Tipress
Il presidente del Sion Christian Constantin e il dg Marco Degennaro nel 2016.
SUPER LEAGUE
18.07.2018 - 08:000
Aggiornamento : 16:38

«La partenza di Mariani? A Lugano arrivano sempre i sostituti giusti»

Il direttore generale del Sion, Marco Degennaro, si è espresso sull'imminente inizio del nuovo campionato: al Tourbillon arrivano i bianconeri di Abascal

SION - Nel pomeriggio di domenica 22 luglio inizia la Super League 2018/2019 del Lugano. Per l'occasione i bianconeri di Guillermo Abascal se la vedranno contro il Sion di Maurizio Jacobacci al Tourbillon (ore 16). «Nelle ultime stagioni sono sempre state delle partite molto aperte e difficili da pronosticare», è intervenuto il direttore generale dei vallesani Marco Degennaro. «Sarà una bella sfida di inizio campionato fra due squadre che provano sempre a imporre il proprio gioco».

Come arriva il Sion a questa partita? «Abbiamo cambiato qualcosa rispetto alla scorsa stagione, ma non siamo ancora al completo. Qualche giocatore arriverà sicuramente prima della fine della sessione estiva del calciomercato e fino a quel momento cercheremo di fare del nostro meglio con la rosa che abbiamo attualmente a disposizione».

Il Lugano ha perso uno dei suoi uomini più importanti a centrocampo, ovvero Mariani, e al suo posto è arrivato il promettente Masciangelo. «Bisogna dire che i bianconeri sono molto bravi a operare sul mercato e a Lugano arrivano sempre i sostituti giusti, mirati, elementi che servono in quel preciso momento. La squadra si farà sicuramente trovare pronta dall'inizio e sarà come al solito difficile per tutti affrontare la truppa di Abascal».

Come vedi il campionato? «Per il titolo sarà sicuramente una lotta a due: il Basilea vorrà riscattare l'ultima stagione, mentre l'YB riconfermare il successo. Non vedo altre formazioni attrezzate per mettere loro il bastone fra le ruote. Per il resto, non essendoci più una squadra materasso, sarà una bella lotta per non retrocedere visto che il “gap” fra le altre compagini di Super League è diminuito».

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 2 anni fa su tio
Lo Straff del nostro Lugano deve riflettere seriamente sugli elementi della difesa, i quali non hanno ancora capioto, o peggio non capiscono qualè il ruolo di un difensore, Avvedutezza per certi è tabu.
sergejville 2 anni fa su tio
ma come si fa ad iniziare un campionato al 22 luglio, in piena estate e pure dopo un mese di mondiali? Ma chi dirige il calcio svizzero? Vero che non ci sono molti giocatori nel campionato CH presenti in Russia (su 736 quanti?) ma anche per il pubblico è deleterio, tra caldo e poco interesse.
jena 2 anni fa su tio
@sergejville quoto!!! invito i dirigenti della federazione a passare un bel pomeriggio estivo sotto il vetro della tribuna Monte Bre... ma non solo li... ASPETTATE CHE CI SCAPPI IL MORTO PER UN COLLASSO????
albertolupo 2 anni fa su tio
@sergejville Io invece sarei per un bel campionato che inizia a primavera e finisce in autunno, con un inizio e una fine chiari, non un campionato diviso di fatto in due sottocampionati separati da una pausa di due mesi o più e con squadre completamente stravolte. Le partite si potrebbero giocare il venerdì o il sabato sera, anche alle 21.00 che non abbiamo mica sempre 30 gradi.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-13 14:31:10 | 91.208.130.86