WAS Capitals
PIT Penguins
01:00
 
WAS Capitals
NHL
0 - 0
01:00
PIT Penguins
Ultimo aggiornamento: 27.04.2018 00:39
Risultati
 
06.04.2018
LNB
Lakers
 5 - 2 
fine
2-1
2-1
1-0
Olten
 
25.04.2018
LNA
Zurigo
 2 - 3 
fine
0-1
1-0
1-2
Lugano
Kloten
 1 - 2 
fine
0-1
0-0
1-0
0-1
Lakers
 
26.04.2018
NHL
BOS Bruins
 7 - 4 
fine
3-2
0-2
4-0
TOR Leafs
 
27.04.2018
LNA
Lugano
  
20:15
Zurigo
NHL
WAS Capitals
  
01:00
PIT Penguins
VEGAS Knights
  
04:00
SJ Sharks
 
Classifiche
LNA
1
Berna
50
102
2
Zugo
50
91
3
Bienne
50
89
4
Lugano
50
86
5
Friborgo
50
77
6
Davos
50
75
7
Zurigo
50
75
8
Ginevra
50
71
9
Langnau
50
67
10
Losanna
50
63
11
Ambrì
50
57
12
Kloten
50
47
Ultimo aggiornamento:06.03.2018 23:01
LNB
1
Lakers
46
107
2
Langenthal
46
91
3
Olten
46
80
4
La Chaux de Fonds
46
80
5
Ajoie
46
79
6
Turgovia
46
78
7
Visp
46
73
8
Zugo Academy
46
59
9
GCK Lions
46
54
10
Winterthur
46
34
11
Ticino Rockets
46
24
Ultimo aggiornamento:19.02.2018 23:47
NHL
EASTERN ATLANTIC
1
TB Lightning
82
113
2
BOS Bruins
82
112
3
TOR Leafs
82
105
4
FLO Panthers
82
96
5
DET Wings
82
73
6
MON Canadiens
82
71
7
OTT Senators
82
67
8
BUF Sabres
82
62
EASTERN METROPOLITAN
1
WAS Capitals
82
105
2
PIT Penguins
82
100
3
PHI Flyers
82
98
4
COB Jackets
82
97
5
NJ Devils
82
97
6
CAR Hurricanes
82
83
7
NY Islanders
82
80
8
NY Rangers
82
77
WESTERN CENTRAL
1
NAS Predators
82
117
2
WIN Jets
82
114
3
MIN Wild
82
101
4
COL Avalanche
82
95
5
STL Blues
82
94
6
DAL Stars
82
92
7
CHI Blackhawks
82
76
WESTERN PACIFIC
1
VEGAS Knights
82
109
2
ANA Ducks
82
101
3
SJ Sharks
82
100
4
LA Kings
82
98
5
CAL Flames
82
84
6
EDM Oilers
82
78
7
VAN Canucks
82
73
8
ARI Coyotes
82
70
Ultimo aggiornamento:10.04.2018 23:29
ULTIME NOTIZIE Sport
HCL
04.03.2017 - 22:340

L'orgoglio e il cuore non bastano: lo Zurigo regola il Lugano

I bianconeri non sono riusciti a completare la rimonta cadendo all'Hallenstadion col risultato di 3-4 in gara-1. Non è bastato un buon terzo tempo a Chiesa e compagni: martedì ci sarà gara-2

ZURIGO - Messa alle spalle la regular season, sabato sera sono finalmente scattati i playoff: il Lugano, dopo le tante difficoltà incontrate su tutto l'arco della stagione regolare, si è recato in casa del temibilissimo Zurigo, ultima squadra incontrata e battuta alla Resega prima della pausa, per gara-1 dei quarti di finale.

Ireland, con la necessità di dover vincere almeno una partita all'Hallenstadion, ha provato a schierare un Lugano molto offensivo, mettendo sul ghiaccio i suoi quattro attaccanti stranieri, rinunciando così a Wilson. Le scelte dell'head coach canadese non hanno pagato per quanto concerne il gioco, ma nel primo periodo sono state azzeccate per quanto riguarda il risultato, ovvero ciò che più conta. I bianconeri, infatti, hanno subìto a lungo le trame dei Lions che, trovato il vantaggio con Schappi al 4' - rete accordata dopo visione del video -, hanno sempre tenuto in mano il pallino del gioco, cercando però più l'estetica che la sostanza. Merzlikins dal canto suo è stato superbo, ha tenuto in vita i suoi abili poi a colpire alla prima occasione grazie a Vauclair (17').

Nel secondo tempo, però, i padroni di casa hanno sfruttato immediatamente il primo grande errore della difesa sottocenerina: Suter, lasciato tutto solo a pochi metri dalla porta, non si è fatto pregare per riportare in vantaggio i Lions (23'). I secondi 20' sono stati molto fisici, duri e a farne le spese sono stati Nilsson - scontro fortuito al ginocchio con Vauclair - e Brunner: il numero 98 bianconero si è infortunato da solo durante un powerplay. Pur soffrendo (clamoroso il palo colto dal solito Suter a porta completamente vuota), e incassando diverse penalità, il Lugano è rimasto in partita, almeno fino al 37', quando Rundblad in powerplay ha pescato l'incrocio firmando l'allungo dello ZSC.

Il 4-1 siglato da Herzog dopo soli 16" del terzo periodo ha dato lo sterzata definitiva al match, anche se i bianconeri non si sono mai dati per vinti. Prima Fazzini (43'), poi uno splendido Lapierre (46') hanno riaperto la contesa, ridando pepe a un match che sembrava finito già da tempo; il Lugano, nettamente cresciuto negli ultimi 20', ha avuto però il demerito di non sfruttare un paio di powerplay importanti che avrebbero davvero potuto cambiare la storia di questa gara-1.

Poco male, martedì c'è subito l'occasione per poter impattare la serie: i bianconeri, però, dovranno ripartire dall'atteggiamento mostrato nel terzo periodo di questa sera. Giusto attendere e controllare i Lions, ma i ragazzi di Ireland devono anche provare a pungere dalle parti di Flüeler: i tigurini, anche questa sera, hanno mostrato molta superficialità - nell'intento di trovare il tiro pulito - e qualche disattenzione difensiva se messi sotto pressione. La missione è complicata, ma i ticinesi hanno l'obbligo di sperarci e di provarci.

ZURIGO-LUGANO 4-3 (1-1; 2-0; 1-2)
Reti: 3'44 Schappi 1-0; 16'14 Vauclair (Fazzini) 1-1; 22'37 Suter (Nilsson, Thoresen) 2-1; 36'55 Rundblad (Geering/5c4) 3-1; 40'16 Herzog (Rundblad/5c4) 4-1; 42'02 Fazzini (Bürgler, Klasen/5c4) 4-2; 45'45 Lapierre 4-3.
LUGANO: Merzlikins; Furrer, Chiesa; Klasen, Zackrisson, Bürgler; Vauclair, Ulmer; Sannitz, Lapierre, Fazzini; Ronchetti, Hirschi; Hofmann, Martensson, Brunner; Sartori, Reuille; Bertaggia, Gardner, Walker.
Penalità: 6x2' Zurigo; 7x2' Lugano + 10' Merzlikins.
Note: Hallenstadion, 10343 spettatori. Arbitri: Fischer, Stricker; Gnemmi, Obwegeser.

Commenti
 
Meridiana 1 anno fa su tio
Certo che con gli errori madornali commessi dai difensori vecchietti le le uscite incontrollate del portiere non sono fattori per una scuadra che vuol vincere ! Piedi sul ghiaccio e testa lucida !!! Auguri
Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
zurigo
bianconeri
fazzini
vauclair
lapierre
lions
powerplay
hallenstadion
suter
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-27 00:57:36 | 91.208.130.87