Keystone
Tutta la grinta di Seferovic dopo il gol decisivo di Istanbul.
+4
NAZIONALE
21.02.2019 - 17:000
Aggiornamento : 22.02.2019 - 10:43

Da indesiderato a imprescindibile, l'incredibile parabola di Seferovic

10 reti in 7 partite nel 2019. L'attaccante rossocrociato del Benfica è in forma strepitosa per la felicità (anche) di Vladimir Petkovic

LISBONA (Portogallo) - Intristito, criticato e indesiderato dodici mesi fa. Decisivo, concreto e imprescindibile oggi. È l’incredibile parabola vissuta da Haris Seferovic che in questo nuovo anno si è scoperto bomber implacabile con il Benfica. Lo dimostrano le prestazioni. Lo certificano i numeri. Numeri da attaccante vero. Nelle ultime sette partite del campionato portoghese la punta ha infatti iscritto dieci volte il proprio nome sui tabellini. Sempre decisivo. Nella Liga NOS come in Europa League, dove un suo gol da autentico carro-armato d’area - prima facendo a sportellate con un difensore, poi trafiggendo con un sinistro chirurgico all’incrocio dei pali un incredulo Muslera - ha consegnato ai lusitani l’importantissima vittoria esterna contro il Galatasaray.

Un inizio di 2019 al fulmicotone che ha issato il quasi 27enne (li compirà domani) in vetta alla classifica dei marcatori del campionato portoghese con 14 reti in 19 partite. Quattordici come il numero che indossa al Benfica. Quattordici come i minuti giocati da inizio gennaio a fine marzo dello scorso anno quando al "Estadio Da Luz" era un indesiderato. Ma le cose sono cambiate. E il ragazzone di origini bosniache, grazie pure alla fiducia che il nuovo allenatore Bruno Lage gli ha concesso, ha svoltato.

La sua esplosione, che ha riportato alla luce quelle qualità che aveva già messo in mostra anni fa quando con la under-17 elvetica si laureava campione del Mondo a suon di reti (capocannoniere del torneo), non può che far immenso piacere al selezionatore della Nazionale Vladimir Petkovic. Lui che in Seferovic ha sempre creduto e puntato. Anche nei momenti bui. Anche quando il pubblico rossocrociato lo seppelliva di fischi dopo la brutta prestazione nel decisivo spareggio contro l’Irlanda del Nord di San Gallo che ci ha spalancato le porte per il Mondiale russo. Avere una punta che segna con regolarità - cosa che Haris ha già dimostrato di sapere fare nella vittoriosa cavalcata in Nations League (5 reti in 4 match) - sarà fondamentale per conquistare uno dei due primi posti nel girone di qualifica agli Europei che scatterà il prossimo 23 marzo in Georgia. E per provare ad aggiudicarsi il torneo finale della Nations League a giugno. In Portogallo. Dove Seferovic è risorto dalle proprie ceneri.

CALCIO: Risultati e classifiche

Keystone
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Andrea Willi 1 anno fa su fb
L'importante che sia in forma per le finali di nation's League
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-28 16:52:54 | 91.208.130.85