Ti-press (Samuel Golay)
SUPER LEAGUE
07.02.2020 - 16:510

Il Lugano è incerottato ma ci crede: «Presseremo alti»

Maurizio Jacobacci ha lanciato la sfida di Thun: «Dobbiamo e vogliamo fare risultato. Daprelà-Tosetti? Sarà un bel duello»

LUGANO - Nella giornata odierna - venerdì 7 febbraio - ha avuto luogo a Cornaredo la consueta conferenza stampa pre-partita del Lugano. I bianconeri saranno di scena domenica a Thun (ore 16) contro il fanalino di coda di questo campionato. «Siamo consapevoli di quello che ci aspetta a Thun», ha analizzato Maurizio Jacobacci. «Si tratta di una sfida delicata in cui dobbiamo e vogliamo fare risultato. Dovremo cercare di essere i padroni del campo e spingere i nostri avversari all'errore. Sarà dunque molto importante il modo in cui interpreteremo la partita».

Per l'occasione il tecnico della formazione ticinese non potrà contare sui servigi di Obexer, Guidotti, e Sabbatini (infortunati), Selasi (influenzato) e Lavanchy (squalificato). Quest'ultimo sarà sostituito sulla fascia destra da Daprelà... «Siamo in emergenza e devo schierarlo in qualità di terzino, ma lui ha già giocato in quella posizione. Si è allenato bene nell’ultima settimana ed è in forma. Chiaramente la spinta di Lavanchy mancherà, ma Daprelà ci sarà utile per chiudere gli spazi sulla corsia di destra a Matteo Tosetti, i cui cross possono mettere in difficoltà qualsiasi avversario. Sarà un bel duello. In ogni caso le numerose assenze non cambieranno il nostro modo di stare in campo. Presseremo alti per mettere in difficoltà il Thun».

In classifica il Lugano è sesto con 22 punti, dieci lunghezze in più del Thun (12), ultimo. «Siamo consapevoli dell'importanza del match e sappiamo benissimo che con un successo faremmo davvero un bel balzo in avanti in classifica. Bisogna essere concentrati dal primo all’ultimo minuto, essere solidi dietro e più incisivi in attacco. Sul sintetico la partita è molto più veloce e sarà fondamentale tirare in porta il più possibile».

Sul fronte mercato è arrivato il giovane Lungoyi che ha esordito qualche giorno fa contro il Bellinzona, procurandosi il rigore decisivo. «Christopher ha delle qualità e sono convinto che possa crescere allenandosi con noi e giocando di tanto in tanto. È ancora acerbo e deve inserirsi nei meccanismi della squadra, ma a Thun sarà sicuramente in panchina».

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Pablo Gianinazzi)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
cle72 7 mesi fa su tio
Pubblico niente di nuovo...presidente...senza di lui il Lugano era aria fritta.
Zarco 7 mesi fa su tio
Punto debole del Lugano attuale; il Pubblico scarso e il presidente
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 08:51:14 | 91.208.130.86