BENCIC B. (SUI)
2
DIYAS Z. (KAZ)
0
fine
(6-1 : 6-3)
BENCIC B. (SUI)
2
DIYAS Z. (KAZ)
0
fine
(6-1 : 6-3)
TiPress
+1
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
FORMULA 1
9 min
Duello Hamilton-Verstappen, parla Leclerc: «Farei anch'io lo stesso»
Il pilota della Ferrari ha espresso la sua opinione in merito ai due colleghi che si stanno contendendo il Mondiale.
COPPA SVIZZERA
4 ore
Lugano & Coppa: «Mancheranno Bottani e Baumann»
Il tecnico del Lugano Croci-Torti è carico in vista del match di domani: «Dobbiamo assumerci le nostre responsabilità».
MOTOGP
4 ore
Yamaha: ufficiale l'ingaggio di Dovizioso
L'italiano prenderà il posto di Morbidelli nel team satellite, visto che quest'ultimo è passato a quello ufficiale.
NATIONAL LEAGUE
5 ore
Non c'è pace per Garrett Roe
L'attaccante dei Lions si è infortunato alla parte alta del corpo e potrebbe restare ai box per alcune settimane.
HCL
7 ore
Carr, che sfortuna: commozione cerebrale per lui
Non si conoscono ancora i tempi di recupero dell'attaccante canadese.
NAZIONALE
7 ore
Male la Svizzera: la Nazionale è solo 15esima
La selezione elvetica ha perso una posizione in classifica a sfavore della Germania.
IL SORPASSO...A DUE RUOTE
8 ore
Misano party, doppia festa prima dell’addio del Dottore
Le due gare sulla pista intitolata a Marco Simoncelli saranno l’occasione per l’ultimo saluto italiano a Rossi.
FORMULA 1
8 ore
Aston Martin: Sebastian Vettel ci sarà anche nel 2022
Il pilota tedesco è carico: «Non vedo l'ora di correre con la nuova generazione di monoposto».
MOTO GP
9 ore
«Manca soltanto una cosa a Valentino Rossi...»
Carlo Pernat si è espresso a proposito del Dottore: «Sta inseguendo ancora un traguardo importante».
L'OSPITE - ARNO ROSSINI
17.07.2019 - 12:210
Aggiornamento : 22:42

«Lugano tra il quarto e il sesto posto. Attenti al Sion, a patto che tolgano il pigiama...»

Arno Rossini prevede un campionato molto simile all'ultimo: «Vi sarà una corsa a due Young Boys-Basilea, ma i renani avranno qualche chance di più di vincere»

LUGANO - Ci siamo! La giostra della Super League è pronta a rimettersi in moto. Venerdì sera il prologo tra Sion e Basilea darà il via al massimo campionato; per vedere all'opera il Lugano, invece, bisognerà attendere domenica, giorno in cui la truppa di Fabio Celestini sarà di scena al Letzigrund.

Tutti a caccia dell'YB, reduce da due vittorie di fila. Ce la faranno i bernesi a far valere il detto "non c'è due senza tre?". Alle nostre latitudini tutta l'attenzione sarà catalizzata sul Lugano: la formazione di Fabio Celestini, dopo un'estate molto "calda" soprattutto per le questioni societarie, che ruolo giocherà? Saprà ripetere l'ottimo cammino dello scorso torneo? 

«Sarà una Super League molto simile all'ultima - è intervenuto Arno Rossini - Vi sarà una corsa a due Young Boys-Basilea e poi ci sarà la lotta per il terzo posto. Lo Young Boys è meno forte e, alla luce di ciò, il Basilea avrà qualche chance in più di vincere il campionato».

Al terzo posto chi mettiamo? 
«Il Sion. Ha acquistato bene e soprattutto ha inserito in rosa un elemento come Behrami, giocatore con tantissima personalità e che vedo bene in un simile ambiente. Penso che in Vallese sia giunta l'ora di togliersi il pigiama. Nonostante il budget importante nelle ultime stagioni non sono riusciti ad esprimersi come volevano. Questo potrebbe essere l'anno buono al Tourbillon, sono pure curioso di vedere all'opera Henchoz in panchina. Lottare per il titolo? No, manca qualcosa. Manca un attaccante da 25 gol». 

...e il Lugano?
«Il Lugano deve risolvere le questioni relative al mercato in uscita. Cosa faranno Junior e Crnigoj? A Cornaredo hanno fatto qualche investimento importante, ma forse davanti manca ancora qualcosa. Al giorno d'oggi, vedasi lo Young Boys con Hoarau, è importante avere in rosa un attaccante che faccia 20/25 gol. In generale metto il Lugano tra il quarto e il sesto posto». 

Celestini può dormire sonni tranquilli?
«No, non credo. Quest'anno ha tra le mani una rosa importante, al primo passo falso vedremo un Renzetti che tornerà a farsi sentire. Ha fatto bene finora, ma adesso non può sbagliare. Le aspettative sono alte e per questo non avrà vita facile...». 

Chi retrocede?
«Servette o Xamax. Queste due squadre hanno qualcosa in meno rispetto alle altre. A Ginevra, però, ci sarà tantissimo entusiasmo dopo i troppi anni passati in Challenge League. Ma basterà? Questo non lo so...».

Sarà il primo campionato dopo un'eternità senza il GC... 
«Esattamente. Un campionato svizzero senza il GC è paragonabile a una Serie A senza la Juventus. C'è amarezza per questa perdita. A livello dirigenziale, in una società abituata a lavorare bene soprattutto con il settore giovanile, ne hanno combinate di tutti i colori. Ne ho sentite tante. Davvero incredibile, hanno rovinato una società storica, gloriosa e abituata a fare bene...».  

CALCIO: Risultati e classifiche

TiPress
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-16 20:09:24 | 91.208.130.86