TiPress (archivio)
SUPER LEAGUE
06.08.2019 - 15:170
Aggiornamento : 20:42

Celestini ha ritrovato le sensazioni positive grazie al... ballo

L'allenatore del Lugano ha voluto voltare pagina dopo l'esperienza in terra vodese: «A Losanna non avevo tempo per nient'altro, nemmeno per me stesso»

LUGANO - Già nella conferenza stampa di venerdì - quella che ha preceduto la sfida di Berna contro lo Young Boys - Fabio Celestini aveva sottolineato un concetto molto importante della sua avventura a Losanna. Dal punto di vista personale non sempre le cose gli erano andate bene. Quell'esperienza lo aveva logorato. «A Losanna mi è capitato troppo spesso di spendere energie per altre questioni che non c'entravano con quello che era il mio lavoro», erano state le sue parole. 

Concetto confermato dal diretto interessato sulle pagine del Tages Anzeiger: «A Losanna mi sono reso conto di quanto questo lavoro mi avesse assorbito. Quando rientravo a casa la mia testa era ancora nel calcio. Ogni sera riguardavo le partite poiché avevo la percezione di non volermi perdere nulla. Non avevo tempo per nient'altro, nemmeno per me stesso». 

L'allenatore del Lugano, con il passare del tempo, ha trovato un modo per sfogarsi e per staccare da pallone e campo: «Ballare mi regala sensazioni positive e mi riempie di felicità. Essere in contatto con altre persone, parlare con loro oppure chiedere a uno sconosciuto se vuole ballare sono tutte cose che mi fanno sorridere. Quando ballo devo essere concentrato e non ho tempo per pensare ad altro. Risulta impossibile per me pensare al calcio». 

TiPress (archivio)
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-26 11:50:21 | 91.208.130.87