TiPress
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
NATIONAL LEAGUE
40 min
Due anni di calvario alle spalle: Fabian Lüthi torna ad allenarsi
L'attaccante del Bienne si era dovuto sottoporre a una delicata operazione all'anca.
SERIE A
1 ora
Buffon ci pensa: «Ho qualche bella offerta, vediamo»
Il portiere 43enne sul rigore parato a Berardi: «Non so se il mio intervento sia stato decisivo per vincere la partita».
RIGA 2021
3 ore
Titolo svizzero e... Mondiali: Abdelkader con gli USA
L'attaccante dello Zugo difenderà i colori della sua nazionale in occasione della CdM di Riga.
MOTOMONDIALE
4 ore
«Quando Rossi chiese la mia testa...»
Jorge Lorenzo ha raccontato un aneddoto relativo al 2010: «Disse alla Yamaha: "O io o lui"».
SERIE A
13 ore
Pazzo 7-0 del Milan a Torino, torna a vincere la Juve
Rossoneri in passeggiata scolastica in Piemonte, mentre i bianconeri si sono imposti 3-1 sul campo del Sassuolo.
SUPER LEAGUE
14 ore
Un punticino prezioso per il Sion
Al Tourbillon i vallesani hanno impattato 1-1 con il Lucerna, trovando il pari nel finale. Il Lugano è salvo.
BASKET
15 ore
Gara-1 dei quarti: la Spinelli domina i Tigers
La squadra di Gubitosa si è imposta 107-68 sui bianconeri, andando sull'1-0 in una serie al meglio delle tre
SUPER LEAGUE
16 ore
Colpo Losanna: sbancata Ginevra
Vodesi vittoriosi 4-1 sul Servette e più vicini al terzo rango
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
17 ore
Lugano in seconda fascia
Mercoledì sera si terrà il sorteggio della fase preliminare di Champions Hockey League
NATIONAL LEAGUE
17 ore
Dalla NHL un difensore per lo Zugo
Christian Djoos dei Detroit Red Wings vestirà la maglia dei Tori per le prossime due stagioni
PESCARA
18 ore
Una raccolta firme per riportare Zeman in panchina
Dopo la retrocessione in Serie C i tifosi del Pescara vogliono ripartire dall'ex Lugano.
SUPER LEAGUE
29.01.2021 - 19:300
Aggiornamento : 23:26

Lugano al St.Jakob con l'imbarazzo della scelta: «Rosa al completo, tutti vogliono fare bene»

Maurizio Jacobacci lancia la sfida d'alta classifica col Basilea: «Ci serviranno solidità e cinismo».

«Siamo a -3 dai renani, ma conosciamo il potenziale della loro rosa e il loro budget. Dobbiamo giocare una signora partita».

LUGANO - Reduce dal pesante successo sul campo del San Gallo - 0-1 con rigore decisivo di Maric all'85' - il Lugano affila gli artigli in vista di un altro difficile impegno, ovvero la trasferta del St.Jakob (domenica, ore 16). Match d'alta classifica, con i bianconeri (terzi) che si trovano a -3 dai renani, che hanno però giocato una partita in più.

Questo Lugano punta sempre alla salvezza o va considerato tra le grandi?
«Mi ripeto per l’ennesima volta: la nostra mentalità resta quella di andare in campo per vincere ogni partita, con l’obiettivo di arrivare il prima possibile a 39 punti - interviene Maurizio Jacobacci in conferenza stampa - Questo vuol dire che siamo anche ambiziosi. Non ho detto che vogliamo arrivarci per forza alla 36esima giornata. Chi vuol capire il discorso… lo capisce».

Si può pensare di alzare un pochino il tiro?
«Ad oggi siamo terzi, a -3 dal Basilea. Sappiamo però il budget e la rosa che hanno i renani. Hanno un grande organico con tanti Nazionali o ex internazionali. Quindi dobbiamo sempre fare attenzione quando si dice che abbiamo una rosa superiore a quella di altre squadre. Domenica li affrontiamo e ci aspettiamo una partita dura. Lo è stato anche col San Gallo, che ha tanti elementi giovani e di grande livello. Restando al Basilea, ieri hanno stradominato col Sion, il 3-2 finale non dice tutta la verità. Domenica ci aspettiamo una gara tosta su un campo difficilissimo. Il Lugano a Basilea negli ultimi anni ha vinto in una sola occasione. L’ultima volta al St.Jakob abbiamo fatto 4-4 e meritavamo anche qualcosa in più. Avevamo fatto una grandissima gara e davanti ci eravamo fatti valere. Dietro invece era andata un po’ meno bene. Ad ogni modo fare 4 gol a Basilea non è da tutti».

Il vero trascinatore dei renani - lo si è visto anche contro il Sion - è Kasami. Gli riserverete un’attenzione speciale?
«È un centrocampista che segna tanti gol, ma loro hanno tanti elementi molto validi e pericolosi. Kasami lavora anche tanto per la squadra. In tanti possono essere decisivi, hanno una gran rosa. Se vogliamo andare a fare punti dovremo giocare una signora partita, con un’ottima solidità difensiva. Come contro l’YB. Poi però dovremo essere bravi anche a sfruttare le occasioni con cinismo».

Contro il San Gallo Macek è entrato all’81’ ed è risultato subito decisivo. Vuol dire che mister Jacobacci ha diverse frecce al suo arco e chi entra scalpita per dare il suo contributo.
«È giusto che sia così, me lo auguro sempre. Quando manca qualcuno, un altro può prendere il suo posto. Abbiamo tanti titolari. Adesso, escluso Osigwe, abbiamo tutti a disposizione. Vuol dire che la rosa “vive” e tutti hanno voglia di fare parte di questo gruppo. Purtroppo poi devo prendere anche delle decisioni difficili e qualcuno deve andare anche in tribuna. Per un allenatore però è bello avere questo tipo di problemi... ».

In settimana hanno fatto discutere le dichiarazioni del capo degli arbitri Wermelinger, che tornando sul rigore concesso ai bianconeri contro il San Gallo ha affermato che il ricorso al VAR non è stato opportuno. Vi hanno dato fastidio?
«Sì, potevano anche discuterne tra di loro, senza sbandierarela questione sui media. Oltretutto il rigore per me era sacrosanto. Credo che il VAR sia stato introdotto proprio per questo, ovvero limitare gli errori e segnalare quando qualcosa non funziona. Allora anche noi in passato ci saremmo potuti lamentare per determinati episodi. Se si parla di episodi, è giusto considerarli tutti. Credo che il VAR sia uno strumento importante e si debba utilizzare proprio per ridurre questo tipo di errori. Dunque l’arbitro Bieri, che era al VAR a San Gallo, non deve scusarsi per aver chiamato al video il collega. Il rigore era netto e non vedo perché avremmo dovuto uscirne danneggiati».

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Samuel Golay)
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-13 12:24:28 | 91.208.130.86