Ti-press (Pablo Gianinazzi)
+8
SUPER LEAGUE
07.02.2020 - 07:000

Thun battagliero, il Lugano rischia grosso

Trasferta complicata per i bianconeri, che si troveranno di fronte una squadra resasi conto di dover sgobbare per centrare la salvezza

THUN - Il solo punto conquistato da quando la palla ha ripreso a rotolare e una situazione che al momento non preoccupa ma neppure può essere considerata definitiva, stanno rendendo poco sereno l'avvicinamento del Lugano alla trasferta di Thun. Caduti - per colpe loro più che per meriti rivali – a San Gallo e incapaci di andare oltre il pari interno contro lo Xamax, nella tana dei bernesi i bianconeri andranno in cerca di quei punti necessari per tenersi a distanza di sicurezza dalla coda della graduatoria.

Come fare? Ritrovando prima di tutto quella solidità che ha contraddistinto le prestazioni di fine 2019. E affrontando la complicata sfida con coraggio e attenzione. Perché i biancorossi hanno problemi e difetti, sono incostanti e a volte distratti, ma hanno pure qualità. E sanno far male. Su una difesa a quattro non sempre impermeabile mister Schneider ha costruito le fin qui rare fortune dei suoi. Di un gruppo che ha vinto solo tre volte ma che anche dimostrato, nei primi 180' dell'anno nuovo, di aver finalmente capito di doversi sporcare le mani per raggiungere la salvezza. Alla Stockhorn Arena, il Thun si aggrapperà ai centimetri di Simone Rapp, al quale sarà chiesto di sgomitare nell'area ticinese per aprire spazi per gli inserimenti dei centrocampisti. Davanti a Baumann il Lugano sarà quindi messo sotto pressione, ma avrà anche la possibilità di fare la differenza. Se Maric e soci sapranno isolare il 27enne attaccante di Cugnasco e completare con velocità e precisione la fase di transizione, allora potranno presentarsi in superiorità numerica nella metà campo avversaria. E metterla a ferro e fuoco.

Importante, per coltivare le loro ambizioni, è che i bianconeri riescano a recuperare l'acciaccato Jonathan Sabbatini. Preziosa - e al momento non in dubbio - sarà inoltre la presenza di Mattia Bottani, che potrebbe avere spazi e occasioni contro una squadra che ha incassato 43 reti in 20 partite.

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Samuel Golay)
Guarda tutte le 12 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Indira69 7 mesi fa su tio
Il momento é complicato,eravamo abituati a vedere una squadra che durante la pausa invernale mutava,in meglio,per affrontare un ritorno gagliardo.Quest'anno é il contrario,squadra incompleta,morale basso,infortuni a go go,un immobilismo societario preoccupante e sentendo le dichiarazioni di Renzetti ieri sera a Fuorigioco il futuro non promette nulla di buono.Comincerei con l'avere un vero direttore sportivo con gli attributi,é evidente che mancano i contatti all'interno del mondo pallonaro,non é possibile non riuscire a reperire giocatori in questo modo,é imbarazzante per una società di lega nazionale maggiore.Sempre forza Lugano ma il ritorno con queste premesse sarà durissimo,che dio ce la mandi buona!
Zarco 7 mesi fa su tio
@Indira69 Condivido ! Situazione imbarazzante e frustrante....
Zarco 7 mesi fa su tio
Poi adesso abbiamo il Bomber promesso per lunedì (di che anno e mese non si sa) dall’architetto....
GI 7 mesi fa su tio
basterà attenderli "al varco".....e poi colpirli ! Dai Lugano !!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 17:37:48 | 91.208.130.86