Keystone (foto d'archivio)
+1
SERIE A
22.12.2019 - 12:100
Aggiornamento : 17:20

I milioni non contano: “Ibra ha paura”

Perché lo svedese non ha ancora raggiunto un accordo con il Milan? Tutti i dubbi del gigante di Malmö

MILANO (Italia) – “Zlatan Ibrahimovic ha scelto il Milan”. “Lo svedese sarà rossonero”. “Chiuso con la MLS, il 38enne ripartirà da Milano”. Si è cominciato così, raccontando del possibile approdo dell'attaccante scandinavo al Diavolo. Poi si è passato al “Arriverà a giorni”, salvo invece spostare velocemente la data di scadenza a ogni ritardo. “Sarà la prossima settimana”. “Prima di Natale”. “Prima dell'anno nuovo”. “Con l'apertura del mercato”.

C'è qualcosa, a livello di comunicazione, che non sta andando per il verso giusto attorno alla vicenda Ibrahimovic-Milan. Anzi, non solo a livello di comunicazione. La verità è che, in principio determinatissimo a tornare nel capoluogo meneghino, con il passare del tempo Zlatan ha perso certezze. Visto che di soldi ne ha guadagnati abbastanza per far dormire sereni figli e nipoti, l'attaccante ha cominciato a fare una riflessione su quel che sarà: ovvero un uomo che l'anno prossimo compirà 39 anni, che è reduce da stagioni in una Lega poco competitiva e prima ancora fermato da un brutto infortunio. Lo svedese, al quale il Milan vorrebbe affidare un ruolo centrale, in campo come nello spogliatoio, non è più certo di poter essere coinvolto mentalmente al 100%. E per questo sta titubando. La stampa italiana sta cominciando a sospettare – e a scrivere – che in realtà il campionissimo che fu ha paura. Paura di non essere all'altezza, di sporcare un'immagine costruita negli anni, delle critiche.

Da qui il pessimismo che ultimamente filtra dagli ambienti rossoneri e anche quelle voci di ritiro che non sono più sorprendenti. Ibrahimovic giocherà nel Milan? Al momento pare più vicino a un futuro da ex calciatore.

CALCIO: Risultati e classifiche

Keystone (foto d'archivio)
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
albertolupo 11 mesi fa su tio
Boh. Giocatore che ha vinto tanto, ma mai stato decisivo per i grandi risultati. Un ganasa.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-02 10:47:32 | 91.208.130.85