Keystone
SUPER LEAGUE
29.12.2017 - 19:160

Tami e il bastone. Piccinocchi: «Se serve, il mister non si tira certo indietro»

Crisi e risalita, fatica fisica e prospettive: il centrocampista ha fatto il punto sulla stagione del Lugano

LUGANO - Stagione 2016/17, da luglio a giugno: 23 presenze e 1'560 minuti giocati. Stagione 2017/18, da luglio a dicembre: 23 presenze e 1'565 minuti giocati. In cinque mesi, gli ultimi, Mario Piccinocchi è stato in campo tanto quanto tutto l'anno passato. Questa è l'ulteriore prova di quanto, dall'estate in avanti, i giocatori del Lugano siano stati sotto pressione. A livello fisico e anche mentale. Un campionato da disputare ad alto livello, l'Europa League da onorare, la Coppa Svizzera da provare ad assaporare fino in fondo, i bianconeri si sono spremuti e sono arrivati a Natale...

«...Soddisfatti per quanto fatto - ha sottolineato proprio Mario Piccinocchi - Abbiamo vissuto anche settimane difficili, questo è vero; tutto sommato i risultati non possono non essere considerati assolutamente positivi. Abbiamo disputato per la prima volta l'Europa League e abbiamo vinto tre partite, battendo tutte le rivali e dimostrando di poter giocare al loro livello. Siamo arrivati ai quarti di Coppa Svizzera e in campionato abbiamo superato la crisi, ci siamo compattati e abbiamo chiuso in crescendo».

I tanti impegni dei primi mesi sono stati difficili da digerire?
«A livello fisico, personalmente, ho davvero sentito il peso delle tre competizioni. Nelle ultime gare dei tre tour de force che abbiamo affrontato ho infatti sempre avuto dei problemi muscolari, anche se di lieve entità. A tanto lavoro e ai match ogni tre giorni non ero abituato. Ho faticato per prendere il ritmo ma nelle settimane è andata sempre meglio. Ho fatto esperienza, è qualcosa che mi tornerà utile per il futuro».

La situazione in Super League non è ancora tranquilla. La sensazione è però che voi valiate più della sola salvezza.
«Eppure siamo lì, in classifica, quindi è giusto rimanere concentrati e continuare a batterci al massimo contro tutte le rivali. E dovrà essere così almeno finché non avremo la certezza di aver evitato la retrocessione».

La seconda parte di campionato pare in ogni caso in discesa...
«Determinante sarà il lavoro che riusciremo a fare a gennaio. In quelle settimane, se lavoreremo bene, potremo infatti fare molto. Importante sarà arrivare pronti al campionato. E partire bene. Ci riuscissimo potremmo migliorare subito la nostra classifica e poi permetterci di batterci con maggior tranquillità».

Per spingervi sarà determinante la grinta di mister Tami, allenatore pacato ma che se si devono fare strigliate...
«Se si deve usare il bastone il mister non si tira certo indietro. È capitato. Credo comunque che il nostro sia un gruppo molto "ricettivo". In passato sono quindi spessissimo bastate le parole - anche se pesanti - per fare passare un messaggio».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
piccinocchi
campionato
mister
certo indietro
tira certo
tira certo indietro
lugano
bastone
stagione
league
Risultati
11.12.2017
Challenge League
2. tempo
Sciaffusa
Wil
2-1
(2-1)
17.12.2017
Super League
2. tempo
Grasshopper
Basilea
0-2
(0-1)
2. tempo
Losanna
Zurigo
5-1
(4-0)
2. tempo
Lucerna
Young Boys
2-4
(0-2)
22.01.2018
Serie A
2. tempo
Juventus
Genoa
1-0
(1-0)
24.01.2018
18:30
Lazio
Udinese
20:45
Sampdoria
Roma
02.02.2018
Challenge League
20:00
Aarau
Sciaffusa
20:00
Servette
Chiasso
20:00
Vaduz
Xamax
20:00
Wil
Wohlen
20:00
Winterthur
Rapperswil
03.02.2018
Super League
20:00
Basilea
Lugano
20:00
Lucerna
Losanna
20:00
Sion
Grasshopper
20:00
Young Boys
S.Gallo
20:00
Zurigo
Thun
Ultimo aggiornamento:23.01.2018 00:02
Classifiche
Super L.
1
Young Boys
19
40
2
Basilea
19
38
3
Zurigo
19
28
4
S.Gallo
19
27
5
Losanna
19
25
6
Grasshopper
19
24
7
Lugano
19
22
8
Thun
19
21
9
Lucerna
19
20
10
Sion
19
17
Ultimo aggiornamento:18.12.2017 23:47
Challenge L.
1
Xamax
18
46
2
Sciaffusa
18
36
3
Servette
17
35
4
Vaduz
18
26
5
Rapperswil
17
23
6
Chiasso
18
20
7
Aarau
17
18
8
Wohlen
17
13
9
Winterthur
18
12
10
Wil
18
11
Ultimo aggiornamento:12.12.2017 23:50
Serie A
1
Napoli
21
54
2
Juventus
21
53
3
Lazio
20
43
4
Inter
21
43
5
Roma
20
40
6
Sampdoria
20
33
7
Milan
21
31
8
Atalanta
21
30
9
Udinese
20
29
10
Torino
21
29
11
Fiorentina
21
28
12
Bologna
21
27
13
Chievo
21
22
14
Sassuolo
21
22
15
Genoa
21
21
16
Cagliari
21
20
17
Crotone
21
18
18
SPAL
21
16
19
Verona
21
13
20
Benevento
21
7
Ultimo aggiornamento:23.01.2018 00:00
ULTIME NOTIZIE Sport
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-23 00:34:52 | 91.208.130.86