TiPress
SUPER LEAGUE
22.08.2018 - 18:430
Aggiornamento : 23.08.2018 - 11:48

«Maric profilo che ci serviva: è impressionante quello che ha fatto in questi anni»

Il presidente del Lugano Angelo Renzetti accoglie il difensore 34enne: «È motivato, noi siamo felici: i matrimoni si fanno in due. Porta fisicità, ci potrà aiutare sulle palle ferme»

LUGANO - In casa Lugano è il giorno di Mijat Maric. Sbrigate le ultime pratiche burocratiche, il difensore ticinese è diventato ufficialmente un giocatore bianconero, firmando un contratto biennale con opzione per il terzo anno. Cresciuto proprio nel settore giovanile del Lugano (esordio in Prima squadra nel 2002/03), il centrale - che in mattinata si è già allenato a Cornaredo - andrà a rinforzare il reparto arretrato di Guillermo Abascal.

«Al di là dei suoi trascorsi a Lugano - è sempre bello riabbracciato un giocatore cresciuto qui -, Maric è un profilo di cui avevamo bisogno. Ci porta fisicità, ci potrà aiutare sulle palle ferme e nello spogliatoio», spiega entusiasta il presidente Angelo Renzetti.

«I matrimoni poi si fanno in due: lui è contento di tornare a casa e di finire la carriera a Lugano, noi siamo felici di averlo - aggiunge il patron - L’ho visto molto motivato, ha dei figli piccoli che andranno all’asilo in Ticino, la sua vita si svolgerà qui. È la sua terra, anche per lui è un’opportunità unica e questo genere di motivazioni intrinseche possono fare la differenza».

Insomma ci si augura che possa dare maggior solidità alla difesa bianconera, un po’ troppo vulnerabile in questa prima parte di stagione tra infortuni e incertezze. «Ci vorranno anche tempi di inserimento. Abbiamo una buona squadra, adesso bisogna recuperare bene gli infortunati e amalgamarci. Possiamo fare un campionato senza dover soffrire troppo, senza dover soffrire fino all’ultimo».

Nel corso della sua carriera Maric, ormai ex Lokeren - club con il quale ha conquistato due volte la Coppa del Belgio - ha difeso anche i colori di San Gallo, Lucerna, Bari ed Eupen. Domenica potremo vederlo in campo a Thun? «In base alle scelte dell’allenatore potrebbe giocare, starà ad Abascal decidere. È arrivato un elemento pronto all’uso, ha giocato fino a sabato scorso e negli ultimi anni ha disputato tutte le partite. È impressionante quello che ha fatto, al di là che è stato anche capitano della sua squadra», conclude il presidente Angelo Renzetti.

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Roberto Fasci 1 anno fa su fb
facciamo venire un altro 34 enne in vacanza a Lugano, altro acquisto come Janko.INUTILE. Sarebbe stato più intelligente tenere Russo-Rey-Urbano.
roma 1 anno fa su tio
Bentornato
cle72 1 anno fa su tio
Un plauso al presidente ottimo acquisto un valore aggiunto in fatto di personalità ed esperienza. Sarà un motivato re per tutti i giovani. Forza Lugano grande Renzetti!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-05 20:04:20 | 91.208.130.85