Keystone (foto d'archivio)
+7
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
FORMULA 1
2 ore
Vettel, buio pesto: «Non sono contento della macchina»
La Ferrari ha deluso nelle qualifiche. Seb scatterà undicesimo, Leclerc settimo: «Difficile fare miracoli»
SERIE A
10 ore
Tris Milan, la Lazio s'inchina e scivola a -7 dalla Juve
I biancocelesti di Simone Inzaghi crollano all'Olimpico: a segno Calhanoglu, Ibrahimovic e Rebic
SUPER LEAGUE
11 ore
Zurigo padrone al Letzigrund
I tigurini si sono imposti 2-0 sul Servette, agganciato al quarto posto (41 punti)
PODGORICA
12 ore
Covid-19, aumentano i casi: stop al campionato
La Federcalcio montenegrina ha preso questa decisione in attesa di vedere gli sviluppi della situazione
SUPER LEAGUE
13 ore
Il Basilea non sbaglia: Xamax ancora al tappeto
I neocastellani, ultimi in classifica e al quarto ko filato, sono stati sconfitti 2-0 al St. Jakob
CHALLENGE LEAGUE
14 ore
Un punto per il Chiasso di Lupi
I momò, impegnati al Riva IV, hanno pareggiato 1-1 con lo Sciaffusa
SERIE A
14 ore
La Juve si prende il derby, Buffon da record
La Vecchia Signora, trascinata dai suoi assi, piega 4-1 il Toro. Per Gigi sono 648 in A, superato Maldini
MERCATO
15 ore
«Messi e CR7 insieme alla Juve? È possibile, in molti lo vogliono»
L'ex fantasista di Milan e Barcellona fa sognare i tifosi bianconeri
FORMULA 1
17 ore
Pole di Bottas e buio Ferrari: disastro Vettel
La Mercedes domina le qualifiche del GP d'Austria al Red Bull Ring. Terzo Verstappen. Male la Rossa
NATIONAL LEAGUE
20 ore
Davos, rinnova anche Dario Meyer
L'attaccante 23enne ha firmato fino al 2021
LIGA
22 ore
Messi spaventa il Barça: l'addio è possibile
La Pulce ha interrotto le trattative per il rinnovo contrattuale con i blaugrana
FORMULA 1
1 gior
Verstappen non ci sta: «Tempi bugiardi»
Il pilota della Red Bull è fiducioso in vista del GP d'Austria: «Ho trovato il ritmo giusto»
SKICROSS
03.12.2019 - 09:540
Aggiornamento : 20:38

«Ma tu sei Fanny?», la Smith si prende in giro: «Gareggiare con il casco aiuta»

Divertente e divertita, la 27enne è pronta a una nuova stagione. «Mi piace conoscere nuove culture. Fossi stata una tennista, la mia faccia sarebbe stata molto più riconoscibile»

AIGLE - Spinta da un'energia infinita e sorretta da un'allegria contagiosa, Fanny Smith è pronta a incantare ancora. È pronta ad affrontare la stagione che sta per cominciare. Non fatevi però ingannare dal suo sorriso solare: la 27enne non è solo una ragazza divertita, è pure – e soprattutto - un'atleta agguerrita. Chiedete, per conferma, a Sandra Näslund, che l'anno passato è stata costretta a cederle la Coppa del Mondo di skicross. Chiedete a tutte quelle rivali che, infilzate a ripetizione, contro di lei hanno dovuto alzare bandiera bianca. La vodese è una che sogna in grande e lavora duro per provare a concretizzare i suoi sogni. Una prova? Da campionessa in carica, gli ultimi mesi li ha passati... sgobbando.

«La scorsa stagione si è chiusa a fine marzo – ci ha raccontato proprio Fanny – Da allora tempo per fermarmi, per rilassarmi, ne ho avuto poco. Solo a maggio, dopo aver testato il materiale per quest'anno e gli incontri con gli sponsor, ho potuto un po' staccare la spina. Ho potuto riposare testa e corpo. In quelle settimane ho fatto i bagagli e mi sono messa in viaggio. Lo faccio spesso quando ne ho la possibilità, mi piace scoprire e conoscere nuove culture e modi di essere. Da giugno però ho immediatamente ripreso con l'allenamento, con la preparazione fisica. Non mi sono fermata un attimo fino a oggi».

In questi mesi ci sarà però pure stato spazio per la Fanny donna, oltre che per la Fanny atleta.
«Certo. Ho passato il mio tempo con amici e famiglia. Con le persone per me importanti, insomma. Durante l'inverno ho poche occasioni per stare con loro, quindi mi rifaccio in off-season. La parte bella del mio lavoro è che, da primavera in avanti, posso allenarmi ovunque: non ho bisogno di strutture particolari. Questo mi dà la possibilità di stare molto in giro. Per esempio sono andata a trovare un'amica in Corsica. Poi ho fatto lo stesso con un'altra in Polonia. E mentre ero con loro, ogni giorno dedicavo comunque del tempo agli allenamenti».

Girare il mondo da atleta professionista è un problema?
«Mah, il fatto che gareggio con un casco mi aiuta molto – ha aggiunto ridendo la Smith – fossi stata una tennista la mia faccia sarebbe di certo stata molto più riconoscibile. Diciamo che, in generale, posso muovermi con tranquillità. A volte capita che qualcuno mi riconosca e si faccia avanti. Altre volte succede che altri capiscano che sono io solo dopo una chiacchierata...».

Ed è piacevole?
«Quando qualche incerto si sbilancia, e mi chiede “ma tu sei la Smith?”, io solitamente domando se per lui è un bene o un male. Solo dopo rispondo. Scherzi a parte, sì certo, è piacevole. Anche perché con me i tifosi non sono mai invadenti e, anzi, sono sempre molto carini».

Nel 2017/18 la Näslund ti ha battuto in Coppa del Mondo. Lo scorso autunno eri quindi motivatissima. Ora invece sei la campionessa in carica...
«E sono ancora più agguerrita. Otto mesi prima delle Olimpiadi di Pyeongchang (nelle quali ha colto un bronzo, ndr) c'è stato un grande cambiamento nel mio team, con la mia integrazione in Swiss Ski. Questo ha portato tante novità e ha reso il mio lavoro meno ripetitivo. E i risultati dello scorso inverno sono stati grandiosi. Ora provo a essere motivata e a farmi trovare pronta per le grandi sfide che mi attendono con le ragazze là fuori».

Questo è un anno di passaggio (niente mondiali o Olimpiadi). Le motivazioni sono le stesse rispetto alle stagioni nelle quali, invece, queste manifestazioni ci sono?
«Mi piace competere. Amo l'intensità. Voglio raggiungere i miei obiettivi. E l'obiettivo è sempre quello di vincere. In fondo tutti i sacrifici dell'estate sono stati fatti proprio per essere competitiva nei prossimi mesi. Certo, i Mondiali sono importanti. Certo, le Olimpiadi di Tokyo (nel 2022) sono il mio grande traguardo. Ma è per arrivare davanti alle mie avversarie in ogni gara a cui partecipo che lavoro sodo».

Vincere la coppa di freestyle è un obiettivo realistico o il traguardo massimo è la coppa di skicross?
«Ci sono così tante discipline che danno punti...».

SPORT: Risultati e classifiche

Keystone (foto d'archivio)
Guarda tutte le 11 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-05 10:15:02 | 91.208.130.87