TiPress
Risultati
15.07.2018
Mondiali
Francia
 4 - 2 
fine
2-1
Croazia
 
Classifiche
Super League
1
Xamax
1
3
2
Young Boys
1
3
3
Lugano
1
3
4
S.Gallo
1
3
5
Zurigo
1
3
6
Thun
1
0
7
Basilea
1
0
8
Sion
1
0
9
Grasshopper
1
0
10
Lucerna
1
0
Ultimo aggiornamento:23.07.2018 07:37
Challenge League
1
Rapperswil
1
3
2
Vaduz
1
3
3
Servette
1
3
4
Wil
1
3
5
SC Kriens
1
1
6
Losanna
1
1
7
Chiasso
1
0
8
Aarau
1
0
9
Winterthur
1
0
10
Sciaffusa
1
0
Ultimo aggiornamento:23.07.2018 06:36
Serie A
1
Juventus
38
95
2
Napoli
38
91
3
Roma
38
77
4
Inter
38
72
5
Lazio
38
72
6
Milan
38
64
7
Atalanta
38
60
8
Fiorentina
38
57
9
Torino
38
54
10
Sampdoria
38
54
11
Sassuolo
38
43
12
Genoa
38
41
13
Chievo
38
40
14
Udinese
38
40
15
Bologna
38
39
16
Cagliari
38
39
17
SPAL
38
38
18
Crotone
38
35
19
Verona
38
25
20
Benevento
38
21
Ultimo aggiornamento:21.05.2018 23:45
ULTIME NOTIZIE Sport
SUPER LEAGUE
16.04.2018 - 10:010
Aggiornamento 11:55

Lugano, pari e rimpianti: la lotta salvezza è più accesa che mai

Sabato i bianconeri, guidati per la prima volta da Abascal, non sono andati oltre l'1-1 col Thun. In coda 5 squadre sono racchiuse in un solo punto: mercoledì si gioca Sion-Lugano

LUGANO - Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? Questo il quesito in casa Lugano dopo il pareggio interno contro il Thun alla “prima” di Guillermo Abascal. Se da una parte i bianconeri sono tornati a muovere la classifica dopo 6 sconfitte filate, filotto negativo che li ha fatti ripiombare in piena bagarre salvezza, dall'altra non mancano i rimpianti per come è maturato l'1-1 di Cornaredo contro un avversario diretto.

Più frizzanti e vivaci rispetto alle ultime uscite, i ticinesi, che in settimana avevano vissuto lo scossone in panchina con l'avvicendamento tra Tami e il giovane mister spagnolo, sono passati subito in vantaggio, hanno fatto la partita, ma si sono infine fatti beffare. Avanti con un'incornata di Carlinhos Jr. al 3' e sfiorato il raddoppio in più di un'occasione (come con la traversa colpita da Janko), i bianconeri non hanno saputo affondare il colpo subendo la doccia gelata all’82’. Acciuffati da Nuno Da Silva - in rete al primo vero affondo bernese - e incapaci di trovare il nuovo allungo, capitan Sabbatini e compagni si sono dovuti accontentare di un pari dal retrogusto amaro, ancora di più dopo il successo esterno del Sion (1-0 a Lucerna).

Niente posta piena, la consapevolezza di dover continuare a lavorare a testa bassa, ma comunque un punto da cui ripartire per conquistare la sospirata salvezza. Tutto sommato buoni i segnali a livello di gioco, come la fiducia e il morale della banda bianconera (aspetti su cui ci si aspettava un cambiamento rispetto alle recenti uscite), benché nel finale sia subentrato anche un po' di timore.

In classifica Lugano e Thun hanno agganciato il GC (battuto dal San Gallo) a quota 32 punti. La situazione in coda è a dir poco rovente, con Losanna e Sion - avversario del Lugano mercoledì al Tourbillon in un match da bollino rosso - a quota 31. Sono addirittura 5 le squadre racchiuse in un sol punto… ancora 7 turni, 7 finali: la lotta continua.

Commenti
 
Hardy 3 mesi fa su tio
Si è speculato troppo, e si è preso un goal evitabilissimo nei minuti finali. Davvero da suicidio dilapidare il vantaggio che c'era sulle ultime in questo modo.
Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
salvezza
lotta
thun
bianconeri
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-23 07:49:12 | 91.208.130.87