keystone-sda.ch/ (Cesare Abbate)
+ 2
SERIE A
06.11.2019 - 16:450
Aggiornamento : 19:45

«Torniamo a casa, dillo a tuo padre...», a Napoli è guerra aperta: ora Ancelotti rischia grosso

Clima tesissimo dopo il clamoroso ammutinamento che ha seguito il pareggio in Champions contro il Salisburgo. Aurelio De Laurentiis promette sanzioni e medita sul futuro del mister

NAPOLI (Italia) - Clima incandescente in casa Napoli, dopo la serata di Champions (1-1 interno col Salisburgo) e la decisione della squadra di interrompere di propria volontà il ritiro imposto dal club. «Noi torniamo a casa nostra, dillo pure a tuo padre... », avrebbero tuonato ieri sera i giocatori ad Edoardo De Laurentiis, figlio del patron.

Una decisione clamorosa che ha suscitato l'ira del presidente Aurelio De Laurentiis, che - dopo l'ammutinamento - promette ora sanzioni e medita sul futuro di Carlo Ancelotti, al quale non perdona di avere contestato la decisione del ritiro.

«La Società comunica che, con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedì 5 novembre 2019, procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede».

E adesso? In attesa di definire e "preparare" insieme ai suoi legali le sanzioni economiche con cui colpire i giocatori, AdL - la cui leadership è stata clamorosamente messa in discussione dai giocatori - pensa al futuro di Ancelotti. Stando ai ben informati il presidente sta valutando la miglior soluzione per arrivare al divorzio con l'allenatore.

keystone-sda.ch/ (CIRO FUSCO)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 08:06:18 | 91.208.130.89