HCL
26.11.2016 - 22:280

Il Lugano (stavolta) combatte ma va di nuovo al tappeto

I bianconeri, sicuramente più ispirati rispetto al match contro il Langnau, sono stati battuti 5-4 ai rigori dallo Zugo

LUGANO – Un Lugano combattivo ma altalenante (e troppo impreciso) è stato battuto 5-4 ai rigori dallo Zugo.

Una spinta dai propri tifosi per riuscire a vincere il match del 26esimo turno di campionato, quello casalingo contro i ragazzi di Harold Kreis. Questo speravano di ottenere i bianconeri.

In grave difficoltà nelle ultime settimane, la truppa di coach Shedden puntava infatti a invertire la pericolosa tendenza dal confronto interno con gli scornatissimi Tori, reduci da una battaglia (persa) contro lo Zurigo il giorno prima, ma non per questo stanchi o deconcentrati.

Le speranze ticinesi sono subito andate a farsi benedire. Dopo appena 1' di gioco gli ospiti (complice l'allegra difesa locale) sono infatti passati a condurre con Holden. Il guizzo dello Zugo è in ogni caso stato un fatto estemporaneo. Come raramente capitato da ottobre in avanti, il Lugano è infatti immediatamente riuscito a imprimere il proprio ritmo al confronto, guadagnando presto metri e convinzione. La pressione e messa sul ghiaccio da Klasen e compagni ha dato i propri frutti già al 2'29”, quando Hofmann ha trovato il pari. E poi è diventata lampante nella seconda parte del primo tempo, nella quale anche Brunner e Sondell hanno trovato gloria. Unica, grande pecca dei bianconeri è stata la precisione: i troppi errori, davanti a Stephan, hanno infatti tenuto a lungo in vita i Tori i quali, pur senza entusiasmare, in un secondo tempo intensissimo, hanno risalito la corrente. Prima Klingberg (31'23”), poi Zangger (37'09”) e infine Immonen (37'42”) hanno incredibilmente punito un Lugano sprecone, incapace di concretizzare le tante superiorità numeriche e pure un rigore ma, almeno, salvatosi prima della sirena (38'56”) con Chiesa. Il 4-4 del 40' ha resistito per tutto il terzo periodo e poi ancora nell'overtime. In questi 25' di ghiaccio le due contendenti non si sono in ogni caso risparmiate ma piuttosto hanno inseguito il gol del vantaggio. Merzlikins e Stephan, ottimi rispettivamente su Immonen, Klingberg, Martschini e McIntyre (da una parte) e Hofmann, Sondell e Gardner (dall'altra), hanno però chiuso a chiave le loro gabbie, rendendo inevitabili i rigori. Lì si sono dimostrati più freddi gli ospiti i quali, con Martschini, Zangger e Immonen (per i bianconeri gol del solo Gardner) si sono assicurati il successo e il punto supplementare.

Tanta grinta, un po' di sfortuna, troppi errori e poco Klasen: il Lugano, al quarto rovescio nelle ultime cinque uscite, ha parecchio sul quale riflettere. E parecchio da sistemare per tornare a guardare il campionato con qualche ambizione.

LUGANO-ZUGO 4-5 dr (3-1, 1-3, 0-0, 0-0)
Reti: 1'01” Holden (Martschini) 0-1; 2'29” Hofmann (Bürgler) 1-1; 12'32” Brunner (Bürgler) 2-1; Sondell (Bertaggia) 3-1; 31'23” Klingberg (Geisser) 3-2; 37'09” Zangger (Diaz) 3-3; 37'42” Immonen (McIntyre) 3-4; 38'56” Chiesa (Bertaggia) 4-4.
LUGANO: Merzlikins; Sannitz, Chiesa, Hirschi, Sondell; Riva, Ronchetti; Sartori, Romanenghi; Klasen, Martensson, Brunner; Bertaggia, Hofmann, Bürgler; Reuille, Lapierre, Fazzini; Morini, Gardner, Walker.
Penalità: Lugano 6x2'; Zugo 7x2'.
Note: Resega 5'787. Arbitri: Hebeisen, Stricker, Abegglen, Fluri.

Commenti
 
sergejville 1 anno fa su tio
Bella partita. tante emozioni; anche con Pat Schafhauser. Il Lugano c'è.
El Jardinero 1 anno fa su tio
Ero alla Resega ieri sera, veramente peccato perdere 2 pti. preziosissimi in questo modo essendo in vantaggio sul 3-1 e con le occasioni per chiuderla (rigore + doppia sup.numerica). La squadra per lo meno è viva, ottimo Bürgler e grandi Brunner e Sondell finalmente sbloccati. Hoffmann e Bertaggia sempre frizzanti e che devono giocare insieme!! Shedden deve partire dalle certezze.
sergejville 1 anno fa su tio
@El Jardinero Condivido.
Fabryhcl4ever 1 anno fa su tio
Il male principale secondo il mio modestissimo punto di vista ,è il numero degli stranieri .Da quando sono arrivati Wilson e Lapierre ,la squadra ha fatto un passo indietro , non perché i due non sono validi intendiamoci ,ma perché chi deve restare fuori fa il muso .Chiaro tutti vorrebbero giocare ,ma purtroopo non é possibile,giá anni fa successe un caso simile con un giocatore chiese di essere liberato perché troppo poco impiegato .
Frankeat 1 anno fa su tio
Penso che Lugano sia una delle città con più squadre nei massimi campionati sportivi nazionali. Thumbs up!
Giannino Buon Vino 1 anno fa su tio
SCHIAPPE!!!! i 7 volte campioni faranno i playout!
bobà 1 anno fa su tio
Che dire? Se si gioca così male in 5 C 3, così a lungo, di vittorie contro le grandi se ne porteranno a casa poche! Se poi la transenna non è LUCIDA e cambia linee come Kossmann (anzi, lui non le cambia più) risulterà difficile battere anche le altre!
Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
hofmann
bianconeri
zugo
immonen
sondell
brunner
bertaggia
gardner
rigori
Risultati
20.01.2018
LNA
3. tempo
Ambrì
Langnau
2-3
(1-1 0-1 1-1)
overtime
Berna
Losanna
4-3
(0-0 2-0 1-3 1-0)
3. tempo
Bienne
Davos
5-1
(2-0 1-1 2-0)
rigori
Friborgo
Ginevra
5-4
(0-0 2-1 2-3 0-0 1-0)
rigori
Kloten
Zurigo
4-3
(1-1 2-1 0-1 0-0 1-0)
3. tempo
Lugano
Zugo
1-0
(1-0 0-0 0-0)
21.01.2018
LNB
3. tempo
Lakers
GCK Lions
6-2
(2-1 2-0 2-1)
3. tempo
Winterthur
Turgovia
1-4
(1-0 0-2 0-2)
3. tempo
Ticino Rockets
La Chaux de Fonds
1-2
(0-0 0-2 1-0)
3. tempo
Ajoie
Zugo Academy
4-5
(3-2 1-1 0-2)
3. tempo
Olten
Langenthal
1-3
(0-2 0-1 1-0)
22.01.2018
NHL
3. tempo
CAR Hurricanes
VEGAS Knights
1-5
(1-3 0-1 0-1)
3. tempo
WIN Jets
VAN Canucks
1-0
(1-0 0-0 0-0)
3. tempo
ANA Ducks
SJ Sharks
2-6
(0-1 1-2 1-3)
3. tempo
LA Kings
NY Rangers
4-2
(0-2 3-0 1-0)
23.01.2018
LNA
19:45
Losanna
Berna
19:45
Bienne
Langnau
19:45
Zugo
Zurigo
LNB
19:45
Lakers
Ticino Rockets
NHL
01:00
TOR Leafs
COL Avalanche
01:00
NJ Devils
DET Wings
02:00
MIN Wild
OTT Senators
02:30
CHI Blackhawks
TB Lightning
03:00
CAL Flames
BUF Sabres
03:00
ARI Coyotes
NY Islanders
Ultimo aggiornamento:22.01.2018 09:22
Classifiche
HOCKEY LNA
1
Berna
41
86
2
Zugo
42
74
3
Lugano
42
74
4
Bienne
42
72
5
Davos
42
67
6
Zurigo
42
66
7
Friborgo
42
62
8
Ginevra
42
61
9
Langnau
42
58
10
Losanna
41
54
11
Ambrì
42
41
12
Kloten
42
38
Ultimo aggiornamento:22.01.2018 15:37
HOCKEY LNB
1
Lakers
36
86
2
Langenthal
37
72
3
Olten
37
67
4
Ajoie
37
64
5
Visp
36
61
6
Turgovia
37
57
7
La Chaux de Fonds
36
56
8
Zugo Academy
37
50
9
GCK Lions
36
40
10
Winterthur
37
32
11
Ticino Rockets
36
18
Ultimo aggiornamento:22.01.2018 15:37
NHL
EASTERN ATLANTIC
1
TB Lightning
46
65
2
BOS Bruins
45
62
3
TOR Leafs
48
57
4
FLO Panthers
45
44
5
MON Canadiens
47
44
6
DET Wings
45
43
7
OTT Senators
44
39
8
BUF Sabres
46
31
EASTERN METROPOLITAN
1
WAS Capitals
48
61
2
NJ Devils
45
56
3
COB Jackets
47
55
4
PHI Flyers
47
54
5
NY Rangers
48
53
6
PIT Penguins
49
53
7
NY Islanders
48
52
8
CAR Hurricanes
47
50
WESTERN CENTRAL
1
WIN Jets
48
63
2
NAS Predators
45
62
3
STL Blues
49
59
4
DAL Stars
48
58
5
COL Avalanche
45
55
6
MIN Wild
47
55
7
CHI Blackhawks
46
50
WESTERN PACIFIC
1
VEGAS Knights
46
66
2
SJ Sharks
46
58
3
CAL Flames
46
55
4
LA Kings
47
55
5
ANA Ducks
48
53
6
EDM Oilers
47
45
7
VAN Canucks
47
42
8
ARI Coyotes
48
31
Ultimo aggiornamento:22.01.2018 15:37
ULTIME NOTIZIE Sport
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-22 16:45:38 | 91.208.130.87