keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
+4
SUPER LEAGUE
21.10.2019 - 13:550

Un pareggio senza infamia e senza lode

Per capire se la vittoria di Sion, ottenuta prima della pausa, ha rilanciato i bianconeri bisognerà attendere i prossimi impegni. Ieri il pesante campo di Cornaredo ha condizionato la partita

LUGANO - Lo Zurigo evocava grandi ricordi al Lugano: era il 21 luglio e i bianconeri aprivano il campionato con un rotondo 4-0 al Letzigrund. Un risultato inaspettato, un risultato che si era rivelato una sorta di boomerang per gli uomini di Fabio Celestini, che da lì avevano poi inanellato una serie di risultati deludenti. A tre mesi di distanza le due squadre si sono affrontate di nuovo in un incontro fortemente condizionato dal terreno reso pesante dalla pioggia abbattutasi sul Ticino negli ultimi giorni.

Inevitabile lo 0-0 finale. Un risultato giusto per quanto visto (o non visto?) a Cornaredo. In particolare nel primo tempo non ci sono state occasioni da rete né su un fronte né sull'altro: le due contendenti hanno faticato maledettamente a crearsi pericoli in zona offensiva. Da annotare che al 45' il portiere ticinese Baumann ha dovuto abbandonare il campo per infortunio, sostituito da Da Costa. Nel secondo tempo la sfida ha vissuto qualche sussulto in più, grazie in particolare i due legni colpiti da Marchesano e Aratore. 

Il punticino incamerato contro i tigurini ha comunque permesso al Lugano, sempre ottavo, di allungare a +2 sullo Xamax e a +4 sul Thun. Una piccola consolazione di un pomeriggio in cui le due squadre non hanno potuto mostrare il meglio del loro repertorio. Difficile dunque capire se la vittoria di Sion colta prima della pausa abbia rilanciato o meno le quotazioni di Sabbatini e compagni. Ne sapremo di più domenica prossima, quando a Cornaredo giungerà il San Gallo. 

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zarco 7 mesi fa su tio
Partita non granché , ma il giudizio del cronista rsi radio esagerato nel pessimo!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-03 11:24:39 | 91.208.130.85