keystone-sda.ch/ (GIAN EHRENZELLER)
+ 17
ULTIME NOTIZIE Sport
SUPER LEAGUE
25.08.2019 - 17:580
Aggiornamento : 23:03

Il Lugano dura un tempo, poi è triplo ribaltone del San Gallo

Avanti 0-1 al 45', dopo essere rimasti in dieci i bianconeri sono stati ripresi e superati dai biancoverdi, alla fine impostisi 3-2. Vittorie per Sion e Servette

SAN GALLO - Buono solo finché ha giocato in 11 contro 11, nella quinta giornata di campionato il Lugano ha incassato un doloroso 3-2 a San Gallo.

«Dobbiamo essere bravi a capire che siamo in un momento buono ma dobbiamo fare risultato. Subito. Non dobbiamo aspettare che arrivino i periodi delicati per far scattare la molla». Alla vigilia del match del Kybunpark Fabio Celestini auspicava che i suoi ragazzi, bravi a creare ma non a concludere, potessero finalmente svoltare. Sperava che la sua truppa, a tratti bella e convincente ma raramente cinica, potesse chiudere il digiuno (di gol) e tornare al successo.

Le preghiere, se queste ci sono state, del mister non sono state ascoltate da chi di dovere: il Lugano ha infatti retto un tempo prima di naufragare.

Nella tana degli ambiziosi biancoverdi, i bianconeri hanno cominciato lenti ma poi, come spesso è già capitato in stagione, hanno preso il comando delle operazioni. Questo è stato possibile anche perché – dopo 5' – Baumann ha sventato un rigore calciato (male) da Itten e concesso per fallo di Sulmoni. Scampato il pericolo i ticinesi sono passati con Holender e, a lungo, hanno scherzato davanti al 4-3-3 disegnato da Zeidler. La nuova svolta del match è arrivata a inizio ripresa quando, per un giallo discutibile (il suo secondo), Custodio è finito anzitempo sotto la doccia. Già tornato in campo pensando a spingere per il recupero, a quel punto il San Gallo ha preso il sopravvento. Sabbatini e compagni hanno a lungo occupato bene gli spazi, è vero, non sono tuttavia stati in grado di offrire una resistenza convincente alle offensive dei padroni di casa, riusciti a trovare il pari al 54' con Hefti e, sulle ali dell'entusiasmo, a chiudere i conti nei 20' successivi. Prima Babic (64') e poi Itten (73') hanno infatti trovato la via del gol, rendendo inutile il punto finale di Holender (94') e costringendo i bianconeri al terzo rovescio consecutivo e al penultimo posto della graduatoria. Il momento non è felice e domenica è in programma la trasferta di Basilea...

Nelle altre partite di Super League in programma domenica hanno raccolto punti importanti il Sion e il Servette. I biancorossi hanno piegato 2-1 il Lucerna (Grgic, Toma e Ndiaye) e sono saliti al terzo posto della classifica, i granata hanno espugnato 4-0 Thun (Stevanovic, Rouiller, Wüthrich e Schalk) e hanno messo le mani sul quarto posto.

SAN GALLO-LUGANO 3-2 (0-1)
Reti: 10' Holender 0-1; 54' Hefti 1-1; 64' Babic 2-1; 73' Itten 3-1, 94' Holender 3-2.
LUGANO: Baumann; Kecskes, Sulmoni, Daprelà; Aratore (61' Lovric), Sabbatini, Custodio, Rodriguez (61' Gerndt), Lavanchy; Junior (51' Vecsei), Holender. 

keystone-sda.ch/ (GIAN EHRENZELLER)
Guarda tutte le 20 immagini
Commenti
 
Zarco 3 sett fa su tio
Arbitraggio fiscale ? No , per me parziale
cambiamainagota 3 sett fa su tio
sono preoccupato adesso che gli squalificano un suo pupillo come farà a fare la squadra.....magari trova un altro "fenomeno" ex losanna da far giocare visto che fa giocare sempre i giocatori che ha voluto lui e che dove erano prima non giocavano mai....
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-22 10:45:22 | 91.208.130.89