Keystone/archivio
PREMIER LEAGUE
28.04.2020 - 18:550
Aggiornamento : 23:06

26’000 tamponi per cercare di evitare perdite mostruose

In inghilterra si spinge per la ripresa della Premier: si rischia una perdita di 1,290 miliardi di euro.

L'idea è quella di investire 4 milioni di sterline per l'acquisto di 26'000 tamponi sanitari, da effettuare due volte la settimana in ciascuna delle 20 squadre della Premier League. Anche in Bundesliga si spinge per tornare in campo.

Mentre in Francia è calato il sipario sulla Ligue 1 e tremano anche tutti gli altri grandi eventi già riprogrammati - Tour de France in primis -, in Inghilterra e Germania non hanno nessuna intenzione di "mollare" e puntano decisi alla ripresa dei campionati.

Troppi i soldi in ballo legati soprattutto ai diritti tv. E allora per la Bundesliga è arrivato un primo sì dei 16 Lander federali verso la ripresa, con la convinzione che sia «giustificabile che il calcio torni a giocare in stadi vuoti, rispettando rigorose condizioni igieniche».

Anche in Inghilterra si studia il da farsi, con uno scenario spiegato dalla "Gazzetta dello Sport". L'idea è quella di investire 4 milioni di sterline per l'acquisto di 26'000 tamponi sanitari, da effettuare due volte la settimana in ciascuna delle 20 squadre della Premier League (giocatori, staff, eccetera). 

La speranza è quella di tornare ad allenarsi in gruppo il 18 maggio, con il campionato che potrebbe invece ripartire il 13-14 giugno. Non sarà facile, ma la spinta per una ripresa è alimentata soprattutto dalle enormi preoccupazioni economiche: la stessa fonte parla di una perdita di 1,290 miliardi di euro nel caso in cui la Premier venisse definitivamente cancellata. Si stima che ogni club, in questo periodo di blocco totale, stia perdendo qualcosa come 10 milioni di euro la settimana.

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
bimbogimbo 2 mesi fa su tio
ma chi se ne frega... stiamo parlando di gente che da calci ad una palla e di poveracci che li seguono come se fosse la loro unica ragione di vita. Povera umanità...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-11 04:21:09 | 91.208.130.85