Keystone/archivio
SERIE A
03.04.2020 - 16:550
Aggiornamento : 04.04.2020 - 09:33

«Per mettere tutti in quarantena è stato necessario che fosse positivo uno della Juve»

L'attaccante dell'Inter Romelu Lukaku, in una diretta su Instagram, è tornato sulla sospensione del campionato

MILANO - Romelu Lukaku ha parlato di salute e coronavirus, scegliendo parole piuttosto forti. «La salute è la cosa più importante, se non é garantita al 100% perché dobbiamo giocare? Perché bisogna andare avanti se nel mondo c’è gente che rischia la vita? Eppure è stato necessario che fosse positivo un giocatore della Juve per mettere tutti in quarantena... Tutto ciò non è normale». Questa la chiara posizione dell'attaccante dell'Inter, che fa riferimento a Daniele Rugani nella diretta Instagram organizzata dalla Puma (con lui anche Henry e Witsel).

Il giocatore nerazzurro non ha alcun dubbio sulla necessità dello stop, ma ammette che il campo e i gol gli mancano. «Vivo per segnare e per aiutare i compagni, però adesso l’importante è la salute della gente. Tutto il resto è secondario». Poi aggiunge: «Ciò che mi manca di più è il ritmo partita, la competizione con l’avversario e l’affetto del pubblico. Sto sfruttando questo momento per analizzare le mie prestazioni: nel calcio si può sempre migliorare». 

Infine due battute sui suoi idoli e la passione per l'Inter. «Ho amato Adriano, che a Milano ha fatto grandi cose. I miei ricordi legati al calcio internazionale iniziano con i Mondiali del ‘98: tempi in cui Ronaldo il Fenomeno dimostrava di avere una classe superiore. Della generazione successiva ho ammirato tanto Henry e Drogba».

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-31 01:59:22 | 91.208.130.85