando in parità la contesa. Il Lugano timoroso e in difficoltà del primo tempo, ha lasciato così spazio a un Lugano grintoso capace di trovare nuovamente la via della rete col solito Bürgler (53'), abile a finalizzare una bellissima azione di un brillante Zackrisson. Con poco meno di 8' da giocare, la truppa di Ireland non si è più fatta bucare, anche grazie a due incredibili interventi di Merzlikins: fantastico il suo big save su Bodenmann! Con Genoni richiamato in panchina, i bianconeri hanno fiutato la preda e con Gardner hanno chiuso i conti (59').

Con Vauclair messo KO da una brutta carica alla balaustra di Moser (negli ultimi minuti i padroni di casa hanno perso testa e nervi), il Lugano ha centrato l'immediato e importantissimo break. Ovviamente nulla è deciso, ma un passo importante in questa serie è stato fatto: ora Klasen e compagni dovranno provare a confermare il successo in casa. Giovedì alla Resega i sottocenerini hanno una grossa occasione per indirizzare a proprio favore l'intera sfida.

BERNA-LUGANO 2-4 (1-0; 0-1; 1-3)
Reti: 0'35 Scherwey (Hischier, Plüss) 1-0; 36'49 Fazzini (Chiesa, Lapierre) 1-1; 43'19 Chiesa (Klasen) 1-2; 44'52 Untersander (Bodenmann, Lasch) 2-2; 52'08 Bürgler (Zackrisson) 2-3; 58'19 Gardner (Lapierre/5c6!) 2-4.
LUGANO: Merzlikins; Furrer, Chiesa; Klasen, Zackrisson, Bürgler; Vauclair, Ulmer; Hofmann, Martensson, Bertaggia; Ronchetti, Hirschi; Sannitz, Lapierre, Fazzini; Morini, Sartori; Reuille, Gardner, Walker.
Penalità: 1x2' Berna + 5' e PP Moser; 2x2' Lugano.
Note: PostFinance Arena, 17031 spettatori. Arbitri: Eichmann, Kurmann; Fluri, Kaderli.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
BarryMc 3 anni fa su tio
Ruota di volta in volta una partita dei play off, non tra gli stessi ed i play out! La scelta è stata esclusivamente della nostra TSI. Al posto di trasmettere la diretta di Zugo-Davos, ha voluto trasmettere i BB. Scelta che si può anche condividere, ma non è automatica. La SSR ha dato solo il benestare. Certo che vedere le due partite dei play off e poi vedere quella dei play out...sembravano due sport diversi.
El Jardinero 3 anni fa su tio
La squadra ha dimostrato di saper soffrire per poi colpire. La partita di ieri sera ha dimostrato una volta ancora di più come nei play off "far girare le linee" sia fondamentale. Un assetto difensivo molto buono permette poi di sopportare il forcing avversario e la precisione sottoporta di vincere le partite. E sta pure mancando un certo Damien Brunner. Zackrisson, Bürgler, Fazzini, Chiesa, Lapierre (mi sta facendo ricredere come giocatore) , grandissimi!
Mat78 3 anni fa su tio
Grande prestazione di tutti! Purtroppo la sudditanza arbitrale alla post finance arena si conferma anche quest'anno, con almeno 2 penalità limpide come il sole non fischiate al Berna e 1 a favore degli orsi completamente inventata (su Chiesa), quella su Bürgler invece fiscale (dopo che aver ricevuto una bastonata, ovviamente non ravvisata). Ieri sera il Lugano è stato più forte di Berna ed arbitri messi assieme!
sergejville 3 anni fa su tio
Malgrado 0 superiorità numeriche (l'unica al 59' sul 2-4!!!) il Lugano traballa nei primi 10 minuti, tiene bene le due superiorità dei padroni di casa (assurdo il fallo fischiato a Chiesa nel 3.o tempo!!!) e sfodera una prestazione da squadra compattissima. Serie e avversario durissimi ma i bianconeri ci sono, eccome.
ste3990 3 anni fa su tio
E nel frattempo la nostra RSI faceva vedere la pietosa performance dell'ambrí piotta. Era davvero necessario?
Mat78 3 anni fa su tio
@ste3990 Non dipende da loro, i diritti sono di Teleclub e la SSR può trasmettere in diretta una sola partita per sera, che quindi ruota di volta in volta da una serie all'altra.
zendesk 3 anni fa su tio
BRAVI :-)
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Forza ambri ?????? loro si che son stati fulminei quest anno ????
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 02:16:35 | 91.208.130.89