Keystone/archivio
TENNIS
17.05.2020 - 08:000
Aggiornamento : 23:30

«Giusto uccidere chi non rispetta la quarantena»

Marcelo Rios appoggia Rodrigo Duterte: «Quando le cose ti sfuggono di mano, devi usare il pugno duro»

SANTIAGO DEL CILE - Personaggio che già in passato ci aveva abituato ad uscite piuttosto "colorite" («L'Atp è la più grande m**** che esiste al mondo), Marcelo Rios non si è smentito. Sollecitato sull'emergenza Covid-19, il 44enne cileno, ex numero 1 del ranking mondiale, ha dichiarato di appoggiare la politica del dittatore delle Filippine Rodrigo Duterte, che aveva invitato la polizia a sparare per uccidere chiunque violasse la quarantena.

«Non so che tipo di governo abbia questo paese, ma sono sicuro che uccidendo i due ragazzi che non hanno rispettato la quarantena nessun altro poi lo farebbe - ha detto su Instagram l'ex tennista - Attenzione, è il mio pensiero personale: penso che quando le cose ti sfuggono mano, devi usare il pugno duro».

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-04 00:27:53 | 91.208.130.89