Barcelona
Bayern Monaco
21:00
 
COL Avalanche
1
ARI Coyotes
0
1. tempo
(1-0)
PHI Flyers
MON Canadiens
21:00
 
keystone-sda.ch/STR (Martin Meissner)
+6
BUNDESLIGA
23.08.2019 - 13:140
Aggiornamento : 16:34

Witsel, fuga dalla Cina: «Ospedali da incubo, ecco perché ho rinunciato a un sacco di soldi»

Il centrocampista, ora al Dortmund, è tornato sull'addio al Tianjin Quanjian, che gli garantiva 18 milioni a stagione: «Mia figlia aveva una seria malattia, ma lì gli ospedali erano inadeguati»

DORTMUND (Germania) - Una scelta di cuore, presa dopo un malessere. Da un anno Axel Witsel è tornato in Europa, e lo ha fatto dopo una brutta disavventura che ha provocato una reazione. Il centrocampista belga, ora felicemente legato al Borussia Dortmund, ha rinunciato alla cifra monstre che gli garantiva il Tianjin Quanjian (18 milioni a stagione per tre anni), dopo un episodio che ha coinvolto sua figlia.

«Mia figlia aveva una seria malattia all'intestino, aveva molto dolore - ha confidato Witsel in un’intervista rilasciata a "Dazn" - Negli ospedali internazionali presenti in città a Tientsin non avevano gli apparecchi per curarla. Dovevo quindi decidere se portarla in un ospedale cinese oppure se andare fino a Pechino, a 2 ore di macchina. Io e mia moglie avevamo poco tempo perché mia figlia stava peggiorando. Siamo quindi andati in uno degli ospedali cinesi, ma la situazione era surreale. Abbiamo preso un numeretto all'entrata e abbiamo aspettato, come se fossimo in fila al supermercato. Siamo rimasti lì quasi 3 ore. Dopo quell'esperienza ho detto a mia moglie che, finiti i Mondiali 2018, saremmo tornati in Europa. I soldi sono importanti, ma non danno la felicità».

E così Witsel - che in passato era stato vicinissimo anche alla Juve - è rientrato in Europa accasandosi al Dortmund, dove ora guadagna circa 10 milioni a stagione. «Quando decisi di rientrare dalla Cina avevo diverse offerte anche da PSG e United, ma per il Dortmund ero la prima scelta. Ho fatto bene a venire qui».

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/STR (Martin Meissner)
Guarda tutte le 10 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Serfol71 11 mesi fa su tio
Ci vorrebbe una legge a livello mondiale che blocchi gli stipendi di TUTTI gli sportivi in qualsiasi sport. Max l' equivalente di un milione di dollari USA all' anno che sarebbe già più che sufficiente per vivere da nababbi.
streciadalbüter 11 mesi fa su tio
Torna sul baobab.
Pepperos 11 mesi fa su tio
Speriamo che in futuro, non arriviamo a questa situazione surreale ( Svizzera )
Tato50 11 mesi fa su tio
Per fortuna che i soldi non fanno la felicità. Si cucca 10 milioni-;((
marcopolo13 11 mesi fa su tio
Poro soci, solo 10 milioni a stagione adesso :(
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-14 20:34:37 | 91.208.130.87