Genoa
0
Torino
0
fine
Keystone
SERIE A
23.09.2018 - 09:590
Aggiornamento : 16:59

«Non dobbiamo far scocciare Higuain»

Il tecnico del Milan Gattuso si è espresso a proposito del suo bomber

MILANO (Italia) - Nessun rimorso per aver fatto tanti cambi in Europa, la convinzione che bisogna insistere per servire al meglio Higuain ma anche la certezza mista di speranza che il suo Milan sia in crescita.

Oggi c'è l'Atalanta, di cui Gattuso non si fida proprio per niente ("Non è un caso che non si vince da quattro anni con l'Atalanta, è una squadra rognosa, dobbiamo fare una grande partita, dobbiamo tenere botta e metterli in diffcoltà. Hanno perso tre partite di fila e non succedeva da tanto tempo, verranno qua con la voglia di riscattarsi, possono cambiare 5 interpreti ma hanno le stesse caratteristiche, è una squadra molto difficile, non ti fa respirare") ma prima Ringhio spiega le scelte in Europa League: «Sono convinto che quest'anno abbiamo tanti giocatori che possono giocare titolari, sono importanti, mi mettono in grandissima difficoltà. Bakayoko, Borini, Castillejo... Tutti i giocatori possono giocare dal primo minuto, interpretano il lavoro quotidiano con grande affidabilità. Prima della partita col Dudelange ero preoccupato, non sono arrivati ai gironi di Europa League per caso. E' una squadra che mi creava un po' di pensieri in testa. Non è facile cambiare 9/11 e fare bene, alla fine contava vincere, far riposare qualche giocatore e ci siamo riusciti. Potevamo fare meglio. Ci è andata bene, avevamo tutto da perdere, ora pensiamo all'Atalanta».

Capitolo Higuain, il Pipita ha segnato ma può ancora fare di più: «Per sfruttare meglio le caratteristiche di Higuain bisogna alzare la testa e metterla. Castillejo non ha caricato nemmeno, ha alzato la testa e lo ha servito. Se cominciano a ricamare Higuain si scoccia e viene a giocare fuori dall'area. Alleno Higuain e per me in questo momento è il più forte al mondo. Ha sempre fatto gol, dobbiamo sfruttarlo al massimo, è un campione, si deve mettere a disposizione della squadra come sta facendo, dobbiamo sfruttare le sue caratteristiche e metterlo in condizione di fare gol. In questo momento è giusto che viene a darci una mano, ma preferisco che riesca a stare vicino ai difensori centrali e lavorare sugli ultimi sedici metri».

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zarco 2 anni fa su tio
Dura poco Gattuso
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-01 15:52:59 | 91.208.130.89