KEYSTONE/AP (Christophe Ena)
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
TENNIS
1 ora
«Federer o Nadal? Il più forte è chiaramente Djokovic»
«Pagherei il biglietto per guardare Roger, che ha più classe, e poi Rafa, ma Nole è un fenomeno su tutte le superfici»
CARNET NOIR
2 ore
Si è spento a Bergamo Carlo Ubbiali, vinse 9 Mondiali
Il leggendario pilota di motociclismo aveva 90 anni ed era stato ricoverato in ospedale per problemi respiratori
SUPER LEAGUE
3 ore
La capolista prolunga Ruiz
Il San Gallo si è accordato con il proprio attaccante fino al 2023
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
5 ore
«Spettatori importantissimi ma non indispensabili»
Zurigo, Zugo, Davos, Ginevra e Bienne ai nastri di partenza di una competizione incerta.
SUPER LEAGUE
5 ore
Covid-19, il Sion si allena senza il mister
Ricardo Dionisio Pereira, tecnico dei vallesani, è uno dei 5 elementi entrati in contatto con il coronavirus
CARNET NOIR
8 ore
Dramma Gattuso: morta la sorella Francesca, aveva 37 anni
La giovane donna era stata colpita da un malore lo scorso 3 febbraio
CHALLENGE LEAGUE
9 ore
Continuità a Chiasso: restano Ukrainets e Della Torre
I momò hanno comunicato che non ci sarà nessun cambiamento azionario
FORMULA 1
9 ore
F1, semaforo verde! Ecco le prime 8 gare
Confermate le date e le sedi delle prime 8 tappe del Mondiale. Si partirà dall'Austria con due prove (5 e 12 luglio)
NATIONAL LEAGUE
10 ore
Krueger passa al Losanna, Maurer resta a Ginevra
Il 33enne saluta gli Orsi per iniziare una nuova avventura con i vodesi. Maurer firma fino al 2021
RALLY
13 ore
«Siamo in una fase in cui tutti si stanno leccando le proprie ferite»
Quale futuro per il rally svizzero? Giusva Pagani: «Non sappiamo cosa fare, siamo completamente fermi»
SERIE A
15.10.2019 - 19:010
Aggiornamento : 16.10.2019 - 13:05

Depressione, errori, notti brave: Buffon scrive a sé stesso: «Soffrirai...»

Il portiere della Juve si racconta in una lettera "inviata" al sé stesso 17enne: «A 41 anni non sarai ancora soddisfatto, mi dispiace dirlo. Sei Buffon, mostrerai al mondo che esisti»

TORINO (Italia) - Inedito e a cuore aperto, Gigi Buffon ha scelto un modo originale per raccontarsi. In una lettera pubblicata dal sito "The Players Tribune", il portiere 41enne della Juve ripercorre le tappe più significanti della sua vita e si rivolge... al Buffon 17enne.

Tra gli episodi che hanno sicuramente segnato la sua vita ci sono le notti brave, la lotta contro la depressione e gli errori commessi, come la maglietta con la scritta "Boia chi molla" indossata prima di una partita: «Pensi che sia solo un modo per suonare la carica. Non sai che è uno slogan fascista. Questo è uno degli errori che provocheranno tanto dolore alla tua famiglia», scrive Buffon.

Il tuffo nel passato del portierone inizia prima dell'esordio in Serie A con la maglia del Parma: «Dovresti essere a letto, a bere latte caldo. Ma che fai? Vai in un locale a bere una birra con il tuo amico della Primavera. Bevi una sola birra, vero? Ma poi esageri. Tra poco sarai fuori dalla discoteca a discutere con i poliziotti all’una di notte. Vai a casa, dai. Vai a dormire. E ti prego, non fare pipì sulla ruota della macchina della polizia. I poliziotti non lo troveranno divertente, la società non lo troverà divertente e rischierai di compromettere tutto ciò per cui hai lavorato», scrive.

Il portiere parla poi della depressione, del periodo buio vissuto invero nel momento più alto della sua carriera. «Alla fine diventerai così depresso che non vorrai nemmeno lasciare il tuo letto. Accadrà al culmine della tua carriera, quando avrai tutto ciò che un uomo possa desiderare nella vita. Avrai 26 anni. Il portiere della Juventus e della nazionale italiana. Avrai soldi e rispetto. La gente ti chiamerà persino Superman. Ma tu non sei un supereroe e la verità è che la pressione di questa professione può trasformarti in un robot. La tua routine può diventare una prigione».

Buffon racconta poi di un quadro di Chagall (The Walk) che gli ha restituito la leggerezza di quando era bambino, salvandolo dal buco nero in cui era caduto. Il 41enne, non ancora soddisfatto («a 41 anni sentirai ancora questo fuoco dentro. Non sarai ancora soddisfatto, mi dispiace dirlo»), chiude con questa frase il suo "viaggio interiore":  «Sei Buffon, mostrerai al mondo che esisti».

CALCIO: Risultati e classifiche

Keystone (archivio)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
moma 7 mesi fa su tio
Madre natura gli ha regalato una rara dote pallonara che gli permette di vivere nella bambagia. Non c'è bisogno di aggiungere altro, se non, Gigi taci.
tazmaniac 7 mesi fa su tio
Una cosa è sicura, non sei da prendere a esempio, vista l'onestà che ti ha sempre contraddistinto. Peccato, perché come atleta sei sicuramente uno dei migliori di sempre.
Zarco 7 mesi fa su tio
@tazmaniac Esatto ! Proprio nullo
scope55 7 mesi fa su tio
Sei sempre stato uno sBruffon e lo rimarrai
Zarco 7 mesi fa su tio
@scope55 Personaggio che si è venduto benissimo, oltre nettamente le sue eventuali qualità
Zarco 7 mesi fa su tio
No! Ti sbagli ...io per te ho stima zerovirgola....proprio non ti ho mai ammirato , anzi ogni tua debacle era una gioia ??!!!!!
Norvegianviking 7 mesi fa su tio
@Zarco Chissá quanto hai rosicato quando ha vinto il mondiale. Non oso immaginarlo...ah ah.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-02 21:43:09 | 91.208.130.89