ULTIME NOTIZIE Sport
SHL
10 min
Da Losanna alla Svezia: Junland riparte dal Linköping
Il difensore 32enne ha firmato un accordo valido fino al termine della stagione 2023/24
HCAP
38 min
Ambrì, che botta: Pinana fuori 6-8 mesi e anche Fora è rotto
Nuovi problemi in casa biancoblù. Intanto, però, Novotny è tornato a disposizione di coach Cereda
GLAND
2 ore
Notizia shock dall’Inghilterra: “Foto rubate di Schumi in vendita per 1 milione”
Non si placano le voci e le speculazioni legate alle condizioni di salute del 7 volte campione del Mondo. Il "Mirror" svela una nuova triste vicenda
SUPER LEAGUE
4 ore
Alessio Da Cruz alla corte di Jacobacci?
Il 23enne attaccante olandese, di proprietà del Parma e reduce da un'esperienza all'Ascoli, è corteggiato da diversi club
TENNIS
5 ore
Federer-Express: divorato Krajinovic
King Roger, con una prova maiuscola, ha liquidato il serbo 6-1, 6-4, 6-1 nel secondo turno degli Australian Open. Il prossimo ostacolo è Millman. Out Berrettini, ok Djokovic
HCL
7 ore
Lugano, tre leggende nella Hall of Fame
Alfio Molina, Bernard Côté e Bruno Rogger verranno onorati con questo prestigioso riconoscimento il prossimo 31 gennaio
HCL
8 ore
Multa a Lammer, il Lugano non ci sta
I bianconeri hanno presentato ricorso in merito alla sanzione inflitta all'attaccante 27enne
SUPER LEAGUE
8 ore
Niente marce ma un ritiro sereno: «Voglia e vitalità. Behrami? Felici di vederlo al Genoa»
Nel weekend riparte la Super League. Marco Degennaro, dg del Sion: «Domenica a Thun sarà una sfida tosta. Obiettivi? Soffrire il meno possibile...»
L'OSPITE - ARNO ROSSINI
11 ore
Milioni (fino a 200), tangenti e stimmate: tutti pazzi per Haland, il gigante-bambino
I tre gol in 23' del debutto con il Borussia Dortmund hanno solo confermato le qualità di un "generational talent". Arno Rossini: «Ha tutto e può ancora migliorare. Favre ha detto che è pazzesco»
COPPA ITALIA
19 ore
Gattuso respira: il Napoli stende la Lazio e vola in semifinale
I partenopei si sono imposti 1-0: decisivo Insigne. Immobile ha sbagliato il rigore del possibile pareggio
SWISS LEAGUE
19 ore
Non basta una doppietta di Gerlach, Rockets piegati dal Sierre
In partita fino alla mezz'ora (3-3), i rivieraschi sono stati sconfitti 6-3 davanti ai propri tifosi
HCL
24.01.2017 - 22:010
Aggiornamento : 25.01.2017 - 11:12

Lugano, che incubo: l'Ambrì potrebbe portarti all'inferno

Il calendario dei bianconeri, così come quello del Kloten, non promette nulla di buono in vista del rush finale. I sottocenerini potrebbero essere costretti ad andare a vincere per forza alla Valascia

LUGANO - La doccia fredda rappresentata dal brutto KO incassato in casa contro il Kloten, ha gelato un po' tutti in casa Lugano; i tifosi, già prima del match, avevano espresso tutto il loro dissenso nei confronti della società. Poi sul ghiaccio, dopo un primo tempo giocato con voglia e giusto spirito, si è rivista la brutta squadra che aveva lasciato tutti a bocca aperta in questa prima parte di stagione.

Se non si può porre rimedio al passato, il futuro - per forza di cose - deve assumere connotati migliori, almeno dal punto di vista dei punti da conquistare. Se i bianconeri vogliono centrare l'obiettivo minimo dei playoff - evitando così un fallimento totale e un vero e proprio disastro sportivo - nelle prossime otto partite dovranno difendere 6 punti di vantaggio sul Kloten: attenzione però, gli ex Aviatori giocheranno nove match da qui al 25 febbraio, uno in più dei sottocenerini.

Alla Resega arriveranno il Berna (27 gennaio), lo Zugo (5 febbraio), il Davos (17 febbraio) e lo Zurigo (25 febbraio). Mentre i ragazzi di Ireland si recheranno a Friborgo (28 gennaio), due volte ad Ambrì (4 febbraio e 18 febbraio) e a Losanna (24 febbraio). Certo, i bianconeri in casa possono contare sui 42 punti conquistati fin qui, che significano sesto miglior rendimento stagionale, ma i sottocenerini affronteranno tutte le big alla Resega e qualche passaggio a vuoto - viste le prestazioni offerte negli ultimi mesi - potrebbe capitare. Ecco che in quel caso Chiesa e compagni non potranno più fare conti, non potranno giocare col fuoco e dovranno per forza di cose fare punti in trasferta nonostante il pessimo rendimento in questo campionato lontano dalla Resega.

Di conseguenza i due derby da disputare alla Valascia potrebbero pesare tantissimo. L'Ambrì potrebbe ripetere ciò che avvenne nel 2011 - l'anno in cui a Lugano arrivò a Ireland, guarda caso - castigando nuovamente i "cugini" ai playout: sei anni fa, infatti, proprio un derby vinto "solo" all'overtime condannò matematicamente il Lugano alla post season per la salvezza.

A conti fatti ai bianconeri potrebbero servire otto-nove punti per tenere a debita distanza tutte le dirette concorrenti, prima fra tutte il Kloten che delle nove partite che dovrà giocare, ne disputerà cinque lontano dalla Swiss Arena: non esattamente un male per gli ex Aviatori che in casa hanno colto soltanto 23 punti (ultimi in classifica), contro i 26 ottenuti in trasferta (quinti).

Certo, recarsi a Zugo (28 gennaio), a Langnau (5 febbraio), a Davos (14 febbraio), a Berna (17 febbraio) e a Ginevra (25 febbraio) non sarà una passeggiata: Grassi e compagni dovranno cercare di ottenere più punti possibili in casa contro i Lions, il Langnau, il Bienne e l'Ambrì.

Proprio i biancoblù, come detto in precedenza, potrebbero davvero decidere le sorti per stabilire chi andrà ai playoff: disputando il secondo derby il 18 febbario e recandosi a Kloten il 24 hanno la possibilità di portare con sé all'inferno il Lugano.

Lugano e Kloten, con 10 e 8 punti conquistati nelle ultime 10 giornate, sono anche le due peggiori squadre di questo lasso di tempo - gli ex Aviatori nelle ultime 5 hanno centrato 3 punti proprio a Lugano - e inoltre, in caso di arrivo a pari punti, saranno i tigurini a sorridere avendo vinto tre dei quattro incroci stagionali.

Commenti
 
neuropoli 2 anni fa su tio
ma perché fasciarsi la testa prima di rompersela? il lugano non è alla canna del gas come l'ambri.
bobà 2 anni fa su tio
... farebbe dei commenti pesanti a chi ha messo "mi piace" a questo articolo! La situazione è seria, i piotti gufano, ma il Kloten è ancora lontano. Se non facciamo CA77ATE dovremmo riuscire a fare i Play Off Uffa che fatica
Antares46 2 anni fa su tio
@bobà ..tranquillo Bobà, con l'Ambri cadaverico di oggigiorno non hai nulla da temere. Oggi come oggi con l'allenatore attuale anche la squadra del Lavizzara (quinta divisione) andrebbe ad Ambri a fare punti!!!!
Mat78 2 anni fa su tio
@Antares46 La quinta lega non esiste nell'hockey, la regio league si ferma alla 4a...
Antares46 2 anni fa su tio
@Mat78 ....Lega piu lega meno la sostanza non cambia. Pero' ora che mi hai informato mi sento molto piu tranquillo per il futuro dell'Ambri!!!!
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-22 18:17:38 | 91.208.130.85