Manchester Utd
1
FC Copenhagen
0
fine
(0-0 : 0-0 : 1-0)
Inter
2
Bayer Leverkusen
1
fine
(2-1)
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
EUROPA LEAGUE
1 ora
Avanza l'Inter: ora (forse) sfida al Basilea
Superato 2-1 il Bayer Leverkusen, la Beneamata attende ora la vincente di Shakhtar-Basilea.
SPAREGGIO
4 ore
Dramma-Thun: è retrocessione
Faivre e soci, un disastro: dolorosissima discesa al piano inferiore.
HCAP
7 ore
Ambrì (e le altre) in trepida attesa!
Il direttore generale biancoblù Nicola Mona si è espresso in merito alle possibili decisioni del Consiglio Federale
NATIONAL LEAGUE
7 ore
Luca Capaul out diversi mesi
Il difensore dei Lions ha riportato la rottura della clavicola in allenamento
MOTOMONDIALE
9 ore
Marquez salta (anche) Spielberg
Lo spagnolo non correrà almeno il primo dei due GP in agenda in Austria
CHAMPIONS LEAGUE
10 ore
Atletico: sono Correa e Vrsaljko i due positivi
Il match di giovedì contro il Lipsia, valido per i quarti di Champions, si disputerà regolarmente
FORMULA 1
10 ore
«Avete fatto un casino», Vettel-Ferrari, ormai siamo alla guerra
Il nuovo pessimo risultato ha portato ai minimi storici il rapporto tra il tedesco e la scuderia.
CHAMPIONS ED EUROPA LEAGUE
10 ore
Champions: l'YB può sorridere
Nel secondo turno di qualificazione i bernesi se la vedranno con una tra Slovan Bratislava e Klaksvik
TENNIS
11 ore
"Agli US Open tennisti responsabili anche in caso di morte"
Sta facendo molto discutere un passaggio di un documento che i tennisti dovranno firmare prima di partecipare al torneo
COPPA SVIZZERA
13 ore
Fattacci di Cham-Bellinzona: Lehmann sospeso
Il club di Zugo ha preso provvedimenti nei confronti dell'ex nazionale, protagonista di un bruttissimo gesto
NATIONAL LEAGUE
14 ore
Gagnon lascia Langnau
Il canadese ha disputato le ultime tre stagioni alla Ilfis
SUPER LEAGUE
16 ore
Dentro o fuori: oggi si decide tutto
Rapp e compagni dovranno cercare di ribaltare lo 0-2 rimediato in Liechtenstein all'andata.
SUPER LEAGUE
10.05.2016 - 10:310
Aggiornamento : 14:04

«Questione di nervi e mentalità: mi auguro che il Lugano resti in Super»

La volata salvezza e la crescita di Ezgjan Alioski: la parola all'ex tecnico dello Sciaffusa Maurizio Jacobacci

LUGANO - Prima il pareggio contro il Lucerna, poi la sconfitta per mano del GC: il Lugano, ultimo della classe quando al termine del campionato mancano solo quattro incontri, ha raccolto decisamente troppo poco negli ultimi due impegni a Cornaredo. Delusione, qualche rimpianto, ma per i bianconeri non c’è tempo da perdere: la lotta-salvezza continua e domani sera al Letzigrund va in scena una sfida di capitale importanza, l’avversario sarà lo Zurigo (ottavo, a +1 dal Vaduz e +2 dai ticinesi). Con Maurizio Jacobacci, ex tecnico dello Sciaffusa, abbiamo parlato dello sprint finale e di uno dei giocatori più in forma di questo Lugano, ovvero Ezgjan Alioski (giunto in prestito a gennaio proprio dai gialloneri).

«Sono contento per Alioski, sta dimostrando il suo valore - ha esordito Jacobacci - Non si arrende mai, ha grinta, tanta voglia di lottare e aiutare i compagni: ha capito l’importanza di questa occasione in Super, vuole giocare il più possibile e si è messo a completa disposizione del mister. A mio avviso rimane un terzino e sta giocando fuori posizione, ma anche come esterno alto può fare bene e coprire egregiamente tutta la fascia: penso che Zeman lo schieri più avanti per necessità».

Per il Lugano è stato un buon colpo di mercato, probabilmente l’unico vero rinforzo della sessione invernale. «Sono stati bravi a volerlo in prestito. Il suo contratto scade a giugno, poi sarà libero di accordarsi con qualsiasi club. È un giocatore che ha mercato, può servire a molte squadre. Probabilmente i bianconeri proveranno a tenerlo, ma prima c’è la salvezza da conquistare».

E a questo proposito... «Contro il Lucerna i bianconeri meritavano di vincere, avevano la gara in pugno, poi hanno subito un gol “dal nulla”, probabilmente è mancata un po’ d’esperienza. Contro il GC invece hanno avuto una clamorosa occasione (palo di Susnjar e traversa di Rey al 60', ndr), penso che se avessero segnato sarebbe finita diversamente e non avrebbero perso. Ora la gara contro lo Zurigo è fondamentale, determinante, il carattere del gruppo, più dell’esperienza, potrà fare la differenza: questa sfida dimostrerà se la squadra è pronta. Ora non conta più il bel gioco, sono importanti solo i punti. In questi casi se già si inizia a non subire reti, almeno un punto lo si conquista...».

Per i bianconeri, domani al Letzigrund, innanzitutto sarà fondamentale non perdere. «In caso di sconfitta la lotta-salvezza diventerebbe davvero difficile. Invece anche un pareggio potrebbe essere un buon risultato, potrebbe dare lo slancio giusto per la volata finale caratterizzata da altri scontri diretti. I giocatori del Lugano sanno l’importanza del momento e sono certo che giocheranno con la giusta cattiveria: i nervi, il coraggio e la mentalità faranno la differenza, sarà importantissimo l’atteggiamento, anche lo Zurigo è vulnerabile e in fase difensiva concede qualcosa. Vincendo o ottenendo un risultato positivo al Letzigrund il Lugano si renderebbe conto di potercela davvero fare e allo stesso tempo manderebbe un chiaro segnale anche alle prossime avversarie. Se il Lugano si salverà? Io mi auguro che un squadra ticinese resti in Super League, è fondamentale».

Infine, tornando rapidamente al mercato, il Lugano a gennaio ha “perso” Patrick Rossini, altro giocatore che Maurizio Jacobacci ha allenato e conosce molto bene. «Non so i motivi del suo passaggio all’Aarau, non posso dare giudizi, però Patrick è uno di quei giocatori che davanti ha sempre fatto il suo, segnando reti e mettendo in difficoltà i difensori avversari. Un po’ come Sadiku (passato dallo Zurigo al Vaduz, ndr): questi sono attaccanti con il fiuto del gol e quando sentono la necessaria fiducia fanno bene, è sempre meglio averli a propria disposizione», ha concluso Maurizio Jacobacci.

Ricordiamo che il 33esimo turno di Super League "inizia" questa sera: al St.Jokob-Park il Basilea ospita il Thun di Sulmoni (calcio d'inizio alle 19.45). Domani sera invece oltre a Zurigo-Lugano (20.30) si gioca anche Vaduz-Sion e Lucerna-GC. Giovedì c'è in programma YB-San Gallo (19.45).

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 00:27:58 | 91.208.130.86